Rugby: Jesi distratta perde a Bologna

Rugby Jesi 70 3' di lettura 18/03/2013 - Uno Jesi distratto dalla larga vittoria ottenuta nell'ultima gara di campionato con il Città di Castello, esce inaspettatamente battuto dal campo di Bologna che, grazie ad un secondo tempo quasi perfetto, fa sua l'intera posta dell'incontro. Gambe, cuore e tenacia dei bolognesi hanno spento i leoncelli, che all'inizio del secondo tempo, sul 21 a 8, credevano già di avere la vittoria in tasca.

L'avvio di gara è tutta per Jesi, che segna subito una meta con Bartolucci in percussione. Bologna cerca di limitare in modo un po' falloso gli attacchi di Jesi e viene punita con un calcio che Feliciani trasforma. Il Bologna però non si perde d'animo e accorcia le distanze con la prima meta. La segnatura galvanizza i bolognesi che si buttano all'attacco, raggiungendo il pareggio con un piazzato. Jesi, però, non demorde e si porta ancora in vantaggio con una meta di Feliciani e con Bologna che sembra subire il colpo. Finale di tempo con ancora Feliciani a segno, questa volta di piede.

Il secondo tempo si apre sul 18 a 8 per Jesi, che dopo pochi minuti segna tre punti su punizione ancora con Feliciani. Per i leoncelli sembra fatta, ma il Bologna continua a crederci. La svolta arriva al 19° minuto: Bologna segna una meta con la mischia che galvanizza i felsinei, mentre Jesi cede di schianto sul piano fisico e, soprattutto, mentale. Infatti al 26 arriva la meta del sorpasso con un'azione della linea arretrata che buca la difesa jesina mal piazzata, facile la trasformazione in mezzo ai pali. I leoncelli a questo punto tentano il tutto per tutto per riprendere in mano la partita, ma Bologna, spinta dall'entusiasmo, nell'unico contrattacco portato da qui alla fine della gara, segna di nuovo con la mischia. Gli ultimi dieci minuti sono appannaggio di Jesi, ma gli attacchi portati senza la dovuta lucidità non riescono a bucare la difesa locale e la gara, così, finisce sul 29 a 21 per Bologna.

La prestazione dei leoncelli non ha sicuramente convinto, soprattutto sotto il punto di vista della tenuta fisica, anche se a loro parziale giustificazione vanno sottolineate le numerose assenze ed i pochi allenamenti svolti a causa delle pessime condizioni del manto del "L. Latini". La battuta d'arresto dovrà essere attentamente esaminata dallo staff tecnico che sicuramente troverà le dovute contromisure in vista dello scontro al vertice di domenica prossima in casa con il Terni secondo in classifica.

Altri incontri: Cus Siena-U.R. San Benedetto (20-0 per rinuncia del San Benedetto); Città di Castello-Parma (3-43); Cesena-Forlì (rinviata per impraticabilità del campo); Firenze-Terni (20-21). Turno di riposo Imola.

Classifica: Rugby Parma (68), Terni Rugby (57), Jesi Rugby (52), Bologna 1928 (44), Imola (42), Forlì (36), CUS Siena (35), Firenze (22), Cesena* e Unione San Benedetto (20), Città di Castello (11). * Penalizzata di 4 punti.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-03-2013 alle 17:54 sul giornale del 19 marzo 2013 - 699 letture

In questo articolo si parla di sport, jesi, rugby, rugby jesi 70

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/KLa