Chiaravalle: Maderloni, la mia coerenza da fastidio alla Fiamma tricolore!

On. Claudio Maderloni 3' di lettura 13/04/2012 - Il Movimento Sociale - fiamma tricolore ultimamente non capisce il mio comportamento?! Mi stupisce quell’ultimamente. Il Movimento Sociale parla di un argomento che non conosce, delle mie scelte politiche, e pretende anche di dare giudizi moralistici.

Durante la campagna elettorale nella quale ero candidato a Sindaco per “La Sinistra l’Arcobaleno” nel chiedere il voto ho detto ai cittadini che si potevano fidare delle capacità e delle competenze di tutta la lista tanto che, se non avessimo vinto le elezioni, dopo sei mesi avrei lasciato il seggio in Consiglio Comunale al primo dei non eletti. Legga la mia lettera di dimissioni.

A sei mesi dalle elezioni abbiamo realizzato un resoconto per illustrare ai cittadini il nostro lavoro e, in quell’occasione, mi è stato chiesto di rinviare le dimissioni. Ho accettato e così è stato fino a febbraio 2010.

Anche se non più consigliere è continuato e continua il mio contributo di idee e di presenza al gruppo consiliare.

E’ questa coerenza che da fastidio alla Fiamma tricolore?! Oppure è la solitudine della piazza vuota di pochi giorni fa? O vuole andare alle elezioni prima possibile per cercare di sedersi in consiglio comunale?

Se avessi voluto qualche incarico in consiglio l’avrei ottenuto già quattro anni fa quando “Sinistra Democratica” poteva far parte della maggioranza; ma noi abbiamo scelto un’altra strada, perché non erano gli incarichi individuali che ci interessavano, avevamo un progetto: unire la sinistra in un solo partito.

Le sembra strano? Non è il solo mi creda è in buona compagnia.

Se legge bene la mia lettera, forse capirà che non c’è nessun aiuto al Sindaco, anzi, nel caso venga accolta la “sfida democratica” sarebbero Sindaco e la sua Giunta ad esser in difficoltà perché dovrebbero confrontarsi direttamente in Consiglio Comunale. E’ il ruolo del Consiglio che cercavo di rivalutare e per la mia coerenza non si scomodi molto: legga attentamente e troverà la mia contrarietà anche verso l’ultima lottizzazione votata da questa maggioranza.

Ma non è che lei non ha capito è semplicemente che non le fa comodo capire, ma anche su questo è in buona compagnia.

Nel merito di chi devo ringraziare per la mia elezione a deputato lei è ignorante, nel senso che non può conoscere come sono andate le cose: per la mia nomina devo ringraziare quelle centinaia di donne e uomini della sinistra DS e quei cittadini che alle precedenti elezioni regionali, mi avevano regalato cinquemila preferenze.

Posso andare a testa alta anche perché ho scelto di non entrare nel PD (anche se quella scelta significava la non rielezione) perché ho creduto di più al sogno di veder nascere un grande soggetto politico della sinistra.

Mi rendo conto che questo è per lei di difficile comprensione, ma anche qui, mi creda, è in ottima compagnia.

Sono pronto a qualsiasi confronto purché si parta dalle idee piuttosto che dalle illazioni.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-04-2012 alle 11:54 sul giornale del 14 aprile 2012 - 958 letture

In questo articolo si parla di attualità, chiaravalle, claudio maderloni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/xIn


Silvano

13 aprile, 12:03
Scusi on. Mederloni ma il suo comportamento è francamente incompresibile.Chiunque abbia osservato le "cose chiaravallesi" non può aver equivocato: Lei ha dato sempre un salvagente alla Montali ed a Moscatelli, ha sempre cercato di portare acqua al loro mulino anche se 4 anni fa era il candidato a sindaco contro la Montali.Il passato è passato ma non può far finta di nulla:ad eleggerla in Parlamento è stato chi faceva parte del vecchio PCI, poi PDS, poi DS e anche cittadini che pensavano ad un loro rappresentante "locale" in Parlamento.Ma la sua ciambella alla Montali resta incomprensibile se non alla luce di accordi che sembrano riportare in auge vecchi personaggi della politica chiaravallese che ormai dovrebbero lasciare spazio anche ai giovani.Senza rancore.del resto sono un chiaravallese che l'ha votato alcuni anni fa.