Parcheggiatori abusivi, Fli: 'Cercare una soluzione condivisa e partecipata'

Futuro e libertà| 1' di lettura 12/01/2012 -

Il circolo di Futuro e Libertà Senigallia torna nuovamente a parlare della presenza dei parcheggiatori abusivi nei parcheggi del centro città ma questa volta lo fa con animo sollevato, vuoi per le tante condanne al populismo facile dimostrato da alcuni e vuoi per le felici parole con cui ha esordito il capitano dei carabinieri il quale, a pochissima distanza dal suo insediamento, interveniva sulla questione dosando buon senso a giusto e doveroso rispetto delle regole di cui è garante.



La politica di parte ha chiaramente fallito su questo versante e quello di ricercare una soluzione condivisa e partecipata da tutti è un passaggio ormai obbligato.

Non è certo la proposta della Lega quella che donerà a qualche senigalliese scopertosi padano la tranquillità che sembra mancargli e, giudicando anche quanto avvenuto in altre città, non crediamo che abbandonarsi al populismo senza tenere conto delle eventuali conseguenze (la cronaca delle scorse settimane ce ne ha consegnate di decisamente drammatiche), anteponendo consenso elettorale e omologhi rimborsi a tutto, sia la strada migliore da percorrere.

La questione “immigrazione” coinvolge così tanti e diversi aspetti da rendere sciocco pensare che con “retate” e...minacciati presidi al Foro Annonario si possa consegnare la nostra città al futuro che stiamo già vivendo ma che qualcuno si ostina ad annullare.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-01-2012 alle 17:00 sul giornale del 13 gennaio 2012 - 1867 letture

In questo articolo si parla di immigrati, politica, Futuro e libertà, parcheggiatore abusivo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/tQy


i vostri comunicati sono sempre più simili a quelli dei DS
tante parole sui massimi sistemi e tanta fuffa

auguri per le prossime alleanze

I nostri comunicati li trovo finalmente totalmente liberi da ordini di scuderia. Se poi a qualcuno piace trovare "i massimi sistemi e la fuffa" altrove (dalla libertà a Cosentino alla crisi economica che mai avrebbe toccato l'Italia) è libero di farsi piacere tutto.

Auguri di buona ..indigestione.

quando hai ragione tocca dartela

ma a parte che fino a dicembre 2010 anche voi votavate, sedevate e magnavate insieme a Cosentino e compagnia cantando....

nulla toglie che assomigliate sempre più al PD

Commento modificato il 13 gennaio 2012

Adè nun vuria pià gambon ma.. una risposta al suo ultimo post la può trovare sul "Chi siamo" della home page di, lo so è dura da aprire, www.flisenigallia.it

Una nota di folclore che di certo non depone a mio favore? Non sapevo (e molti di noi condividevano questa mia ignoranza) che "Per fortuna che Silvio c'è" fosse l'inno di quel partito! Poiché ritenevo che gente con un trascorso nell'MSI e poi in An mai avrebbe accettato una cazzata del genere ho sempre annoverato quella simpatica canzunciella fra le boiate di facebook. E se personaggi responsabili come Gasparri, La Russa, Santanchè.. sono rimasti di là un motivo dovrà pur esserci. Secondo me c'è ma non lo dico.

Commento modificato il 15 gennaio 2012

il vostro inno comincia con "avanti popolo"?

Non so se esiste un copy right per quelle due parole. Posso dire per certo, però, che dalle parti di Fli non passerebbe nessun inno ad personam, fosse anche una poesia (ah ah ah) del "sommo" Bondi Sandro (ri ah ah ah).




logoEV