Montemarciano: coppia di senegalesi intossicata, paura per la donna incinta

Ambulanza 1' di lettura 13/01/2012 -

Paura all'alba per una coppia di immigrati senegalesi residenti a Montemarciano (An), in via Po nella frazione di Forcella, rimasti intossicati dal monossido di carbonio sprigionato da un braciere lasciato acceso.



L'allarme è scattato intorno alle 5 del mattino. Immediatamente soccorsi dal personale del 118, intervenuti insieme ai Carabinieri e i Vigli del Fuoco, i due senegalesi sono stati trasportati al pronto soccorso di Senigallia per le prime cure. Accertata l'intossicazione, la giovane coppia è stata trasferita all'ospedale di Fanodove dove è stata sottoposta alla camera iperbarica. I timori principali sono per la donna che è incinta.

Attorno alle 14 i senegalesi sono rientrati all'ospedale di Senigallia dove si trovano ora ricoverati in ossservazione e per gli accertamenti del caso. I due non corrono pericolo di vita tuttavia resta da chiarire lo stato di salute della donna in stato di gravidanza e se, il feto, ha riportato conseguenze.






Questo è un articolo pubblicato il 13-01-2012 alle 09:31 sul giornale del 14 gennaio 2012 - 1314 letture

In questo articolo si parla di cronaca, montemarciano, carabinieri, ambulanza, Sudani Alice Scarpini, soccorsi, intossicazione

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/tSE





logoEV