Tutti pazzi per la Notte della Rotonda: lungomare in sold-out. Foto e video

notte della rotonda 1' di lettura 15/07/2012 - Ancora un compleanno di successo per la spiaggia di velluto. La Notte della Rotonda ha registrato ancora una volta il tutto esaurito, con il lungomare letteralmente invaso da un fiume umano nel tratto centrale che va da piazzale della Libertà al Ponte Rosso.

Sabato la notte è stata davvero magica. In centomila hanno preso parte alla notte bianca dedicata alla Rotonda diventata ormai un appuntamento fisso dell'estate senigalliese.

Alle 23.45 sono andati in scena i consueti fuochi d'artificio dalla Rotonda, quest'anno decisamente in tema patriottico con una netta prevalenza del tricolore. In piazzale della Libertà è stata invece la volta del tributo agli Abba. Ma su tutto il lungomare è stata una festa fino all'alba. Bar e stabilimenti balneari hanno organizzato musica e feste in spiaggia. Il primo afflusso di gente verso il litorale è cominciato intorno alle 20 con i ristoranti tutti al gran completo. In molti hanno scelto uno spuntino fugace nei baretti del lungomare in attesa della grande festa. Una movida che è proseguita per tutta la notte con la musica accesa eccezionalmente fino alle 4 del mattino.

Purtroppo per qualcuno la festa è finita anzitempo. Decine gli interventi delle ambulanze del 118 sul lungomare Alighieri per soccorrere giovani "collassati" a terra per gli eccessi alcolici. Scelte più o meno consapevoli di alcuni giovani (solo qualche decina a fronte dei centomila avventori del lungomare) che si sono rovinati la festa, contro una nottata per tutti gli altri trascorsa in allegria. In tilt dalle 23 anche la statale con decine e decine di auto incolonnate nel tentativo di raggiungere in qualche modo il mare.








Questo è un articolo pubblicato il 15-07-2012 alle 01:44 sul giornale del 16 luglio 2012 - 9889 letture

In questo articolo si parla di attualità, giulia mancinelli, notte della rotonda

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/BC9


cristina costantini

15 luglio, 04:05
" Ancora un compleanno di successo per la spiaggia di velluto " " Sabato la notte è stata davvero magica " :"Decine gli interventi delle ambulanze del 118 sul lungomare Alighieri per soccorrere giovani "collassati" a terra per gli eccessi alcolici " " In tilt dalle 23 anche la statale con decine e decine di auto incolonnate nel tentativo di raggiungere in qualche modo il mare "

... UN SUCCESSONE DIREI !

Soliti titoloni di un successo (annunciato) che non DEVE essere smentito per sottolineare la "bravura" di chi vuole queste manifestazioni ad ogni costo,nonostante i disagi ed i malumori creati ai cittadini per via di un'organizzazione poco professionale e poco attenta alle vere problematiche della città e dei suoi abitanti.
A domani con la lettura delle polemiche e del solito,impietoso "bollettino di guerra" .

alk Utente Vip

15 luglio, 09:12
Un operatore balneare ha lasciato 40 minuti fa su Facebook il seguente post: "Questa mattina situazione agghiacciante il lungomare sembrava un urinatoio, e pieno di vomiti, immondizzia dappertutto e gente distesa ovunque collassata dall'alcool. Per riuscire ad incominciare i lavori ho dovuto discutere per mandare via la gente da lettini e ombrelloni... purtroppo questa manifestazione è diventata incontrollabile e ingestibile, dove sono le regole il rispetto e l'educazione...".
Ma questo è solo la punta dell'iceberg. Ieri sera una decina di ragazzi ha cenato su uno dei tavoli che trovate ai giardini della Coop con menu a base di pizza e una decina di birre. Fin qui tutto normalissimo. Ma quello che fa pensare seriamente è che una decina di famiglie non ha mai detto a questi ragazzi che dopo aver cenato si sparecchia e si getta tutto nei contenitori della spazzatura. Ecco questo è il problema! Se una decina di ragazzi lascia il compito ad altri di raccogliere la spazzatura che loro stessi hanno prodotto, perchè alla Notte Bianca dovrebbero fare diversamente?

napolitano carmen

15 luglio, 11:06
ieri ho festeggiato il mio compleanno i fuochi sono stati stupendi..ma tutti gli anni si sentono sempre le solite cose..ubriachi che cadono x terra x il troppo alcool...per me così non è festeggiare..

Confermo l'aggettivo "pazza", perché ho visto almeno 4passaggi di ambulanza .
Non credo fossero tutti passaggi d'emergenza, e in ogni caso tutto é filato liscio.
In un senso.
D'altro canto alle 23 già vedevo gente che si svuotava lo stomaco in giro: mi chiedo sempre se fosse x l'esagerazione della festa, del fatto che magari qualcuno se ne approfitta x dar via anche roba ai limiti della scadenza oppure,molto più semplicemente, ormai l'unico divertimento é scordare tutte le preoccupazioni e/o la noia riducendosi ai minimi termini.
Tutta la mia stima alle forze dell'ordine, la protezione civile e i servizi sanitari (sul posto e all'ospedale) che si sono dovuti sorbire i frutti di tutto questo divertimento.
Se devo fare una critica costruttiva,anche stavolta non era male distribuire più manifestazioni in giro: oppure c'erano, ma sono state fagocitate dalla Notte della Rotonda (oppure erano eventi a porte chiuse,purtroppo)

luca pasquali

15 luglio, 14:11
Commento sconsigliato, leggilo comunque

claudia piccinini

15 luglio, 14:37
Il tributo agli Abba è stato molto carino! Spero replicheranno, in futuro!!

A me pare proprio che certa gente non ha mai varcato i confini del Comune, oppure lo ha fatto con occhi e orecchie ben tappati. Ma avete mai visto o sentito cosa accade in altre feste? Ma sarebbe bastato andare a qualche nota sagra paesana qui intorno per capire che la questione non è la Notte della Rotonda. La questione è legata a come si divertono i ragazzi (compreso qualcuno che non lo è più nemmeno tanto anagraficamente) e a come gli adulti (e le amministrazioni) gestiscono questo divertimento. Se a 17 anni e dintorni trovi fantastico "fare festa e casino" non è un problema in assoluto; il fatto è che non c'è nessuno "vicino", di adulto non solo anagrafico, che con qualche "conflitto costruttivo" ti fa capire quando esageri. Invece trattiamo i giovani solo da consumatori e loro consumano. Ma davvero qualcuno pensa che con un cellulare in tasca che vale uno stipendio, vestiti griffati e soldo facile ti accontenti di festeggiare con analcolici e barzellette? L'educazione che ciascuno riceve in casa propria non è affare pubblico (ma è un tema anche quello). Piuttosto: vogliamo fare che le pulizie le pagano quelli che vendono birra, alcolici, e quant'altro incassando migliaia di euro? Vogliamo vedere se con una percentuale dell'incasso crescente dedicata allo smaltimento del day after calano anche le sbornie della sera prima? Senza escludere certi operatori balneari "consorziati" che ieri sera hanno fatto festa.
Come tanti altri ho vista una bella serata, quel che mi infastidisce è che c'è qualcuno che ne è uscito con le tasche piene grazie agli investimenti che ho fatto anche io (da contribuente) che invece non ho visto un euro. E mi sento anche di apprezzare chi stamattina ha fatto in modo che alle 11 era tutto pulito.

lorenzo dile

15 luglio, 22:07
Io purtroppo, non abitando a Senigallia, come tante altre persone, ho aspettato il bus navetta al cityper.
Sicuramente è colpa mia che non mi sono informato precedentemente, visto che era un servizio che veniva effettuato tutti gli anni. Invece no.
Aime' l'attesa è stata vana ed è stata risolta solamente con una chiamata ai vigili urbani, che mi informavano che quest'anno il servizio non era operativo.
Mi chiedo se è possibile che in una serata in cui è prevista un'affluenza così elevata, non sia attivo un servizio come gli altri anni con bus che partivano da Villa Torlonia, Cityper e Ciarnin. (Forse la crisi c'entra qualcosa? Boh!!!)
Sicuramente il traffico ne avrebbe giovato e parecchie persone avrebbero evitato di fare diversi Km a piedi per potersi giovare dello spettacolo.
In compenso ho assistito ad un "chioppo", con relativa chiamata al 118, di uno di quelli che aveva alzato il gomito.

Saluti

Paul Manoni

16 luglio, 00:17
"Scelte più o meno consapevoli di alcuni giovani (solo qualche decina a fronte dei centomila avventori del lungomare) che si sono rovinati la festa, contro una nottata per tutti gli altri trascorsa in allegria"

Grazie Giulia per aver ristabilito le giuste proporzioni tra chi vuole divertirsi in modo sano, e chi invece pensa di "festeggiare" finendo ad ingoiare malox la domenica pomeriggio nel migliore dei casi, ed al Pronto Soccorso nel paggiore.
100mila persone non si sposteranno mai in punta di piedi, ed è naturale e fisiologico che in mezzo a tutta questa gente, ci sia chi alle 23.00 è già steso a terra, fatto come un copertone e fuori come un terrazzo.
L'impresa vera sarebbe riuscire a farlo capire a qualcuno!

Apprezzo i commenti di francoquarto e Daniele Sole.

Bellissima serata, si è potuto ascoltare anche dell'ottima musica in qualche festa (come ai bagni 77 o vicino al Regina). Un successone direi. Peccato capiti solo una volta all'anno ma per alcuni commentatori sembra già troppo. Atmosfera da Ibiza e con effetti collaterali purtroppo normali quando si spostano 100mila persone. Ho visto di peggio con un terzo delle persone presenti, le pecore nere ci sono, non si possono eliminare. Se considero la quantità di gente che aveva alzato il gomito rispetto agli incidenti accaduti devo dire che è meglio non poteva andare. Alla prossima!

radom Utente Vip

16 luglio, 15:20
Giusto per curiosità, ma chi da il numero dei partecipanti? Guardate che 100.000 persona insieme a Senigallia non c'entrano.
Sorvolo sulle conseguenze di tanta affluenza, sottolineo solo il fatto che la festa è divisa in due, fino ad una certa ora è gradevole, partecipata da gente normale che si diverte e risponde alle aspettative degli organizzatori. Da una certa ora in avanti è il delirio, saltano le regole, la trasgressione e l'autolesionismo imperano.




logoEV