Corinaldo: benedizione pasquale degli uffici comunali

Benedizione pasquale 1' di lettura 03/04/2012 - Il parroco mons. Giuseppe Bartera martedì mattina si è recato in Comune, accolto dal sindaco Livio Scattolini, dagli assessori, dai consiglieri comunali, dal segretario generale dott.ssa Imelde Spaccialbelli e dai dipendenti amministrativi, per la benedizione pasquale.

Il sindaco ha porto il saluto al parroco, il quale così si è espresso: “Mi fa veramente piacere essere qui, per confermare la collaborazione fra la realtà della parrocchia e il nostro comune, mi auguro che questo possa sempre continuare nel rispetto delle diversità istituzionali. La scuola, il comune e la parrocchia possano sempre collaborare per il bene dei nostri ragazzi, delle nostre famiglie e della nostra comunità. Quindi io ringrazio il sindaco, l’amministrazione comunale e tutti voi collaboratori per quello che nel 2011, siamo riusciti a fare e mi auguro che tutto questo possa proseguire”.

Dopo la preghiera, alla quale hanno preso parte tutti i presenti, è seguita la benedizione pasquale.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-04-2012 alle 18:59 sul giornale del 04 aprile 2012 - 1612 letture

In questo articolo si parla di attualità, pasqua, comune di corinaldo, corinaldo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/xlT


Semplicemente geniale la precisazione contenuta nell'ultima frase del comunicato: "dopo la preghiera, alla quale hanno preso parte tutti i presenti". Il fatto che nessuno si sia sottratto alla preghiera e alla benedizione - per intimo spirito religioso o per semplice menefreghismo - giustifica forse una simile, palese violazione di quel principio di laicità che dovrebbe innervare le istituzioni politiche? Mi complimento davvero con il comune di Corinaldo! Non vedo niente di male nel fatto che la chiesa collabori con le istituzioni in questioni di forte rilievo sociale, ma la preghiera e la benedizione, vi prego, no!!!




logoEV