<| /yobee 2>

Cardinali lascia il comando della compagnia dei carabinieri, ecco l'operato

roberto cardinali 3' di lettura 05/01/2012 -

Il capitano Roberto Cardinali, dopo quattro anni ed oltre tre mesi di comando dei Carabinieri di Senigallia, dal 9 gennaio prossimo lascerà la città ed assumerà il nuovo incarico presso il Centro Nazionale Amministrativo del Comando Generale dell'Arma CC di Chieti.



L'Ufficiale, marchigiano di Monsampolo del Tronto in provincia di Ascoli Piceno, dopo i numerosi incarichi operativi e territoriali svolti ed iniziati nel Veneto dal 1995:
-settembre 1995, comandante del Nucleo Operativo Radiomobile della Compagnia CC di Padova.
-novembre 1995-giugno 1996 comandante in sede vacante della Compagnia CC di Padova.
-novembre 1996-maggio 1997, comandante in sede vagante della Compagnia CC di Abano T. (Pd).
-dal 30 ottobre 1997 comandante della Compagnia CC Aeronautica Militare di Padova.
-dal 26 agosto 2000 comandante della Compagnia CC di Popoli (Pe).
-dal 30 agosto 2003 comandante della Compagnia CC di Formai (Lt).
-dal 20 settembre 2007 comandante della Compagnia CC di Senigallia (An).

Si appresta a variare il proprio servizio in virtù di un percorso di carriera che lo vede ormai prossimo alla promozione al grado di Maggiore.
Laureato in Scienze dell'Amministrazione presso l'Università degli Studi di Siena (Scienza Politiche), Cardinali dopo essersi arruolato nell'Arma dei Carabinieri nel novembre del 1983 ed aver effettuato il 101° corso allievi carabinieri ausiliari presso la struttura addestrativa di Chieti-Scalo, ritorna in quella eccellenza amministrativa (gestisce tutto il personale dell'Arma), all'avanguardia tra le varie Amministrazioni Pubbliche e Private di pari dimensioni.
Insignito di varie onorificenze (Medaglia di lungo Comando, di Servizio e Nato per operazioni in ex
Yugoslavia ed in Kosovo) nonché del titolo di Cavaliere dell'Omri, l'Ufficiale in questo periodo trascorso a Senigallia ha cercato di esprimere con il suo carattere schietto e trasparente e le sue doti d'uomo in divisa al servizio del cittadino ed ha voluto integrarsi con il territorio cercando di capire e attenuare le difficoltà e le preoccupazioni di una popolazione di circa 90 mila abitanti presente negli undici comuni delle vallate del Misa e del Nevola.

Evitando di elencare i numerosi dati statistici e le cifre operative sia repressive che preventive comunque di ottimo livello ma non sempre pienamente comprensibili ai meno tecnici del settore e sempre più fronteggiando una minore forza complessiva di militari presso tutti i reparti dipendenti a partire dal novembre 2007, negli anni 2007-2011 sinteticamente si sono avuti:
arresti n.680
denunce a piede libero circa n.3500
calo delle rapine in banca e uffici postali ad un numero fisiologico di massimo 4-5 in tutto il territorio delle due vallate e della città
un solo omicidio (ultimo quello di Taurino) e tentato omicidio extracomunitario (26 dicembre 2009 via Bixio-zona porto) scoperti in brevissimo tempo
numeri di accessi annuali nelle caserme di oltre 1600 persone, per ogni genere di motivazione anche e spesso per consigli e sfoghi di genere familiare e condominiale
riduzione quasi costante ed annuale dei furti (-5%) presso le abitazioni ad eccezione della leggera risalita in quest'ultimo 2011.

Molti sono stati i target tracciati dal Capitano Cardinali (vedi il pdf).



...

...






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-01-2012 alle 13:12 sul giornale del 07 gennaio 2012 - 4755 letture

In questo articolo si parla di attualità, carabinieri, roberto cardinali, comando carabinieri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/tCM





logoEV