Chiaravalle: ApertaMente, necessario il confronto con le associazioni

ApertaMente 3' di lettura 21/12/2012 - “ApertaMente per Chiaravalle” è il nuovo Movimento Cittadino aperto ai chiaravallesi quale forza apartitica che intende presentarsi alle prossime elezioni comunali con una lista civica ed un obiettivo ben preciso: “più cittadino e meno partito”.

Nella certezza che le buone idee non hanno colore politico, sociale, generazionale e professionale, il movimento vuole promuovere nuovi progetti valorizzando l’impegno, l’intelligenza e l’esperienza di quanti, condividendone lo spirito e gli ideali, vogliano contribuire al risveglio di una cittadina spenta, rassegnata e delusa per scelte inadeguate e rispondenti solo a logiche di partito.

Per decenni, i precedenti amministratori hanno pesantemente condizionato il nostro sviluppo socio-economico trasformando la nostra città in un dormitorio in quanto, non favorendo l’insediamento di attività economiche, ci hanno privato del tessuto imprenditoriale indispensabile per creare opportunità per i giovani chiaravallesi e portare preziose risorse alle casse comunali. Questa è la conseguenza della visione ideologica dell’imprenditoria privata e forse della certezza, sbagliata, che la manifattura tabacchi potesse essere un serbatoio infinito di posti di lavoro.

Si è lasciato che la speculazione si impadronisse di aree strategicamente importanti per gli insediamenti produttivi invece di attivarsi con interventi di carattere pubblico che avrebbero favorito la media e piccola imprenditoria, mentre l’indirizzo verso uno sviluppo periferico del grande commercio è andato a discapito delle attività cittadine, con il risultato di un centro urbano svuotato e abbandonato a se stesso.

I segni del degrado sono ovunque e testimoniano la totale insensibilità e noncuranza per il bene comune; incuria e sporcizia si notano nelle aree verdi come nelle vie del centro.

Nei programmi di chi ha amministrato si è sempre parlato di un rilancio economico e sociale della città che però non c’è mai stato.

Per uscire dal torpore e dall’indifferenza diffusa a causa di questo modo di amministrare, “ApertaMente per Chiaravalle” ritiene fondamentale coinvolgere la società civile ed invita ad unirsi a noi tutti i cittadini orientati a cambiare strada per cercare nuove soluzioni ad annosi problemi.

Il nostro Movimento è pertanto pronto ad accogliere coloro che vorranno, disinteressatamente e con spirito di servizio, mettere a disposizione della collettività le proprie specifiche esperienze sociali, professionali e, perché no, politiche senza alcuna distinzione di provenienza; coloro che non si riconoscono più nelle piccole oligarchie di governo della cosa pubblica, lontane dai cittadini ed arroccate all'interno dei palazzi; coloro che hanno avuto, e che si spera avranno ancora, il coraggio di opporsi alla vecchia ed ormai superata gestione del potere e di dissentire su certi metodi per amministrare la città.

Con questi presupposti il Movimento Cittadino “ApertaMente” si confronterà prossimamente con le categorie sociali, professionali, imprenditoriali e con le organizzazioni del Volontariato, per ascoltarne richieste e suggerimenti che andranno poi ad integrare il Documento Programmatico da sottoporre all’attenzione della Cittadinanza.

“La mente è come il paracadute: funziona solo se è aperta”. A. Einstein


Aperta-Mente

Movimento Cittadino per Chiaravalle
Il coordinatore
Mauro Fiorini





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-12-2012 alle 18:46 sul giornale del 22 dicembre 2012 - 1105 letture

In questo articolo si parla di attualità, chiaravalle, aperta-mente, apertamente

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/HyY