Spettacolo pirotecnico 2012: luce e musica dalla Rotonda a Mare

1' di lettura 20/08/2012 - Sarà all’insegna delle novità lo spettacolo pirotecnico che tradizionalmente viene organizzato dal Comune di Senigallia nella terza settimana di agosto.

Il titolo scelto per questo appuntamento – “Luce e musica dalla Rotonda a Mare” – ha già destato la curiosità di tanti cittadini fin dalla diffusione dei relativi manifesti (in allegato una copia in pdf), dando implicitamente già una risposta a tanti interrogativi che venivano mossi in città.

Ebbene sì, sulla scia del successo e degli ampi consensi registrati durante il Festival di fuochi del giugno scorso, anche lo spettacolo in programma nella serata di , martedì 21 agosto, avverrà dalla Rotonda a Mare (punto di sparo sarà la cupola che la sovrasta) e sarà per la prima volta non soltanto pirotecnico ma anche musicale, accompagnato cioè da tanti, indimenticabili motivi e melodie, in perfetta sintonia con l’esecuzione e la sequenza dei fuochi.

Incaricata della realizzazione sarà la ditta Fonti Pirotecnica di Riccione, che ha già curato, introdotto e presentato in modo davvero soddisfacente il Festival del giugno scorso. Lo spettacolo piro-musicale di domani avrà la durata di 30 minuti e si svolgerà a partire dalle ore 22.30.

Naturalmente questo implicherà, come è evidente, la chiusura al pubblico della Rotonda, che non potrà essere visitata per l’intera giornata di martedì, 21 agosto, in modo da consentire agli organizzatori di allestire l’intero apparato delle strutture necessarie per offrire a senigalliesi e turisti uno spettacolo indimenticabile.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-08-2012 alle 12:20 sul giornale del 21 agosto 2012 - 5521 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di senigallia, fuochi d'artificio, senigallia, rotonda a mare, spettacolo pirotecnico

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/CWW


risatina irene

20 agosto, 14:29
sapete niente della degustazione di vini prima dello spettacolo?

Paul Manoni

21 agosto, 01:05
Un'altra settimana di ceneri nere e pezzi di tubi di cartone, che le onde riflulleranno nella porzione di acqua del mare, antistante gli stabilimenti limitrofi alla Rotonda.

Questa è solo una delle motivazioni per cui personalmente ritengo, a torto o a ragione, che se proprio si vuole farlo questo spettacolo pirotecnico, andrebbe riportato categoricamente a ridosso del porto, dove la balneazione non è consentita e gli scarti delle deflagrazioni dei fuochi, non sporcherebbero l'acqua dove le persone fanno il bagno.

angelo

21 agosto, 10:36
io penso che in momenti di crisi come questo il tradizionale spettacolo pirotecnico si potrebbe evitare per risparmiare un pò e destinare tali soldi a finalità più utili!

Milena Grassi

21 agosto, 10:50
Ma ogni tanto il comune vuole ricordare l'esistenza anche del Lungomare Mameli ( sempre più azzeccata per l'indifferenza continua delle istituzioni, la nomina di " Marina Vecchia"). Farla alla rotonda significa meno lavoro per tutti i poveri imprenditori che aspettano questa serata come un po' di ossigeno per le loro attività.

luca moro

21 agosto, 11:25
Assolutamente in disaccordo con la decisione di fare questo spettacolo dalla rotonda. Lo spettacolo si deve fare dal molo secondo me per una migliore qualità tecnico-spettacolare, ossia mi spiego, secondo me dalla postazione della Rotonda non si avranno fuochi spettacolari, enormi, grandi, alti, come quelli che si lanciano dal molo.....chi sa magari mi sbaglio, ma secondo me dalla rotonda avremo uno spettacolo "minore"...poi.....abbinare la musica ai fuochi è limitativo dato che solo chi sta a 50-100 metri potrà sentire la musica..per il resto dei migliaia di occhi che guarderano i fuochi da "lontano" vedranno solo effetti "minori" di piccoli fuochi. Spero di sbagliarmi..... e ne parleremo il 22- saluti

Così mi spaventate il fantasma!!!!!! Poi se si arrabbia vi avevo avvertiti!!!

Michele

21 agosto, 15:09
Il molo sarà accessibile?

Omar Veschi

21 agosto, 15:11
Secondo me i fuochi vanno fatti anche se sono una spesa, per attirare qualche turista in più. Ma la decisione di spostarli alla Rotonda, come se in quella zona non ci fosse abbastanza movimento, proprio non mi va giù. Soprattutto perchè noi con il turismo ci lavoriamo e abbiamo già avuto diverse disdette per stasera.Grazie Sindaco
Ristorante Willy-Lungomare Mameli

Le casse comunali piangono sempre miseria, sembra non abbiano piú manco gli occhi per piangere, ma i soldi per i fuochi li trovano.. con quello che costa mezz'ora di spettacolo si potevano apportare tante migliorie alla città.

radom Utente Vip

21 agosto, 18:55
Immagino che, dopo l'esperienza del festival pirotecnico di quest'anno, quando si è incendiato il tetto di una delle bilance, e dopo lo sfondamento del molo di levante a causa del peso di un autotreno di qualche anno fa, forse i VVFF avranno trovato qualcosa da obiettare circa il ripetere il lancio dei fuochi dal molo. Magari lo spostamento è causato solo da quello.
Per quello che riguarda la spesa penso anch'io che in periodi di vacche magre si debbano tagliare le spese superflue, ma i fuochi attirano così tante persone, provenienti anche dalle zone limitrofe, da incrementare gli incassi dei locali della città.
Vediamolo come un investimento, se poi quelli che godono di quegli incassi maggiorati, come per il caterraduno ed il summer, tirassero fuori loro i soldi necessari, beh credo che sarebbe la quadratura del cerchio.

Roberta

21 agosto, 20:16
Sono 10 anni almeno che non vado a vedere i fuochi e naturalemente non è che se non interessano a me non devono interessare a nessuno, ci mancherebbe. PERo' a tutti di questi tempi dovrebbe interessare quanto costano. E mai, dico mai, il comune nei suoi comunicati ci facesse sapere chi paga e quanto. Ahi, ahi, ahi!!!

Graziella Rastelli

22 agosto, 00:03
Lo spettacolo ,per i turisti della spiaggia di ponente,e' stato veramente brutto. Sono riusciti ad organizzare uno spettacolo solo per i ricchi. Una serata molto deludente.

Avete riservato la visione dei fuochi a pochi eletti.
I soliti.




logoEV