Piano neve, la Provincia fa chiarezza sull’ordinanza per pneumatici e catene da neve

neve 1' di lettura 02/12/2011 -

La Provincia di Ancona interviene per fare chiarezza sull’ordinanza emessa in relazione al Piano Neve sull’utilizzo degli pneumatici invernali e delle catene.



“L’ordinanza emessa dal settore Viabilità della Provincia di Ancona – afferma il dirigente del servizio Giacomo Dolciotti - non è una scelta politica ma un provvedimento tecnico che scaturisce da una precisa norma contenuta nel codice della strada. L’atto ha validità solo in alcuni tratti della rete provinciale indicati da apposita segnaletica, i quali sono stati individuati in base all’esposizione naturale (come nei casi delle strade di montagna) o alla criticità del collegamento, cioè dove in caso di neve, i veicoli in difficoltà produrrebbero blocchi alla circolazione rendendo difficoltoso, se non impossibile, l’espletamento dei servizi di emergenza e di pubblica utilità”.

“L’obbligatorietà di percorrere i medesimi tratti dotati di pneumatici invernali o con catene le catene a bordo – continua - è prevista dalla modifica apportata al codice della strada nell’agosto 2010, che ha sostituito la precedente prescrizione di utilizzarli solo in caso di precipitazioni nevose”. “Inoltre – sottolinea Dolciotti – non va dimenticato che provvedimenti simili sono stati emessi anche dall’Anas e dunque, considerato che la viabilità provinciale fa da raccordo proprio tra questa arterie della grande viabilità e quelle comunali, l’ordinanza provinciale ne rappresenta una coerente conseguenza. Va da sé che, come ha sempre fatto, il servizio Viabilità garantirà per tutta la stagione invernale la massima vigilanza sulla pulizia della rete stradale di propria competenza, garantendo la sicurezza dei cittadini”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-12-2011 alle 14:15 sul giornale del 03 dicembre 2011 - 1076 letture

In questo articolo si parla di attualità, provincia di ancona, ancona, neve, piano neve

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ssC


Precisazione un cazzo.
Obbligare ad un acquisto inutile è una vessazione.

Io se c'è neve non prendo la macchina. Potrei scegliere di mettere le catene. Ma scelgo di starmene a casa.

Non mi si può obbligare a spendere minimo 50 euro per tenere un oggetto inutile nel portabagagli.

Posso scegliere come comportarmi o me lo deve dire lo Stato, la Regione, la Provincia o chi per loro?


A senigallia, c'è la neve due giorni all'anno quando va male. Cosa me ne faccio delle catene a bordo da dicembre a fine marzo? Sarà scrupolo di chi viaggia o di che deve prendere per forza la macchina munirsi di catene. Io, come tanti altri se c'è la neve resto a casa, oppure vado in giro a piedi. Male che vada mi faccio venire a prendere da chi si può permettere di prendere l'auto. Perchè devo essere costretto a comprare le catene se con la neve la macchia non la uso? Secondo me questo è l'ennesimo modo per batter cassa.

Giusto, niente catene e niente gomme termiche, allora io propongo il sequestro della macchina e una bella multona, ma bella però, a chiunque sprovvisto di gomme termiche o catene, rimane bloccato o provoca un incidente per la presenza di neve in strada.
Le catene, a meno che non avete un "macchinone", si comprano al centro commerciale per 40€ circa, e durano una vita, non mi sembra una spesa impossibile per nessuno che possa permettersi un'auto.
Siamo i soliti Italiani, quelli che non vogliono le catene o le gomme termiche, poi quando fa due fiocchi, tutto bloccato.

DarioG

Concordo col signor Enea Bartolini!

E' vero che ad Ancona se nevica lo fa 2 volte l'anno, ma, è anche vero che quando lo fa l'intera città precipita nel caos più totale come se ci fosse stata una bufera con 50 cm di neve (vedere dicembre 2010).

Premetto che io le gomme termiche le comperai l'anno scorso prima della famigerata nevicata, quindi a me non ha fatto un baffo la neve nè questa ordinanza.

D'altronde, immagino che tutti andiate a sciare almeno una volta ogni 2 anni (se non una volta l'anno), quindi l'acquisto delle catene sarebbe utile anche in quel caso.

Comprendo che spendere 200 e passa € di gomme termiche potrà non piacere a tutti (nonostante anche esse durino almeno 4 anni, cioè 4 stagioni invernali)
le catene OMOLOGATE si trovano anche a prezzi sotto i 100 €.

Commento modificato il 03 dicembre 2011

Sono d'accordo con la multona nei casi che dici te, e mi prenderei le mie responsabilità. Ma non fare i conti nelle tasche di chi non conosci. Fosse solo la spesa delle catene sarei a cavallo. A mio avviso questa è una spesa inutile: se quando nevica io l'auto non la prendo, perchè devo essere costretto a comprare le catene?

Enea, prima di scrivere prova ad andare a comperarle le catene al centro commerciale e poi mi dici se le trovi considerando che dal gommista le paghi più del doppio e di questi tempi spendere soldi in una cosa inutile non è sicuramente la cosa migliore.
Obbligare gente a comperare le catene con 20 gradi fuori è veramente una utopia.
Se mai dovesse nevicare basta emettere un comunicato della protezione civile o della polizia o ente autorizzato che obbliga l'uso di gomme termiche e catene ed allora si che è giusta la multa.
Per questa estate obbligheranno l'uso del gommone ?
Per il momento il provvedimento serve solo a fare cassa.

Possedete un'automobile?

1) Tassa di possesso
2) Accise sul carburante
3) Assicurazione obbligatoria
4) Catene obbligatorie

Ah...se c'è smog vedete anche di non rompere i coglioni e la domenica andate a piedi.

Per come la vedo io, le catene dovrebbero essere fornite dalle case automobilistiche al momento dell'acquisto dell'auto.
Però non puoi considerarla una spesa inutile, perchè non credo tu sia in grado di sapere quando nevicherà con certezza, e se la neve ti sorprende mentre sei in strada, cosa fai?
Ci sono le eccezioni, ma le leggi e i regolamenti di solito tendono giustamente a generalizzare.
Anche io pago da anni l'assicurazione auto e moto, e costano ben di più delle catene, eppure non ho fatto e non voglio fare incidenti, ma non per questo ho la certezza che non farò mai incidenti.
La realtà è che quando nevica (anche poco), in Italia si blocca tutto, perchè c'è gente che non vuole saperne di pneumatici e catene.
Poi ognuno è "libero" di fare come vuole, c'è anche chi gira senza assicurazione.

paolo

Commento sconsigliato, leggilo comunque

paolo

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Il discorso che dovrebbero essere fornite di serie è ben diverso da quello scritto prima e mi trova concorde.
Hai mai pensato a quanti pur avendole sono in grado di metterle ?

Esatto! a mio parere il governo ha fatto bene i propri conti. Se quasi ogni italiano sopra i 18 anni possiede un auto, quante catene dovremmo ora comprare ora noi italiani? Non è una scelta politica?! Noooooooooo!!

Ma poi figuriamoci, se una persona anziana, o una signora, o chiunque poco pratico, scenderebbero giù a mettere le catene all'auto, quando nevica?!?!?

Ma t'immagini, un incolonnamento, e tutti che devono scendere a mettere le catene?

Dario, io ho 36 anni e a sciare non ci sono mai andato, altro che ogni due anni o tutti gli anni. Con questi chiari di luna. A me ora costano di più le catene che quello che vale l'auto. Figuriamoci le gomme termiche.

danilo mattei

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Daniele

Qualcuno mi spiega perchè in autostradaa l'obbligo è fino al 15 marzo invece ad Osimo e dintorni c'è fino al 15 aprile? Quando mai ha nevicato ad aprile dalle nostre parti???

Il problema vero è che l'ente proprietario dovrebbe garantire la viabilità, comunque ed in ogni condizione. Le tasse le paghiamo, chi le paga, anche per questo. Il problema viene spostato dalla pubblica amministrazione al privato cittadino. Anch'io, che per lavoro ho dovuto macinate molti chilometri ho sempre montato le termiche, ed in una sola occasione ho avuto problemi, ma allora la strada era una lastra di ghiaccio, e se avessi potuto sarei volentieri rimasto a casa. Non vi scordate poi che molti modelli non prevedono la possibilità di montare catene.Quindi? come sempre, intanto facciamo l'ordinanza, tra l'altro il 90% della popolazione non ha capito di che trattasi, poi speriamo che non nevichi. Intanto abbiamo cacciato altri 200/300 euri, che sommati a quelli che ci farà sputare il prof. monti, sai che goduria.

Commento modificato il 04 dicembre 2011

Per carità, la Provincia avrà tutte le sue ragioni, ma questa viene sentita dalla gente come un ulteriore balzello a carico dei cittadini che sgrava la responsabilità degli Enti pubblici che, trovandosi senza finanza, non fanno il loro mestiere cioè rendere le strade sempre percorribili.
Poi certo, la gente si deve saper regolare e trovare altri modi per viaggiare, in casi eccezionali, ma sono appunto eccezionali.

Io sono almeno trenta anni che nella mia auto ed in quella di mia moglie, ad inizio di novembre di ogni anno, metto le catene a bordo per l'eventualità, non proprio renmota, di una nevicata; l'ho sempre fatto spontaneamente per poter tornare a casa "abbastanza agevolmente" se mai ce ne fosse stato bisogno. E proprio nel caso di bisogno, qualche tempo fa' mia moglie, se non avesse avuto le catene a bordo, in gennaio, sarebbe rimasta lì con la sua Yaris; è vero che si è trovata in difficoltà a montarle però, se non avesse avuto le catene dietro per una nevicata improvvisa a Camerano, sarebbe rimasta lì. Invece per il buon gesto del marito di una collega di lavoro ( poi ringraziato e ricompensato), ha potuto montare le catene mentre sbuferava la nevicata ed "gevolmente" tornare a casa la sera ed in breve tempo. Il problema non è tanto e solo saperle montare, ma soprattutto averle precise e specifiche per la propria autovettura; in ogni caso qualche soccorritore, la Protezione civile o qualcuno di buon cuore c'è sempre. Quindi non vedo affatto il problema.
Poi per miglioraci, sia io che mia moglie abbbiamo acquistato, non troppi anni fa', auto 4x4 di non grosse dimensioni, Terios, che montano le gomme estate/inverno M+S=mood+snow=fango+neve che sono validissime ed efficacissime e ti fanno camminare sempre ma soprattutto in situazioni di emergenza con la massima tranquillità e serenità.
Quindi non obbligo di catene a bordo perchè ce lo impone l'istituzione, ma perchè ce lo dobbiamo imporre da noi stessi, per evitare l'ingorgo e potercene tranquillamente andare verso casa magari passando altrove, ma soprattutto non causarlo ed incrementarlo l'ingorgo. Per avere sicurezza di guida e di strada quindi soprattutto per se stessi, come lo è con le cinture di sicurezza od il casco per le moto.

Bella idea, adesso vado a comperare 4 gomme nuove che di sicuro mi costano meno delle catene; come ho fatto a non pensarci prima ?

Leggendo l'ordinanza della Provincia:
http://www.provincia.ancona.it/Engine/RAServePG.php/P/717110030300/M/727410030301
e la successiva precisazione mi sembra di avere capito che l'obbligo ci sia solo su alcuni tratti di alcune strade provinciali di cui al relativo allegato, giusto o non giusto?

Perché mi sto chiedendo questo? In questi giorni mi stanno raccontando di una corsa forsennata a comprare catene o pneumatici da neve, oramai pressoché esauriti dappertutto per la convinzione (errata?) di tante persone che siano obbligatori su tutta la rete provinciale!

Ho sentito inoltre (leggenda metropolitana?) di gente fermata e multata a Passo Ripe (strada prov. 12 Corinaldese) ma leggendo l'allegato, in questa strada l'obbligo c'è solo in un tratto di circa 10 km. nel comune di Arcevia......

Che casino.....la solita confusione che regna e non giova a nessuno, gommisti e centri commerciali a parte.




logoEV