Pesaresi: 'Il prolungamento del Corridoio Baltico-Adriatico è una vittoria di tutti'

Roberto Pesaresi 2' di lettura 22/12/2012 - “La notizia dell’approvazione in Commissione Trasporti del Parlamento Europeo di un emendamento che prevede il prolungamento del Corridoio Baltico-Adriatico fino ad Ancona va salutata come una grande vittoria e, anche se l'iter non è ancora concluso, non sfugga il valore del successo”.

E' un Roberto Pesaresi estremamente soddisfatto quello che commenta la decisione rimbalzata al Porto di Ancona ed all'Interporto delle Marche e che attribuisce formalmente un ruolo strategico alla nostra regione all’interno della rete europea delle infrastrutture di trasporto, nell’ottica dello sviluppo della macroregione adriatico-ionica.

Nella votazione della Commissione Trasporti del Parlamento Europeo è stata infatti votata favorevolmente l’estensione fino ad Ancona del Corridoio Baltico-Adriatico, lo scalo dorico è stato inserito nelle connessioni dei porti alto adriatici, ed è stata inserito il miglioramento della connessione ferroviaria Ravenna-Ancona.

“Il prossimo passo – aggiunge Pesaresi - prevede che la proposta votata in Commissione Trasporti debba affrontare il voto della plenaria del Parlamento Europeo (metà gennaio) ed un ulteriore confronto Parlamento-Consiglio-Commissione prima dell’eventuale seconda lettura ma a questo punto il più è fatto e, allo stato attuale, Ancona è terminale di ben due corridoi TEN-T (Helsinki-Valletta e Baltico-Adriatico), oltre che porto delle Autostrade del mare”.

“Si tratta di un risultato importantissimo a vantaggio del territorio e per il quale dobbiamo ringraziare la determinazione del Presidente Spacca e dell’Assessore Viventi – ha ribadito Roberto Pesaresi, Presidente Interporto Marche Spa – e che è la risultante di una serie di azioni svolte in questi anni che hanno consentito, tra l’altro, al porto di Ancona di essere inserito nel core network e all’Interporto delle Marche nel comprehensive network”.

“Ora, dopo la ennesima approvazione al CIPE dei giorni scorsi, occorre procedere speditamente anche nei lavori per la realizzazione del bypass ferroviario di Falconara, progetto che nel 2003 – ricorda Pesaresi – presentarono l’allora governatore D’Ambrosio, Salvatori per RFI ed il sottoscritto.
Si deve infatti ricordare che i corridoi TEN-T sono soprattutto ferroviari e sono finalizzati al potenziamento dell’intermodalità su cui noi stiamo lavorando con grande impegno.”







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-12-2012 alle 18:49 sul giornale del 24 dicembre 2012 - 786 letture

In questo articolo si parla di politica, Interporto Marche spa, roberto pesaresi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/HAN