Parlamentari: 10 i nomi in lista per il Pd provinciale. È una lista 'rosa'

elezioni 1' di lettura 24/12/2012 - Parlamentari ecco la rosa dei nomi dei candidati Pd della provincia di Ancona. Tra loro oltre al giovane falconarese, nonché attuale segretario Emanuele Lodolini, anche due assessori donna della Giunta Gramillano: la renziana Eliana Maiolini e l'ass. alle attività commerciali Adriana Celestini.

Pronti prontissimi per le elezioni parlamentari lampo del 30 dicembre, causa elezioni politiche anticipate. Ad Ancona pronta la rosa dei nomi che si tinge significativamente di 'rosa': la senatrice senigalliese Pd Silvana Amati, l'iscritta al Pd ed altra senigalliese Beatrice Brignone, gli assessori del comune di Ancona Adriana Celestini ed Eliana Maiolini, ma anche Paola Andreoni, Rosa Meloni e Daniela Montali. Ma anche Ero Giuliodori, l'attuale segretario provinciale Emanuele Lodolini e Piergiorgio Carrescia.

Ora la lista dovrà passare dalla direzione provinciale a quella nazionale che avrà la possibilità di cambiare in qualche modo le carte in gioco. Di nuovo al voto il prossimo 30 dicembre dalle 8 alle 21, dunque, questa volta per le parlamentari. Ma attenzione poiché potranno votare solo chi é già iscritto al Pd o chi si é recato al voto per le primarie scorse per eleggere il candidato premier del centrosinistra, che ha visto la vittoria di Bersani.

Oltre al versamento di due euro dovrà compilare la scheda apponendo nome e cognome di una preferenza o al massimo di due preferenze dell'elenco della propria provincia (che in questo caso dovranno essere un uomo e una donna).






Questo è un articolo pubblicato il 24-12-2012 alle 18:22 sul giornale del 27 dicembre 2012 - 1200 letture

In questo articolo si parla di elezioni, politica, ancona, parlamentari, laura rotoloni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/HDM


Avete un pò rotto i cogl#on# con questa faccenda delle primarie chiuse a chi ha la tessera PD o a chi ha partecipato alle primarie precedenti, e il solito obolo.
Posso capire un partito che si deve presentare, o che raggiunge a stento il 4% o che non possiede finanziamenti propri, ma diamine qui parliamo del PD, il (possibile) primo partito nazionale con una marea di finanziamenti ricevuti e già incassati (lui e gli altri partiti) da noi cittadini italiani di qualsiasi estrazione politica fossimo (destra, centro, sinistra), indipendentemente quindi dal fatto di essere o non essere del PD.
Ora, capisco che si voglia stabilire un sistema e ammetto che il finanziamento minimo diretto fatto in questa maniera ci può stare, ma facciamo che per stavolta NON CI CHIEDETE altro denaro, e dalla prossima volta ci pensiamo?

CI sta pure la Amati? Ma non è ora che va in pensione?

radom Utente Vip

25 dicembre, 10:15
Torneremo a votare il 30 dicembre (nell'articolo c'è scritto novembre. Verseremo ancora 2 euro, anche se ne avremmo fatto volentieri a meno, visto che una famiglia di 4 persone gli costa 8 euro, che in questo momento proprio pochi non sono.

Ognuno voterà per chi vuole, ovvio, e l'Amati quasi sicuramente vincerà. Perchè è la più preparata e tutto sommato ha dato buona prova di se.

Per il resto, Buon Natale

gek Utente Vip

25 dicembre, 11:14
anche io sono convinto che l'Amati vincerà e lo merita).

Ma io non andrò a votare chiedere altri due euro con i livelli di finanziamento pubblico ai partiti in Italia è incredibile.

Il costo della polita italiana è procapite tra i più alti del mondo.

Alla Andreoni due voti sono assicurati!!!!!!!:
uno è quello della sua ex collega di partito in consiglio comunale, la Severini;
ed un altro è il mio per le parlamentarie, che non ho mai votato e mai voterei PD.
Ma va a casa.

.....Osimo avanza verso l'occupazione di una poltronissima, per la concorrente Andreoni.....meglio di quella osimana, tanto agognata ma .....persa per il volere "sovrano"dei cittadini.
Ma la scalata al potere continua..........
At salut.

Dopo avere fatto fuori Renzi volete fare fuori pure sti quattro giovani che v'è rimasti? Viva Barsani e la Amati: il nuovo che "arvanza"!

radom Utente Vip

27 dicembre, 14:25
Renzi si è fatto fuori da solo, avanzando proposte che non sono state ritenute valide dalla maggioranza dei votanti. E' la democrazia.

Per quanto riguarda i giovani candidati spero solo che non siano tutti come quella candidata a senigallia. Visti i presupposti della sua candidatura.

Questa è la politica politicante, osservata da vari punti di vista:

OSIMO- Con un comunicato dal titolo “Le liste civiche a lezione di democrazia da Paola Andreoni” , i movimenti del sindaco Simoncini commentano la candodatura di Paola Andreoni alle primarie del Pd. Pubblichiamo di seguito la nota stampa:

- In questi anni abbiamo dovuto sopportare da Paola Andreoni interminabili sermoni su tutte le nostre scelte, su quelle delle nostre amministrazioni comunali e sui comportamenti dei nostri rappresentanti in primis i Sindaci Latini e Simoncini. Sapevamo da quale pulpito venissero quelle sue incoerenti lezioncine di democrazia, di senso delle istituzioni, di partecipazione democratica e di voglia di rinnovamento della politica sapendo – la capogruppo PD – predicare bene e razzolare male. Ora, per bocca di una sua giovane collega di partito, Argentina Severini, costretta a lasciare il partito dopo aver ascoltato una conversazione per un telefono lasciato inavvertitamente connesso, tutti hanno avuto la conferma. Abbiamo capito che in tema di rinnovamento la Andreoni auspica sì il rinnovamento nei posti cruciali della politica, ma se, e solo se, a rappresentare la novità è lei stessa e nessun altro. Non paga d’essere stata candidata alle ultime elezioni Provinciali, Comunali (candidata a Sindaco di tutto il centrosinistra) e Regionali ed aver perduto tutte le competizioni elettorali. Non s’è mica accontentata del premio di consolazione del posto riservatole nel c.d.a. dell’A.T.M.A., (a lei così esperta di trasporti pubblici) dalla Provincia di Ancona. E poi ci accusano di … poltronificio! Eccola allora di nuovo tentare una scalata elettorale, questa volta alle primarie del PD per la scelta dei futuri democrat a Montecitorio. Bella prova di democrazia e di partecipazione democratica interna al nostrano PD, dove siccome il fine giustifica i mezzi – così come avviene nella peggiore politica partitocratrica – la Nostra non ha esitato a richiamare nei ranghi la giovane collega di partito rea di “Lesa Maestà” alla sovrana Paola I^, temendo quest’ultima che la Severini riuscisse a sottrarle qualche firma di iscritti al partito necessarie alla candidatura delle primarie interne del partito per scegliere i nuovi parlamentari. Fatta fuori la Severini il PD ha scelto: Paola Andreoni, per l’appunto, a rappresentare Osimo nell’agone delle primarie di San Silvestro. Più che un nuovo che avanza, un usato sicuro in perfetta linea con gli indirizzi del segretario nazionale del partito; in casa PD, largo ai soliti! Pardon: alla solita.

Liste Civiche Osimo

Ed ho detto “quasi tutto”. Ma per carità.




logoEV