Pubblicato il bando per i disoccupati, i Precari United al servizio dei cittadini per informazioni

Precari United 05/02/2013 - Bando per i tirocini formativi e di inserimento al lavoro del Comune di Senigallia. Dopo le proteste dei Precari United e le contestazioni ai sindacati per avere delucidazioni sui motivi per cui non era stato pubblicato nei tempi previsti, il bando è stato ora pubblicato.

Finalmente è stato pubblicato”- afferma Nicola Mancini, portavoce dei Precari United. Il collettivo, che nel mese di dicembre ha svolto blitz pacifici alla Cgil e all'assessorato ai servizi alla persona e contestato la Cisl lanciando letame, rifiuti e bottiglie di plastica nei locali di viale Leopardi, si dice parzialmente soddisfatto dei risultati ottenuti. La pubblicazione del bando, avvenuta ufficialmente il 24 gennaio, ha infatti presentato tre piccole modifiche come richiesto dai Precari United.

La nostra campagna non aveva il senso di una difesa di questo strumento anzi- sottolinea Mancini- Lo riteniamo ancora insufficiente e criticabile da molti punti di vista. Tuttavia, nonostante quando iniziammo la nostra campagna di contestazione per puntare l'attenzione sull'anomalia dell'uso dei voucher da parte dei Servizi Sociali per svolgere quelle che venivano chiamate 'politiche attive per il lavoro' ci dissero che non poteva essere modificato in corso d'opera, ora è uscito con quelle piccole ma significative variazioni”.

I Precari United sono riusciti ad ottenere l'eliminazione del pagamento in voucher e dell'obbligo della patente B, oltre l'inserimento di mansioni maggiormente formative per chi ha una formazione universitaria. “Su questo punto occorre fare chiarezza- puntualizzano i Precari United- La nostra richiesta è stata interpretata da una formulazione ambigua che lascia immaginare la presenza di due graduatorie diverse per laureati e non. Non pensiamo assolutamente che debba esserci una divisione classista basata sui titoli di studio. E' necessaria una maggiore informazione”.

A tal proposito i Precari United ogni martedì (ore 17-19) e giovedì (ore 10:30-12:30) sono a disposizione, nella sede dell'Arvultura in via Abbagnano (centro sociale), di quanti vorranno informazioni sul bando e su come compilare la domanda con uno sportello gratuito. “Si tratta di un servizio che offriamo ai cittadini- conclude Mancini- Noi ora siamo riusciti a fare tanto ma con un maggior numero di persone coinvolte possiamo ottenere ancora di più. Vogliamo attraverso questo servizio ampliare l'auto-organizzazione dei precari e disoccupati sul territorio”.

L'obiettivo è, per il bando 2013, di eliminare i limiti temporali di residenza a Senigallia, che al momento non è stata accolta, aumentare il numero di posti disponibili con una retribuzione adeguata all'orario e soprattutto estendere il bando ai precari e non solo ai disoccupati.








Questo è un articolo pubblicato il 05-02-2013 alle 23:45 sul giornale del 06 febbraio 2013 - 2801 letture

In questo articolo si parla di attualità, senigallia, precari, Sudani Alice Scarpini, disoccupati, precari united, bando per disoccupati

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/I4G


...spero davvero tanto che le piccole variazioni a cui si riferiscono non si siano davvero ottenute "grazie" alle azioni dimostrative dei giorni scorsi: sarebbe come ammettere che solo in questo modo si recepiscono istanze di chi è in difficoltà e cerca aiuto dallo Stato.
Ed è un pessimo segnale.