L'arte creativa come forma di espressione libera in mostra centro Studi Libertari “Luigi Fabbri”

Centro Studi Libertari “Luigi Fabbri” 1' di lettura 13/04/2012 - “Spazi d’arte e libertà”, è il titolo dell’iniziativa organizzata dal centro Studi Libertari “Luigi Fabbri di Jesi, con il sostegno e la partecipazione attiva dei giovani artisti jesini. A partire da sabato 14, con inaugurazione alle ore 18, per altri due fine settimana consecutivi – tetti i pomeriggi a partire dalle 16, dal venerdì alla domenica – si terrà una mostra d’arte nei locali di Via Pastrengo 2 a Jesi, inserendo nell’alveo naturale della cultura senza gerarchie e senza mercanti, l’espressione libera di ogni forma d’arte creativa.

Durante ogni apertura si affiancheranno ulteriori iniziative di live performance (l’arte riprodotta direttamente oltreché essere esposta), musica, dibattito (contro la guerra in previsione per il 22 aprile prossimo) e consultazione dei materiali documentari dell’archivio Fabbri. E’ il primo atelier di primavera che viene inaugurato in città fuori da ogni logica del profitto, aperto al pubblico e gratuito, per dare voce all’arte e alla cultura come libere espressioni individuali e comunitarie.



da Centro Studi Libertari “Luigi Fabbri”




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-04-2012 alle 16:48 sul giornale del 14 aprile 2012 - 1036 letture

In questo articolo si parla di attualità, Centro Studi Libertari “Luigi Fabbri”, centro studi libertari “luigi fabbri”

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/xKo