Luci di Natale: vie al buio se non contribuisce il 70% dei commercianti. 'Serve coesione'

luci di natale in centro a senigallia 3' di lettura 13/11/2011 -

Per una città bella e accogliente per le festività natalizie occorre unire le forze. Il comune fa la sua parte, le associazioni altrettanto, e i commercianti devono fare lo stesso. L'appello è rivolto in particolare all'allestimento delle luminarie per cui è partita la raccolta delle adesioni, come oramai avviene da qualche anno, per la compartecipazione delle spese per l'allestimento delle luminarie.



Si tratta di una corsa contro il tempo perchè l'accensione è stata fissata per sabato dicembre. Ma il comune quest'anno parla chiaro. Ad aderire economicamente sono sempre gli stessi esercenti mentre altri “approfittano” dei contributi degli altri colleghi per beneficiare comunque delle luminarie. A queste furbata però il comune dice basta. Quest'anno, se ogni via non raggiungerà il 70% delle adesioni dei commercianti, le luminarie non si faranno. Ipoteticamente dunque anche corso II Giugno rischia di rimanere al buio se la maggioranza degli esercenti non aderiranno al contributo per le luminarie.

“Purtroppo nel corso degli anni a dare il proprio contributo per le luminarie sono stati sempre gli stessi commercianti mentre altri hanno beneficiato comunque degli allestimenti grazie al contributo dei vicini e questo non è giusto -spiega l'assessore alle attività economiche Paola Curzi- soprattutto in un momento di crisi e di difficoltà per i bilanci comunali serve maggior coesione e spirito di collaborazione. Per questo nelle vie del centro storico dove non aderiranno alle luminarie almeno il 70% dei commercianti, le luminarie non verranno messe”.

Per le luminarie il comune ha stanziato quest'anno 20 mila euro. Ai commercianti è chiesto un contributo di 100 euro (iva esclusa) e di 120 euro per quelli che si affacciano su corso II Giugno. Se i commercianti del cuore del centro storico sono più reticenti, il Comune plaude allo spirito di iniziativa dei commercianti di Via Carducci. “In questa via gli esercenti stanno dimostrando molta intraprendenza -aggiunge la Curzi- organizzando iniziative natalizie di intrattenimento e spirito di collaborazione e vanno presi come esempio”.

Tra le manifestazioni che via Carducci sta organizzando ci sono Le vie del Gusto, rassegna enogastronomica natalizia promossa insieme all'Expo Marche che si terrà dal 16 al 18 dicembre. Altre iniziative sono in programma, dal 13 al 18 in piazza del Duca con le associazioni di volontariato e la Bottega del Mercato equo e solidale. Con i fondi stanziati dal comune inoltre verrà riproposta la Casina di Babbo Natale in piazza Saffi e l'albero di Natale in piazza Roma. Non ci sarà invece l'arrivo della Befana il 6 gennaio alla Fenice. Per Natale, per rendere più appetibile il centro storico, potrebbe arrivare anche un'altra novità.

“Grazie al progetto dei Centri commerciali naturali, vinto da Senigallia, ci stiamo attivando per allestire entro Natale delle paline lungo corso II Giugno con le indicazioni commerciali dei vari negozi e anche schede tecniche per individuare i principali luoghi storici e culturali della città”.






Questo è un articolo pubblicato il 13-11-2011 alle 23:40 sul giornale del 14 novembre 2011 - 3465 letture

In questo articolo si parla di attualità, giulia mancinelli, senigallia, Paola Curzi, luminarie, luci di natale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/rBH