Noi della Cesanella replica a Paradisi: 'L'area è aperta a tutti e gratuita'

Aula di tribunale 1' di lettura 15/11/2012 - Prendendo atto degli articoli di stampa usciti in questi giorni in merito alla sentenza del Tar in ordine alla concessione demaniale per l’area giochi di Cesano, il Direttivo dell’Associazione “Noi della Cesanella” intende esprimere e precisare quanto segue.

L’associazione che opera nel territorio cittadino da oltre diciotto anni e che conta circa 100 soci (di opinioni e appartenenza politiche del tutto diversificate e pluraliste), preso atto che molti socie e cittadini hanno nel corso del tempo espresso l’esigenza di avere per il periodo estivo un’area giochi a fruizione pubblica e gratuita, ha partecipato al bando per l’affidamento della concessione demaniale prevista dal Piano degli Arenili, così come votata dal Consiglio Comunale.

La necessità è derivata dal fatto che nella zona esiste un solo stabilimento balneare, che gestisce in modo esclusivo, come ovvio che sia, i giochi destinati ai clienti dello stabilimento. In questa stagione estiva appena trascorsa, l’area, che ci è stata data in concessione, è stata installata a nostre spese ed è stata utilizzata moltissimo sia dai soci, che dai non soci, avventori occasionali della spiaggia libera in modo assolutamente gratuito.

E’ stato il nostro un tentativo di svolgere un servizio per la collettività senza aggravio di spese per il Comune di Senigallia e per coloro, molto numerosi, che hanno fruito dell’area giochi.


dalla Associazione Noi della Cesanella




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-11-2012 alle 22:23 sul giornale del 16 novembre 2012 - 3331 letture

In questo articolo si parla di attualità, giustizia, Associazione Noi della Cesanella

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/F7x





logoEV