<| /yobee 2>

Fiore: 'Bilancio approvato entro la data prefissata. Da parte dell'amministrazione serietà e rigore'

mario fiore 3' di lettura 21/12/2011 -

Il bilancio è stato approvato entro la data prefissata per legge del 31 dicembre, a dimostrazione da parte dell’Amministrazione della serietà e del rigore di fondo che è indispensabile in questo periodo di crisi, non solo economica e finanziaria, ma anche di sistema e di valori, come peraltro fatto anche dalla Regione Marche



E' bene ricordare infatti che ad oggi non è prevista nessuna proroga da parte del Consiglio dei Ministri e questo in un quadro di incertezza normativa è un dato di fatto inconfutabile e incontrovertibile da cui inevitabilmente partire, quindi era importante rispettare la scadenza. Il bilancio è stato valutato seriamente in tutte le sue parti, l'approvazione è arrivata nel rispetto dei termini legali. Tale manovra è stata ponderata grazie alle molteplici Commissioni svolte e il voto è avvenuto dopo un dibattito appassionato in un clima attento e riflessivo. Una manovra che risente inevitabilmente della crisi che attanaglia l’Italia e non solo. Una manovra che è fortemente condizionata dai paletti stringenti del Patto di Stabilità, che senza entrare nel tecnico di fatto mettono i Comuni, soprattutto quelli con i conti in regola e virtuosi come Senigallia, in estrema difficoltà non consentendo di programmare nessuna opera pubblica per i prossimi tre anni. Nonostante questo quadro, che definire drammatico è un eufemismo, l’Amministrazione ha salvaguardato il sociale, aumentando il fondo di solidarietà da 200 a 250 mila euro e agisce concretamente sulla lotta all’elusione e all’evasione fiscale, istituendo un Nucleo di Polizia Tributaria.

Si è costruito di fatto un bilancio di rigore, serio, sociale, cercando di gravare il meno possibile sulle tasche dei cittadini e tagliando dove si poteva. Ci sono anche degli aumenti inevitabili in un quadro dove tutto è depressivo, ma il principio guida è stato quello che chi più ha più paga: l’aumento delle imposte è progressivo e non sono stati toccati i servizi a domanda individuale che ricadono su tutti i cittadini indistintamente. Viene mantenuta l’esenzione dell’Irpef fino a 12.000 euro. Ho espresso il mio parere favorevole all'approvazione del bilancio vorrei ringraziare il Sindaco Mangialardi, tutti gli assessori e tutta la struttura che si è messa a disposizione dei Consiglieri con grande abnegazione, non lesinando un grande ed instancabile lavoro nel predisporre il calendario, preparare relazioni ed essere sempre a nostra completa disposizione.

Ci aspettano giorni complicati e molto difficili, non dobbiamo drammatizzare ma guardare in faccia la realtà, senza annunci demagogici, ma lavorando con umiltà, serietà e rigore per il bene di Senigallia e dei nostri concittadini, ben sapendo che i sacrifici richiesti servono per evitare un'implosione che non vogliamo e non possiamo permetterci. Sappiamo come a livello nazionale sia stato chiesto un grosso impegno economico che andrà ad incidere in linea teorica su tutti, ma che inevitabilmente influenzerà in misura particolare le fasce più deboli. Colgo l'occasione per rivolgere a tutti un sincero augurio di buon Natale e buone feste, cosciente che ci attenderà un anno particolarmente impegnativo, ma con la fiducia di superare questa non facile situazione con impegno e forza di volontà.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-12-2011 alle 18:45 sul giornale del 22 dicembre 2011 - 2175 letture

In questo articolo si parla di politica, bilancio, vivi senigallia, mario fiore, prima commissione

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/tfD





logoEV