È morto Andrea Garbin, uno dei pionieri del web a Senigallia

andrea garbin 22/06/2013 - È morto per un male incurabile Andrea Garbin, 55 anni, dipendendte del Comune di Senigallia che si definiva "Attore socio-culturale" molto noto in città.

Andrea teneva da anni un blog molto seguito, non solo in città: andreagarbin.com.

Proprio sul suo blog, il 26 aprile, aveva annunciato, con il suo stile sobrio, al mondo la malattia che lo ha portato alla morte: http://andreagarbin.com/2013/04/26/il-signor-k-e-le-rondini/

I funerali si terranno lunedì alle 15:30 presso la chiesa di Santa Maria della Neve al Portone.






Questo è un articolo pubblicato il 22-06-2013 alle 11:36 sul giornale del 24 giugno 2013 - 16075 letture

In questo articolo si parla di attualità, michele pinto, andrea garbin

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/OAe


christian giordano

22 giugno, 12:08
Ciao Andrea e grazie per tutto quello che hai fatto per me come obiettore e per la mia famiglia come assessore. Eri scorbutico, se possibile anche più di me. E come tuo fratello - che mi ha allenato - adoravi il basket, se possibile anche più di me. Sono orgoglioso che i miei libri ti siano piaciuti. Non ti dimenticherò.

Paolo Montesi

22 giugno, 12:47
Ciao Andrea, un ultimo caro saluto a una persona che ho sempre ammirato e rispettato, con la quale ho vissuto bellissime esperienze, anch'io non ti dimenticherò.
Riposa in pace.

Ci son cose che non si riescono a dire: solo il dispiacere di non aver conosciuto troppo bene una persona così.
Perchè solo una persona speciale poteva essere quella che ti dava confidenza e ti salutava dopo poche volte che ti aveva conosciuto.

alk Utente Vip

22 giugno, 14:32
Ho conosciuto Andrea circa 15 anni fa quando si occupava già di politiche giovanili. Andrea non ha mai lasciato questo settore perchè ciò che lo legava maggiormente era la passione per i giovani e le sue problematiche.

Era un diesel, non si fermava mai, e le iniziative da lui portate avanti come Niente da Capire o lo Sballo Positivo sono state di enorme valore perchè hanno coinvolto decine e decine di ragazzi interessati ad emanciparsi e ad impegnarsi in qualcosa di utile.

La passione per lo sport, la musica (Scorribande) e il web lo hanno fatto stare sempre al centro dell'attenzione, senza parlare dell'impegno che ha profuso per l'attivazione dei Centri di Aggregazione Giovanile e la costruzione dell'Informagiovani.

Sicuramente mi sto dimenticando di molte cose che lui ha realizzato sempre a favore dei giovani ma per fortuna abbiamo a disposizione un immenso patrimonio di contenuti che lui ci ha lasciato grazie ai suoi blog (ero un fedelissimo lettore) attraverso i quali non passava giorno che non ci scriveva qualcosa che gli fosse capitato o una riflessione su qualche evento.

Ecco, Andrea per questo sarai sempre con noi perchè, meglio di un libro, basterà solo collegarsi ai tuoi scritti e leggere le tue pagine di attento osservatore.

Grazie Andrea, per me sei stato e sarai sempre una persona di grande valore...

Emanuele Bramucci

24 giugno, 09:35
ciao Andrea, non ti dimenticherò.