Cicconi Massi: 'Più controlli delle forze di polizia e gruppi di cittadini volontari per la sicurezza'

alessandro cicconi massi 24/01/2013 - La situazione dell’ordine pubblico nella nostra città sta diventando sempre più preoccupante. A causa della crisi, che si sta facendo sempre più grave, è esponenziale l’aumento del disagio sociale che diviene sempre più allarmante e tra le conseguenze che tale situazione sta portando, c’è sicuramente quella di un aumento della criminalità.

Non parliamo di grandi eventi, ma della micro criminalità, che però sta portando all’esasperazione i cittadini. Privati cittadini e soprattutto operatori economici stanno vivendo con sempre maggiore difficoltà questa situazione. In primo luogo è opportuno ricordare l’encomiabile lavoro svolto dalle forze dell’ordine, che ogni giorno sono impegnate nel territorio, per la tutela dell’incolumità dei cittadini. Ma i tagli alla spesa pubblica stanno riducendo ancora di più questa possibilità: è noto infatti che le forze di polizia nel territorio hanno sempre meno risorse per assolvere alle loro funzioni.

Per questo motivo chiederò al Sindaco di relazionare in commissione affari istituzionali sulla questione dell’ordine pubblico. In primo luogo è necessario che le forze di polizia municipale, vengano chiamate a presidiare ancora di più di quanto oggi fanno, il nostro territorio. Sappiamo che i tagli al bilancio comunale, riducono ancora di più tale possibilità, ma ai cittadini serve rassicurazione e quindi basterebbe aumentare la presenza dei vigili urbani nelle strade, non con la solita finalità di elevare sanzioni per violazione del codice della strada, ma con l’intento di aumentare la sicurezza dei cittadini, ciò in particolare alle ore di chiusura delle attività commerciale. In questo senso sarà necessario che l’amministrazione si coordini nel migliore dei modi con le altre forze dell’ordine: Polizia e Carabinieri. Altra opportunità di cui la nostra città potrebbe beneficiare è quella della presenza del Reparto Mobile della Polizia.

Forze di Polizia che operano su tutto il territorio nazionale, ma che proprio per il fatto che si sono stabilizzate a Senigallia, potrebbero compartecipare alla tutela della sicurezza cittadina. E’ per questo che proporrò al Sindaco di aprire un confronto con Prefettura e Questura, chiedendo che alcune unità del Reparto Mobile, d’istanza a Senigallia, possano essere affiancate alle attuali forze di polizia presenti sul territorio comunale, così da rafforzare la presenza a difesa dei cittadini. Altra opzione da non trascurare, potrebbe essere quella di organizzare dei gruppi di cittadini volontari, che nelle ore più sensibili, possano presidiare il territorio, evidentemente senza armi di alcun genere, ma solo con l’intento di segnalare alle forze dell’ordine eventuali anomalie o fenomeni di micro criminalità ed in ogni caso per garantire maggiore sicurezza nelle strade della città.


da Alessandro Cicconi Massi
consigliere comunale Pdl




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-01-2013 alle 17:13 sul giornale del 25 gennaio 2013 - 2140 letture

In questo articolo si parla di alessandro cicconi massi, sicurezza, politica, pdl

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/IBr


Tutto ma le ronde di cittadini assolutamente no.
Capisco e ne comprendo lo scopo, ma ne temo troppo le deviazioni possibili.
Piuttosto va meglio il senso civico delle persone che devono segnalare, piuttosto che "farsi i c@##i" propri.
Per fortuna qui da noi ancora c'è, come si è visto col tentativo sventato di omicidio dei giorni scorsi

giogo giorgio

25 gennaio, 15:57
Commento sconsigliato, leggilo comunque