Complanare e terza corsia: ritardi sulle inaugurazioni, vertice di Mangialardi a Roma

Maurizio Mangialardi 2' di lettura 09/12/2011 -

Un vertice a Roma per fare il punto sul cronoprogramma dei lavori di realizzazione della terza corsia dell'A14 e della complanare. La prossima settimana, il 13 dicembre, il sindaco Maurizio Mangialardi si recherà nella capitale per incontrare il vertici di Società Autostrade per discutere sullo stato di attuazione del maxi cantiere che per Senigallia significa anche rivoluzione della viabilità urbana grazie alla costruzione delle due bretelle complanari a scorrimento veloce, alternative alla statale, che collegheranno nord-sud la città.



Il primo tassello del mosaico delle grandi opere infrastrutturali è stato inserito nell'aprile scorso con l'inaugurazione del nuovo casello autostradale, ribaltato verso l'interno rispetto alla vecchia posizione. La nuova stazione è stata realizzata con un costo di oltre 11 milioni di euro e varata con cinque mesi di anticipo rispetto al programma inizialmente stilato da Società Autostrade. Ma di inaugurazioni nel 2011 che ce sono state diverse. Il 21 luglio Società Autostrade ha aperto anche la terza corsia nel tratto Senigallia-Fano in direzione nord. In quella circostanza fu annunciato il completamento di tutta la tratta entro il 2011. I tempi però stringono, e anche se gli operai sono perennemente al lavoro nel cantiere, i lavori non sembrano propriamente ultimati. Anche di questo il sindaco Mangilardi chiederà notizia nel vertice della prossima settimana.

“Fermo restando che l'intera partita relativa alla terza corsia e alla complanare sta procedendo nel migliori dei modi -premette Mangialardi- Società Autostrade aveva annunciato l'ultimazione dei lavori della terza corsia entro il 2011 e l'apertura della prima bretella complanare entro pasqua 2012. Anche se sono date comunque in anticipo sui tempi inizialmente previsti, ci teniamo comunque ad aggiornare con Società Autostrade l'andamento dei lavori e a conoscere eventuali variazioni di programma”.

Ad un primo colpo d'occhio però sembrerebbe che i lavori abbiamo subito dei rallentamenti, almeno rispetto al cronoprogramma. Oltre alla terza corsi, anche la prima bretella complanare che va dalla strada della Marina al nuovo casello, non sembra poter aprire a marzo. La seconda invece, che va dal casello al Ciarnin, dovrebbe essere ultimata per il 2014. “Orientativamente i rallentamenti riguardano, per la complanare, la realizzazione delle rotatorio di connessione alla viabilità ordinaria -aggiunge Mangialardi- da quelle al Ciarnin a quelle su strada della Marina a quella in via del Camposanto”.

Durante l'incontro di martedì saranno verificati oltre ai tempi tecnici di conclusione dei cantieri anche le richieste avanzate dal Comune di Senigallia rispetto alla modifica di alcune barriere anti-rumore. “Il comune ha chiesto a Società Autostrade di verificare le altezze della barriere antirumore garantite rispetto al progetto iniziale -conclude il primo cittadino- e anche la visibilità delle stesse essendo arrivata la richiesta dei residenti di realizzare le barriere fonoassorbenti trasparenti”.






Questo è un articolo pubblicato il 09-12-2011 alle 23:55 sul giornale del 10 dicembre 2011 - 3058 letture

In questo articolo si parla di attualità, maurizio mangialardi, giulia mancinelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/sLq





logoEV