Anche la mostra 'Foibe, fascismo, esodo' per commemorare il 'Giorno del ricordo'

Foibe 1' di lettura 09/02/2012 - Immagini e frammenti cinematografici, foto e riflessioni per commemorare il “Giorno del ricordo”, venerdì 10 febbraio a Senigallia (Marche – AN). Info 071 6629350.

L'iniziativa promossa dal Comune di Senigallia in memoria delle vittime delle foibe e dell'esodo giuliano-dalmata, dà dunque appuntamento venerdì sera alle 21.15 al cinema La Piccola Fenice con la proiezione di immagini e frammenti documentari, nell'ambito della Stagione cinematografica 2011-12 in corso, a cura dell'associazione Linea d'ombra. Da venerdì pomeriggio invece, fino a domenica sera, si potrà inoltre visitare la mostra dal titolo “Foibe, Fascismo, Esodo”, allestita alla Galleria Expo Ex e aperta al pubblico dal 10 al 12 febbraio, dalle 16 alle 19.

L'esposizione è organizzata dal Comune in collaborazione con l'Associazione Nazionale Ex Deportati, la Fondazione Memoria della Deportazione e l'Istituto e Museo Alcide Cervi di Gattatico (RE). L'iniziativa proporrà immagini e riflessioni sull'evento storico delle foibe. Il materiale visivo presentato durante la proiezione potrà essere discusso in sala ed è composto da documenti sulla vita e la quotidiana di quegli anni. Attraverso frammenti e immagini documentarie si racconteranno i luoghi e i personaggi di quella tragedia, gli oggetti, la normalità dello scorrere quotidiano negli anni durante la seconda guerra mondiale o immediatamente successivi.

Il nome di “foibe” deriva dal nome che in Venezia Giulia avevano le grandi fosse carsiche in cui furono gettati i corpi di centinaia di persone. Le vittime di questi eccidi per motivi etnici e politici, furono italiani della Venezia Giulia e della Dalmazia.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-02-2012 alle 11:21 sul giornale del 10 febbraio 2012 - 1732 letture

All'articolo è associato un evento

In questo articolo si parla di attualità, comune di senigallia, senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/uZF


Commento modificato il 10 febbraio 2012

Non so ancora se la neve mi consentirà di visitarla ma il titolo della mostra lo trovo un "tantino" forzoso. Qualche tempo fa avevo scritto due righe ancora rintracciabili al link http://www.vivere.marche.it/index.php?page=articolo&articolo_id=153800 ma forse ero solo in preda ad un raptus di ottimismo.