Starcrossed, un nuovo premio in palio per un lettore di Vivere Jesi

Starcrossed- copia ARC 22/09/2011 -

Fino a che punto sei disposto ad arrivare per coronare il tuo sogno d’amore? Saresti disposto a rinunciare alla tua famiglia e ai tuoi amici? E se per raggiungere la felicità con la persona che ami, dovessi scatenare una guerra fratricida che coinvolgerebbe tutto il pianeta, cosa sceglieresti di fare?



Questi i dubbi che assillano i giovani cuori di Helen e Lucas, i protagonisti di Starcrossed, romanzo d’esordio di Josephine Angelini, uscito per la Giunti Y lo scorso 7 settembre 2011. A questo link le prime pagine del libro e qui il booktrailer ufficiale.

Vivere Jesi e Giunti Y hanno deciso di lanciare un nuovo giveaway, nell’ambito della rubrica Non solo Young, che mette in palio una copia ARC di Starcrossed. Si tratta di una copia speciale, riservata essenzialmente ai giornalisti, ai blogger fidati e in generale alla rete vendita, per permettere loro di leggere il testo in anteprima. La copertina è morbida e senza bandelle (le alette dei risvolti di copertina). In allegato all’articolo sono presenti delle immagini di esemplificazione di copertina ARC.

Il giveaway terminerà il giorno 5 ottobre 2011, data di un’altra importante pubblicazione della Giunti Y, ovvero ‘Le emozioni difettose’ di Laurie Halse Anderson, autrice di Wintergirls e Speak.

Per aggiudicarsi la copia di Starcrossed, il lettore dovrà rispondere a queste domande. 'Fino a che punto sei disposto ad arrivare per coronare il tuo sogno d’amore? Saresti disposto a rinunciare alla tua famiglia e ai tuoi amici?' Le risposte dovranno essere lasciate come commento sotto questo articolo. In allegato, vicino alle immagini della copia ARC di Starcrossed, è stato caricato un file pdf contenente tutte le istruzioni necessarie. Per leggerlo basta cliccare qui. Il commento, prima di essere pubblicato, dovrà essere approvato dalla redazione di Vivere Jesi, onde evitare fenomeni di spam. Dunque la risposta che darete non apparirà immediatamente, ma dopo qualche ora.

Il partecipante dovrà poi inviare una mail all’indirizzo ilaria@viverejesi.it avente come oggetto: ‘GIVEAWAY STARCROSSED’, inserendo i propri dati personali (nome, cognome, indirizzo a cui spedire il libro in caso di vincita).

Il vincitore verrà scelto dalla redazione di Vivere Jesi e proclamato in data 6 ottobre 2011. Successivamente vedrà recapitarsi a casa il premio, del tutto gratuitamente.

Ma le sorprese non finiscono qui. La Giunti Y, infatti, mette in palio altri due fantastici premi per i lettori più accaniti: si tratta di un IPHONE G4 e di un IPOD mini. Maggiori dettagli a questo link.

A presto, con un'altra recensione di Non Solo Young...!

SCHEDA LIBRO
Titolo Starcrossed
Autore Josephine Angelini
Pagine 464
Prezzo € 16,50
Uscita 7 settembre 2011
ISBN 9788809768277








Questo è un articolo pubblicato il 22-09-2011 alle 19:14 sul giornale del 26 settembre 2011 - 3593 letture

In questo articolo si parla di cultura, ilaria cofanelli, starcrossed

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/pDp

Leggi gli altri articoli della rubrica Non solo Young...


highlander89

Sarei disposto a rinunciare a valori come la famiglia e gli amici qualora il mio sogno d'amore sia in grado di essere il/la miglior amico/a nei momenti felici e meno della vita e che costituisca il punto di partenza per una nuova famiglia. Di spalle, su cui piangere per i propri errori, ne bastano 2 anche se sono piccole e spigolose. Le "altre spalle" possono rivelarsi false, prive di buon consiglio e non del tutto stabili.
Sogno d'amore ancor più proibito è viaggiare intorno al mondo con la persona amata, ogni giorno visitare posti diversi, ogni giorno esprimere il proprio sentimento sotto un monumento/meraviglia diversa.

Si possono chiudere gli occhi davanti a ciò che non si vuol guardare,ma non si può chiudere il cuore davanti a ciò che non si vuol sentire.
Negare il grande amore,sarebbe come negare la terra che è sotto i nostri piedi o il sole che brilla alto nel velo azzurro del cielo. Come può una cosa tanto bella essere proibita? L'amore, quello vero,non è un bambino che ha bisogno di cure continue:ti scorre dentro,ti batte nel petto,si nutre di sè. Non c'è rischio che si spenga al primo soffio di vento. Supera qualsiasi ostacolo, ogni incomprensione.Se servirà, si potrà sempre rubare il tempo alle stelle oppure i secondi al sussegursi delle stagioni. L'importante è essere insieme,contro tutto e tutti. Soli,ma felici. Amici e familiari non riusciranno a eclissare la potenza di quel dolce sentimento. Ormai,come un'edera di emozioni,è legato indissolubilmente al nostro cuore. A dispetto di quello che dicono gli altri,un modo si troverà ugualmente,che si creda o meno all'esistenza del "per sempre". Basta seguire il battito,assecondare i propri desideri; allora sarà l'amore, come un fluido rosso e ammaliante,a scrivere un finale alla nostra storia.
La mia mail:delvecchiomichele_@libero.it

BEH... A DIRE IL VERO NO! SE SONO CIRCONDATA DA UNA FAMIGLIA AMOREVOLE E CHE MI COMPRENDE PERCHè RINUNCIARE AD ESSA PER UN AMORE O VICEVERSA E NON VIVERE ENTRAMBE LE SITUAZIONI?
IL VIAGGIO PERFETTO SAREBBE OVUNQUE MA CON LA PERSONA GIUSTA. QUELLA CHE SI INCONTRA UNA SOLA VOLTA NELLA VITA.
PARTECIPO E CONDIVIDO SU FB DOVE MI TROVATE COL NOME LAURA VALZY, LA MIA MAIL è valzy87@yahoo.it
IN BOCCA AL LUPO A TUTTI, SPECIALMENTE A ME! ^_^

Martina Pennacchietti

Come si può immaginare una vita senza Amore?
È per Amore che la nostra vita ha un senso
È per Amore che noi siamo migliori
È per Amore che il mondo sembra diverso
È per Amore che sono morti in milioni
Se per Amore dovessi rinunciare a tutto,
Per Amore a tutto rinuncerei
Se per Amore dovessi camminare su ardenti braci
Per Amore vi camminerei
Se per Amore dovessi dannarmi...

io per Amore mi dannerei.

Quando la mattina metto i piedi giù dal letto,il pensiero dei miei familiari che dormono nelle stanze accanto mi dà la forza di mettermi lo zaino in spalla e di cominciare una nuova giornata. Non credo lo ammetterei mai davanti a loro,ma il pensiero di me,solo senza le loro premure e i loro rimproveri,mi terrorizza. Ora,a 17 anni,quando esco di casa e infrango alcune delle piccole regole da loro imposte,mi sento libero,indipendente,sciolto da ogni legame. Ma è quando leggo l'affetto nei loro occhi e i segni della fatica sulla loro fronte e sulle loro mani che ritrovo "la strada di casa".
Con loro litigo,discuto,mi atteggio a grande,ma è perchè so che non andranno da nessuna parte; passeranno sopra i miei errori,sempre. Dimenticherrano presto le stupide accuse che ho loro mosso,chiuderanno subito gli occhi davanti ai miei difetti.Nessun amore saprebbe essere tanto paziente,tanto incondizionato. Nessuna relazione mi offrirebbe le stesse sicurezze. Inizialmente,forse,inebriato dalla dolcezza di quel nuovo sentimento,potrei giurare di lasciare tutto e tutti per coronare il mio sogno. Ma sono loro la mia casa,il mio rifugio nella tempesta,il mio porto sicuro in un mondo in continuo cambiamento. Nel calore del loro abbraccio mi perdo,qualsiasi mia paura svanisce.

mah...non saprei...bè sì sarebbe bello potersene andare e lasciare tutto con la persona dei propri sogni che sia insieme "un migliore amico, un'anima gemella, un fartello, un padre, una madre, un compagno di avventure, un amante"...però ci sn troppe cose, troppi valori a cui sn legata...la famiglia, la mia casa, i miei doveri... non credo che riuscirei mai ad abbandonare tutto senza sensi di colpa o rimorsi o nostalgia..penso che se cedessi alla tentazione, nn riuscirei a godermela liberamente... e inseguire un sogno e nn sentirsi liberi e felici mentre lo si insegue nn è più così bello come sogno! x quanto riguarda la "guerra fratricida"...bè se c'è qualcuno che ingiustamente e senza rispettarci ci impedisce di conorare il nostro sogno d'amore, ovvio che bisogna lottare e fare di tutto perchè l'amore e la libertà trionfino!

Daniela

L'amore non è sacrificio, è donarsi. Si ama con piacere, con la consapevolezza della condivisione e con quella della rinuncia a qualcosa - soprattutto se si tratta di cose importanti come i rapporti familiari o amicali. Invero, questi sono importanti tanto quanto l'amore che si vive in una coppia; questo perché anche in quei rapporti c'è amore. Ognuno di noi fa le proprie esperienze di vita che - sicuramente - influiscono sul nostro comportamnto e il nostro modo d'essere - la nostra personalità. Nella vita si fanno delle rinunce o si giunge a dei compromessi ma questi devono essere così naturali da non rendersi nemmeno conto di come avvengono; semplicemente accadono. Queste sono più delle trasformazioni, delle evoluzioni piuttosto che rinunce. Una coppia duratura - ma anche matura - può essere tale solo se prima passa attraverso la fase dell'autorealizzazione. Altrimenti sarebbe un po' crudele cercare nell'altra persona "la fonte della felicità" se - prima di tutto - non la si possiede per donarla. Si può donare tutta la vita, ma sarebbe una vita fatta di tristezza che induce l'altro a sentirsi responsabile. Perciò, prima di amare è necessario amarsi, prima di essere "due" bisogna imparare ad essere "uno" e, poi, donarsi con fiducia e pienezza, senza chiedere troppo. Se la persona che ci ama è in grado di comprenderci - come faremmo noi - si donerà senza riserve e non ci si limiterà a vicenda.

"L'amore non vuole avere, vuole soltanto amare" (Hermann Hesse).

Salve e in bocca al lupo a tutti! =)

Allora, a che punto sarei disposta ad arrivare per coronare il mio sogno d'amore...
Se stiamo parlano di Amore quello con la A maiuscola, farei qualsiasi cosa.
Anche rinunciare a famiglia e amici se fossero un ostacolo al raggiungimento di esso, ma solo se fossi certa che ne valga la pena. Nel senso che devo essere sicura della persona per cui sto rinunciando praticamente a tutto!
...Deve essere il mio migliore amico, il mio più intimo confidente oltre ad essere la mia ragione di vita. E se fossi costretta a fare una scelta, a quel punto sarebbe inevitabile scegliere ciò che mi fa stare meglio. Così da creare anche una nuova famiglia con "il prescelto" e vivere felice! =)

Non rinuncerei mai alla mia famiglia e tanto meno ai miei amici.. In questo modo non riuscirei a godermi pienamente l'amore non essendo circondata da tutte le altre persone che amo!

katia860

Allora, fino a che punto saprei arrivare per poter stare con la mia lei?... detto così sembra piuttosto brutto, rinunciare e basta credo che nessuno sarebbe disposto a farlo, se lo si fa è per avere qualcos'altro in cambio, quindi non è una rinuncia vera e propria ma quasi uno 'scambio'. Comunque io sarei disposta a dare tutto perchè ciò che ho ora non è niente in confronto a ciò che potrei avere con lei (questo denota quanto io sia soddisfatta della mia condizione attuale)... naturalmente se è davvero questo "amore della mia vita". Qui ho già risposto anche alla seconda domanda... sì, rinuncerei alla mia famiglia e ai miei amici.

Mai e poi mai rinuncerei alla mia famiglia! Ai miei amici per di più! Non esiste proprio! L'amore non può valere tutto ciò che in anni e anni di vita insieme, i miei genitori e i miei amici mi hanno trasmesso!

Luisa Gigli

L'amor che muove il sole e le altre stelle, cantava Dante. C'è cosa più bella dell'amore? L'amore è tutto ciò che muove l'universo e in tempi come questi ne perdiamo spesso contatto. Fuggirei con il mio amore per lidi lontani, monti distanti...tutto, farei tutto, per amore...

"If all else perished, and he remained, I should still continue to be; and if all else remained, and he were annihilated,the universe would turn to a mighty stranger: I should not seem a part of it." Credo di ritrovarmi molto nelle parole della protagonista di uno dei miei romanzi preferiti, CIme Tempestose. Per amore rinuncerei a tutto, non solo alla famiglia e agli amici ma anche ai beni materiali, ai soldi e forse persino ai miei amati libri. L'amore non è altro che due anime che si incontrano e condividono tutto. Per vivere, secondo me, non dovrebbe essere necessario nient'altro. Ecco perché a volte, per amore accadono cose terribili, ed ecco perché ci piacciono tanto i drammi alla Romeo e Giulietta: perché il mondo a volte non riesce ad accettare ciò che giudica follia solo perché spirituale e non materiale e tuttavia desidera ardentemente avere il coraggio di provare certe emozioni ma si accontenta di vederle rappresentate in tv o a teatro.

Dove arriverei per amore? Se rinuncerei ad amici e famiglia? Bé..onestamente il mio cuore in fondo in fondo risponde di sì.
Certo, razionalmente la risposta più giusta forse sarebbe un no, se la persona che amiamo ricambia il nostro sentimento deve evitare di farci trovare di fronte a tale scelta..e la famiglia ci sarà sempre, ci sosterrà nei momenti del bisogno, ecco qual'è la mia risposta razionale.. ma, se dovessi seguire l'istinto e un sentimento profondo e travolgente come l'amore puro sarei capace nel mio piccolo di sfidare il mondo intero, di "annientare" ogni singola persona che provi ad ostacolarlo, a saltare con tutto il fiato che ho nel corpo e con ogni minuscolo briciolo di forza rimastami, ogni ostacolo. Perché sì, l'amore fa questo. Per amore, per l'amore quello vero..si è pronti a lasciarci dietro le spalle tutto e tutti!

Sarei disposta a scatenare una guerra contro tutti, ma non disposta a rinunciare a famiglia e amici. L'amore è comprensione, condivisione, gioia, serenità .. è rendere felice la persona amata. Se amore e famiglia non vanno d'accordo, ma anzi si contrastano,se cià non mi rende felice, vuol dire che ciò che chiamo Amore in realtà amore non è.