Monte San Vito: Sassi (Fli), dietrofront dell'Amministrazione, annullato l'ampliamento del cimitero dopo aver venduto i loculi

Giorgio Sassi 22/09/2011 -

Alcuni mesi fa Futuro e Libertà aveva denunciato la mancanza di loculi nel locale cimitero oltre a ipotesi di progetti di prefabbricati e quindi di spese non proprio insignificanti, si parlava di 70.000,00 euro. Denunciammo, tra l’altro, l’esistenza di un progetto a cui non si era dato corso e l’esistenza di un finanziamento di cui probabilmente stavamo già pagando gli oneri.



Oggi aggiungiamo un altro tassello per far capire i modi di operare della nostra amministrazione: il 26.05.2011 il responsabile del servizio LL.PP. ha approvato il progetto esecutivo dei lavori per un importo totale degli stessi di € 1.300.000,00 ed ha contestualmente provveduto ad approvare gli atti necessari alla indizione della gara di appalto.

Con specifico procedimento si è provveduto all’assegnazione anticipata, ad oggi, di n. 125 loculi, dei 150 di cui si ipotizzava la realizzazione e per i quali è stato versato a titolo di anticipazione, il 50% del valore della concessione, come da assegnazione fatta in data 12 e 14 ottobre 2010.

Il 14/7/2011 il sopracitato atto per l’indizione della gara veniva annullato con l’affidamento ad una società esterna di “una ricognizione” degli eventuali loculi disponibili con un costo di oltre 6.000,00 euro, e la destinazione del 1.300.000,00 euro per l’ampliamento della scuola del capoluogo.

Credo sia chiaro che con questo atto si pone fine all’idea di un “polo scolastico unico” da me inserito nel programma elettorale di 10 anni fa e che sembrava aver accolto il parere favorevole di tutti i candidati alle ultime amministrative.

Inoltre, non procedendo alla realizzazione dei nuovi loculi l’amministrazione dovrà probabilmente rimborsare coloro che, come sopra specificato, hanno acquistato i 125 loculi anticipando complessivamente una cifra che potrebbe aggirarsi tra i 250.000,00 ed i 300.000,00 euro.

Per concludere vogliamo ricordare a questa amministrazione “l’angolo” dedicato ai caduti della prima guerra mondiale che meriterebbe un minimo di rispetto, di manutenzione e di protezione dagli animali che lo usano certamente non nel modo cristiano con cui onoriamo i nostri morti.


da Giorgio Sassi
Consigliere Comunale di Monte San Vito
Futuro e Libertà




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-09-2011 alle 22:43 sul giornale del 23 settembre 2011 - 600 letture

In questo articolo si parla di attualità, fli, futuro e libertà per l'Italia, Giorgio Sassi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/pDD