<| /yobee 2>

Situazione neve: sparse 11 tonnellate di sale, danni anche all'Arcafelice

logo comune di Jesi 2' di lettura 15/02/2012 - Ripulite praticamente tutte le strade principali e secondarie - restano solo alcune vie laterali ed i vicoli del centro storico dove la coltre di ghiaccio persistente rende difficoltoso il ripristino della regolare circolazione - l'attività dei venti mezzi pubblici e privati impegnati anche oggi nel territorio comunale è stata quasi totalmente dedicata a liberare parcheggi ed a provare a smaltire decine di migliaia di tonnellate di neve.

Un problema, quest'ultimo, che si riflette inevitabilmente nella viabilità, dal momento che le carreggiate si sono ristrette e la circolazione, specialmente nelle ore di punta, ne risente visibilmente. Liberato dalla neve e dal ghiaccio gran parte di corso Matteotti, così come le piazze all'interno della cinta muraria. Il rialzo delle temperature, grazie alla giornata di sole, ha aiutato molto le oltre 60 unità che stanno lavorando senza sosta.

Non va perso di vista il fatto che nell'intera scorsa settimana sono caduti in città dagli 80 ai 90 centimetri di neve - e più di due metri nelle zone periferiche - un evento senza precedenti a memoria d'uomo e che proprio per il carattere di assoluta eccezionalità ha messo a durissima prova gli interventi nel territorio che hanno visto lavorare senza soluzione di continuità oltre cento uomini e 35 mezzi. Nelle strade sono stati sparsi qualcosa come 11 tonnellate di sale.

Situazione tranquilla in tutte le scuole di ogni ordine e grado, benché il ghiaccio delle prime ore della mattina abbia causato inevitabili disagi. I tecnici del Comune, d'intesa con il corpo forestale, hanno intanto deciso di abbattere anche l'altro pino secolare nell'area verde del “Collodi”, gemello a quello caduto lo scorso fine settimana sotto il peso della neve. Già tolti i rami pericolanti così da mettere in sicurezza la zona, l'intervento finale - già firmata l'ordinanza del sindaco - sarà effettuato quanto prima. Una squadra di tecnici sta inoltre provvedendo a rimuovere rami pericolanti che insistono nella pubblica via.

Nella lista delle aziende danneggiate dalla neve si aggiunge l'azienda agricola comunale Arcafelice dove è crollato il tetto del capannone destinato alle attrezzature e alle scorte di mangimi. È venuta giù anche la tensostruttura dedicata al ricovero dei maiali, fortunatamente senza perdita di animali.

Il Comune raccomanda ancora una volta la massima prudenza ai pedoni, specialmente nelle prime ore della mattinata a causa della presenza di ghiaccio. Si invitano altresì tutti i proprietari di abitazioni a verificare la presenza di ghiaccio pericolante sui tetti ed a ripulire i marciapiedi di pertinenza, così come prescritto dal regolamento comunale.

Nella giornata di domani tornerà il servizio scuolabus, con percorsi completi nel centro urbano e punti di raccolta in periferia, secondo lo stradario già comunicato alle famiglie.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-02-2012 alle 16:54 sul giornale del 16 febbraio 2012 - 1108 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, Comune di Jesi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/vgB





logoEV