Laura Pausini: a piedi nudi per ringraziare il suo pubblico. 'Ciao Lucio!'

Laura Pausini 3' di lettura 04/03/2012 - Energia allo stato puro. E' così che la Laura Pausini si apre al pubblico anconetano, dopo due anni di pausa, con il suo nuovo World tour Inedito dell'omonimo album. Un concerto che inizia tra le note di 'Benvenuto'. Ma non mancano parole ed una canzone dedicate all'artista scomparso di recente, il bolognese Lucio Dalla.

Laura Pausini si presenta in gran forma in Ancona e ammalia il pubblico del Palarossini con la sua magnifica voce unita ad un'eneregia unica. E poi la sua umiltà, quella di una ragazza romagnola che ancora oggi, nonostante il successo, sa ancora stare con i piedi per terra. "Grazie a voi - ha gridato Laura - rivolgendosi al pubblico di Ancona. Siete voi che avete pagato i miei viaggi ed é grazie a voi se oggi sono qui...vi voglio bene." Queste ultime parole di affetto sono anche quelle che ha urlato correndo in accappatoio e piedi nudi per salutare definitivamente il suo pubblico in tutta naturalezza e semplicità.

Laura Pausini stupisce definitivamente con il suo album Inedito del quale non poteva mancare il singolo 'Bastava'. Nè i cavalli di battaglia della nota cantante da un'Emergenza d'amore fino ad arrivare alla canzone con la quale vinse Sanremo nei lontani anni '90, La solitudine. Ed ancora la conosciutissima 'Marco se n'é andato' e tanto tanto altro con due ore e mezza di esibizione, come aveva preannunciato in una intervista rilasciata a VivereAncona.it, che stando alle parole dei suoi fans sono letterlamente volate.

La sua tappa in Ancona ha veramente deliziato il pubblico che é andato visibilmente in delirio sull'onda delle sue canzoni. Ma Laura si é fatta anche interprete di canzoni non sue da La mia banda suona il rock, che è diventata una versione inedita grazie alla sua grinta unita alla verve dei coristi e ballerini.

L'artista, appena di ritorno dall'estero, ha regalato al pubblico che si é trovato in Ancona emozione pura dai suoi cambi d'abito da vera star alla scenografia che la vuole, nel gran finale, in una altalena che la porta in alto avvolta in fasci di luce del suo lungo vestito. E poi ricordi...anzi, il ricordo di un grande artista, Lucio Dalla, che ci ha abbandonato e che Laura ha voluto ricordare con una canzone di lui: L'anno che verrà che molti ricorderanno con il più famoso ritornello: "Caro amico ti scrivo...così mi distraggo un po' e siccome sei molto lontano più forte ti scriverò. Da quando sei partito c'è una grossa novità, l'anno vecchio è finito ormai ma qualcosa ancora qui non va."


E' così che la pausini che ha voluto omaggiare il grande artista bolognese: "Ciao Lucio, rimarrai sempre con noi così colorato e con le tue idee sempre buffe e innovative".

"Lucio Dalla - ha affermato la Pausini - lo incontrai quando ero ancora piccola e cantavo in un piano bar di Bologna, di lui un bellissimo ricordo: mi disse la ragazzina ha talento e deve continuare a cantare."

"Devo dire che Lucio mi ha portato fortuna - ha concluso Laura Pausini - ed oggi se sono qui lo devo anche a lui, non posso dimenticare la sua carezza sui miei capelli e le sue belle parole di incoraggiamento, quando ancora ero solo una bambina. Grazie Lucio."








Questo è un articolo pubblicato il 04-03-2012 alle 21:09 sul giornale del 05 marzo 2012 - 11738 letture

In questo articolo si parla di ancona, spettacoli, lucio dalla, laura pausini, laura rotoloni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/v3L





logoEV