Seconda edizione di Pentagrammando la pace insieme, progetto musicale di padre Armando Pierucci

Pentagrammando la pace insieme 17/08/2012 - “Pentagrammando la pace insieme” proporrà cinque concerti che uniranno al piacere di ascoltare della buona musica la possibilità di apprezzare il progetto culturale di padre Armando Pierucci. Il religioso marchigiano, fondatore nel 1995 della scuola “Magnificat” di Gerusalemme, ha ideato “Pentagrammando la pace insieme”, una proposta che desidera far vivere delle opportunità di scambio tra giovanissimi musicisti, per confrontarsi su temi musicali e per ampliare le loro conoscenze e amicizie.

La seconda edizione di quest’anno vedrà la presenza nelle Marche, dal 28 agosto al 2 settembre, di violinisti della scuola Magnificat, dell’“Accademia musicale” di Ancona, della “Skola Novo Sarajevo” di Sarajevo, della “Bettino Padovano” di Senigallia, della “G. B. Pergolesi” di Jesi e della scuola di musica di Paolo Vergari di Ancona. Trenta musicisti dai 14 ai 21 anni formeranno un’orchestra d’archi di giovani per un programma musicale comune: i ragazzi alloggeranno a Maiolati Spontini proveranno sotto la guida del maestro e compositore jesino Stefano Campolucci, si esibiranno nei concerti e ammireranno alcune delle bellezze che la Regione Marche offre. Nell’ambito della manifestazione, il 29 agosto alle 19 padre Pierucci farà suonare l’antico organo della chiesa Santo Stefano a Maiolati proponendo la “Fantasia e Fuga in la minore” di J. S. Bach, un concerto di Antonio Vivaldi e alcune sue composizioni. Hanno aderito al progetto i violinisti del “Quartetto delle Marche” che incontreranno i giovani per discutere sulle tecniche per suonare questi strumenti e racconteranno le loro esperienze rispondendo alle curiosità dei ragazzi. Il Quartetto proporrà un concerto il 30 agosto alle 19 nella chiesa di Santo Stefano di Maiolati.

La serata del 31 agosto i giovani musicisti si esibiranno in concerto a Falerone nella chiesa S. Pio X; il primo settembre alle 21 la formazione proporrà il suo repertorio a Castelfidardo, nella chiesa di San Benedetto mentre la mattina del 2 settembre prenderanno parte alla solenne celebrazione per la Festa del Mare nella cattedrale di San Ciriaco in Ancona per ricordare la partenza di San Francesco dal Porto di Ancona, nel 1212, quando voleva raggiungere l’Oriente. Padre Armando ha ricevuto il Premio Adriatico Mediterraneo 2010 e lo ha dedicato “a San Francesco che ha preso la strada dell’Oriente e a tutti coloro che hanno ancora gli stessi suoi sogni”. Inoltre il 7 giugno del 2011 a padre Armando e all’Istituto Magnificat è stato conferito il Premio Picenum 2011 per aver fatto dell’Istituto Magnificat un luogo di fratellanza e di pace, unendo la contrastanti realtà che animano Gerusalemme.

Il progetto “Pentagrammando la pace insieme” è a cura dell’associazione Premio Vallesina e si svolge con la collaborazione del comune di Maiolati Spontini, della Diocesi di Jesi, della regione Marche e della Società Sportiva Moie di Maiolati Spontini.

Padre Armando è stato chiamato ad inaugurare l’organo elettronico donato dalla famiglia Landi alla parrocchia per l’abbazia Santa Maria di Moie: la cerimonia sarà sabato 1° settembre alle ore 17. Sarà ricordato Roberto Landi, il musicista della Banda della Polizia, diplomato in trombone, maestro e presidente della banda musicale L’Esina e che ha improvvisamente perso la vita il 21 giugno del 2009, a 43 anni. Padre Armando e Roberto si erano conosciuti a Gerusalemme ed ora, i due musicisti conterranei, si incontreranno idealmente nel segno della musica, della solidarietà e della pace tra i popoli.

Il 4 settembre la formazione giovanile allieterà la cerimonia di inaugurazione al Magnificat di Gerusalemme a cui prederanno parte l’assessore regionale all’Internazionalizzazione Luca Marconi, la dirigente del servizio dott.ssa Marina Maurizi, il sindaco di Maiolati Spontini e l’assessore alla cultura Giancarlo Carbini e Sandro Grizi, il presidente dell’associazione Premio Vallesina Gianluca Fioretti e il segretario Nicola Di Francesco che ha seguito il progetto per la realizzazione dei lavori e il reperimento delle risorse. La cerimonia dell’inaugurazione, con inizio alle 17, sarà coordinata da fra Riccardo Ceriani, direttore amministrativo del Magnificat, laureato in musicologia al Dams di Bologna e critico musicale.

Il comune di Maiolati, l’associazione Premio Vallesina e la Regione Marche hanno destinato fondi considerevoli alla nuova sede della Scuola Magnificat i cui lavori hanno previsto un investimento complessivo di 500 mila euro e che sono stati realizzati in collaborazione e con il contributo della Custodia di Terra Santa.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-08-2012 alle 23:08 sul giornale del 18 agosto 2012 - 2239 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, premio vallesina onlus

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/CUU


Che meraviglia l'Italia non è in bancarotta come la Grecia e quindi può permettersi di donare soldi pubblici, più di un mezzo milione euro, per rinnovare e sussidiare la proprietà - favolosamente ricca - della Chiesa in Terra Santa.