Amministrative 2012: dopo Merlonghi anche l'Idv Jesi risponde all'annuncio del Movimento per l'arrivo di Grillo

idv marche 3' di lettura 12/04/2012 - Non c'era bisogno di tutta la prosopopea del comunicato cinque stelle che annuncia l'arrivo di Beppe Grillo, per parlare di una grigia e vuota campagna elettorale che si sta svolgendo a Jesi.

La presunzione di superiorità e il qualunquismo che trasudano dal comunicato gettano ombre sulle reali capacità del movimento di gestire le novità ed i cambiamenti che attendono di essere realizzati nella nostra città.

L'IDV di Jesi intende ribattere punto su punto alle “farneticanti” dichiarazioni del comunicato del movimento cinque stelle:
1) è falso che i contenuti dei programmi siano stati ripresi dai temi cari ai Grillini, in quanto il programma elaborato dalle forze del Centro Sinistra ha uno spessore e dei contenuti che non possono essere messi in discussione da propagandistiche affermazioni come quelle contenute nel comunicato: il programma è in rete, è pubblico, basta leggerlo per trovare le idee e le risposte alle cose da fare;

2) l'IDV da tempo, ancor prima della nascita del Movimento Cinque Stelle, si batte in Italia per il cambiamento, per l'innovazione, per la trasparenza e la partecipazione: la patente di credibilità non la può dare certo il Movimento di Grillo; anzi, al di là degli slogan propagandistici, si è in attesa di capire i contenuti del loro programma, capire quale sarà l'atteggiamento del Movimento rispetto ai temi che occorre sviluppare a Jesi, a partire dalla partecipazione dei cittadini, dello sviluppo in tempo di crisi, della difesa dei posti di lavoro, della gestione della macchina comunale in tempi di bilanci erosi dai tagli agli enti locali;

3) si chiede al Movimento Cinque Stelle il rispetto che si deve alle istituzioni e agli organi di rappresentanza dei cittadini; si chiede loro di usare un linguaggio consono alla vita democratica, senza il ricorso al dileggio ed al sarcasmo. Non serve il sensazionalismo o lo slogan urlato in faccia all'avversario se si vuole vivere la politica con la P maiuscola, a fianco dei cittadini che ancora credono possibile il cambiamento in Italia e a Jesi, nonostante la crisi etica generalizzata che investe i partiti, i quali rimangono la linfa vitale su cui vive la democrazia rappresentativa sancita dalla nostra Costituzione.

4) occorre uno sforzo comune, tra quanti vogliono realmente incidere nella vita della nostra città, apportando il loro contributo fatto di creatività e di competenza, ed evitare gli slogan o la demonizzazione tout court degli avversari, che trasforma anche il più autentico e sano atteggiamento critico in atti di antipartitica e antipolitica, becera e inconcludente;

5) un'ultima considerazione, non meno importante della prima: si ritiene il Movimento Cinque Stelle ancora bisognoso di crescere sulla via della chiarezza e della rappresentanza; nessun leader di qualsiasi partito che verrà a Jesi nei prossimi giorni avrà la necessità di scrivere “ingresso libero” nei suoi manifesti elettorali; occorre decidersi se si intende spettacolizzare la politica o politicizzare lo spettacolo. L’ambiguità di fondo non sanata che contrassegna la figura di un comico che si inventa politico, senza scegliere in via definitiva che ruolo assumere, continua ad essere l’eredità pesante con la quale il Movimento Cinque Stelle deve fare i conti e rende un pessimo servizio alla propria causa.

Ndr: in giornata si era già espresso al riguardo anche Dante Merlonghi, Responsabile Regionale IDV Enti Locali. L'Idv in concomitanza con il comizio-spettacolo di grillo presenta un incontro pubblico con l'Euro Deputato Niccolo Rinaldi, sui fondi europei ed il loro utilizzo per lo sviluppo di progetti






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-04-2012 alle 22:46 sul giornale del 13 aprile 2012 - 990 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/xHU


Simpatizzante 5 Stelle

13 aprile, 02:36
E allora punto su punto:
1. Perché nessuna di queste strabilianti idee è stata messa in pratica in questi anni e la città è ridotta così male?
2. Rispondo con le vostre parole "il programma è in rete, è pubblico, basta leggerlo per trovare le idee e le risposte alle cose da fare" (http://www.movimento5stellejesi.eu);
3. La politica con la P maiuscola è morta tempo fa, pugnalata alle spalle dagli interessi dei partiti e della cosiddetta Casta;
5. "Ingresso libero" è stato scritto perché non essendo Grillo un politico, ma un comico è giusto specificare che si tratta di un comizio elettorale ed è quindi gratuito. Gli altri politici invece che passeranno in città sono comunque PAGATI dai soldi degli italiani.

Basta o ve ne serve ancora? O vogliamo anche ricordare che alle scorse comunali del 2007 l'IDV ha preso meno del 2%. Quando invece alle passate europee, credo nel 2010, prese più del 10% Lorenzo Cantarini (vostro segretario) se ne uscì sulla stampa dicendo "Ora abbiamo anche noi diritto ad un assessorato!". Questo sì che è attaccamento ai Valori!




logoEV