Silvetti (Fli): 'è iniziato il post berlusconismo, sostegno alla candidatura di Giorgia Meloni'

giorgia meloni 1' di lettura 27/11/2012 - La candidatura dell'ex Ministro della Gioventù rappresenta il segnale politico che tanti di noi attendevano da tempo. Ho deciso di promuovere anche nella Provincia di Ancona un comitato elettorale a suo sostegno senza alcuna esitazione.

Ho preso contatto direttamente con l'On Meloni con cui ho concordato tempi e modalità organizzative per sostenere la sua candidatura per le primarie del centrodestra.
Conosco la tenacia e la determinazione di Giorgia e questo per me e' più che sufficiente.

Spero vivamente che le primarie, a questo punto, segnino una volta per tutte il punto di rottura vero tra la Destra ed il berlusconismo dal quale mi dissociai già due anni aderendo al Fli.

Credo ci siano oggi le condizioni perché si ricomponga un quadro politico che prenda nella dovuta considerazione gli errori compiuti dalla classe dirigente ex an tanto di quella rimasta nel Pdl quanto di quella che aveva aderito al Fli.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-11-2012 alle 15:21 sul giornale del 28 novembre 2012 - 1080 letture

In questo articolo si parla di politica, daniele silvetti, giorgia meloni, fli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/GyX


Dai, non scherziamo; la Meloni potenziale primo ministro in Italia!
Ecco perchè mesi fa coniai spontaneamente questo acronimo:
F.L.I. = Flying Labile Intelligence.

tex53 Utente Vip

28 novembre, 08:01
Meloni Renzi ci vuole rinnovamento, gioventù, voglia di fare e cambiare, ben vengano...le alternative quali sono? quel puttaniere e ladro di Silvio che impegnato a difendersi nei suoi processi avrà altro a cui pensare? l'usato sicuro Bersani? il delfino Angiolino? l'inconsistente Vendola? il soviet Tabacci? non mi sovvengono altri nomi......

Pablo Utente Vip

28 novembre, 09:43
Mi "brucio" il post del mio inutile www.moderatamentesobrio.com di domani anticipando queste righe, ma quando nel centrodestra si "rischia" di fare qualche passo in avanti, non c'è tempo per perdere tempo!

"..della mia simpatia per Giorgia Meloni non ne ho mai fatto mistero con nessuno. Simpatia interrotta da un suo adagiarsi sul berlusconismo che sfociava, per l’aspetto più folcloristico, con gli applausi che, in tutte le edizioni di Atreju made in Pdl, consumava all’indirizzo del Cavaliere, premiandolo per le barzellette che generosamente dispensava per la meglio gioventù riunita attorno a sé. Tutte tranne l’ultima, che Berlusconi ha preferito snobbare (e questo depone a favore dell’ex ministro).

Ora uno scatto di reni, la “rottamatrice” del Pdl, postuma, ma meglio tardi che mai, si inserisce nella rosa dei candidati alle primarie di centrodestra. Una rosa agitata dal vento che spira da Arcore, che pare perda petali a seconda di quello che dicono portavoce più o meno ufficiali o ufficializzati. Tutti a pendere dalle labbra del Cavaliere (e per alcuni non è solo una metafora) ma, per quanto mi riguarda, apprendo con un certo ottimismo quanto avviene sulla sponda del centrodestra della politica e vedo, nell’azione di Giorgia Meloni, quel punto di rottura vero, che si potrebbe porre in scia con quanto accaduto nell’Aprile 2010.

Ma Fli che cazzo vuole?
Cosa c'entra Fini con il centrodestra?

Pablo Utente Vip

29 novembre, 07:57
Si apprezza una persona la cui storia non aveva nessun nesso logico con il berlusconismo, senza ambire all'articolo che lei offre nel suo commento, potrebbe essere un'ipotesi.

Pablo Utente Vip

29 novembre, 08:40
E comunque il gioco è durato poco, ha già fatto aprire il Giornale con l’addio del Pdl alle primarie: “Finalmente chiarezza”, si legge. “Berlusconi convince Alfano a rinunciare alla consultazione suicida: il 16 dicembre ci sarà una convention, mentre c’è ancora incertezza sull’ipotesi di una lista civica”.
"Che fai, ci cacci?" to be continued..




logoEV