Chiaravalle: le critiche di Apertamente totalmente campate in aria

chiaravalle 3' di lettura 09/08/2013 - Nei giorni scorsi l'Amministrazione Comunale è stata oggetto di critiche da parte del gruppo consiliare "ApertaMente". Critiche totalmente campate in aria, e quindi è doveroso, da parte nostra, rispondere per ristabilire il corretto andamento dei fatti.

Innanzitutto ci preme chiarire che il nostro programma di mandato non è stato integrato con i punti da loro proposti semplicemente perché non sono di rilevante interesse per la collettività, tanto che gli stessi non hanno trovato l'avvallo dei cittadini alle scorse elezioni.
Mentre sono stati i cittadini residenti al Parco I Maggio che hanno invitato il Sindaco ad un'iniziativa pubblica per risolvere alcuni problemi del quartiere.
La Giunta, in ossequio al principio cardine della partecipazione, ha colto con gioia l'invito ed ha partecipato a quest'evento.
Forse il Sindaco doveva declinare l'invito perché non accompagnato dai consiglieri d'opposizione?
Forse ogni qualvolta il Sindaco incontra i cittadini deve prima chiamare i consiglieri d'opposizione?
È evidente che Togni & co., celandosi dietro la loro realtà di cittadini, cercano così di strumentalizzare quest'iniziativa solo per portare consensi alla loro lista, ma forse non si sono accorti che la campagna elettorale è finita da un pezzo.
Tutte le questioni oggetto delle critiche che ci sono state mosse, sono state discusse ed enunciate direttamente dalla Giunta durante il Consiglio Comunale, ma forse i consiglieri di ApertaMente erano disattenti.
Per quello che riguarda la questione della mensa comunale, la Giunta ha espresso un preciso indirizzo politico: l'internalizzazione.
È evidente che in 2 mesi non è possibile attuare una così grande progettualità che prevede tra l'altro anche la messa in sicurezza del fiume Esino; ma ancora una volta, invece di compartecipare seriamente con l'Amministrazione Comunale a risolvere questo problema (come peraltro aveva auspicato fin dall'inizio), la lista civica lo strumentalizza per motivi politici, mostrando un totale disinteresse all'internalizzazione della mensa e di essere in realtà inclini alla privatizzazione della stessa.
Pure sull'interrogazione inerente la viabilità all'incrocio fra via Circonvallazione, via Toti e via Leopardi la Giunta ha fornito risposte puntuali e precise.
Ad onor del vero era l'interrogazione (almeno in parte) ad essere abbastanza priva di fondamento, in quanto era finalizzata a chiedere l'installazione di una telecamera ad ogni incrocio, solo con l'intento di verificare le responsabilità dei conducenti in caso di sinistri stradali.
Ed anche sulla questione della SIC1 srl sono state fornite risposte adeguate; il problema, come al solito, sono i contenuti delle interrogazioni presentate da ApertaMente.
Interrogazioni che non solo pongono domande ipotetiche, ma che dimostrano anche che non si è minimamente provveduto a documentarsi sugli atti precedenti.
Infatti come si può chiedere "quali azioni vogliano intraprendere il Sindaco e la Giunta in merito alla futura gestione della società SIC1 srl" quando il Commissario Straordinario ha già provveduto a cedere l'intera quota di partecipazione del Comune di Chiaravalle con l'atto n. 6 del 29/03/2013?
Infine, per quanto riguarda la proroga dell'articolo 19 del Regolamento Comunale sui dehors circa l'obbligatorietà di sostituire totalmente gli elementi di arredo urbano, è stato ampiamente detto che la deroga è scaturita dalle attuali difficoltà economiche degli esercenti degli esercizi pubblici.
In tal modo abbiamo permesso a questi ultimi di continuare a svolgere la loro attività commerciale, evitando quindi la chiusura stante l'impossibilità di sostenere i costi e salvaguardando così i posti di lavoro.
Quest'Amministrazione si ispira a principi di solidarietà, a tutela di chi è più in difficoltà.
La lista ApertaMente, evidentemente, no!
Così ci mostra la sua vera natura: una lista pseudo-civica che invece ricalca la natura dei partiti di vecchio stampo.
Cosa è cambiato allora rispetto a prima? Sicuramente non l'opposizione di destra.
È vero cari consiglieri Togni e Tanfani: a discore n'è fadiga!






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-08-2013 alle 12:53 sul giornale del 10 agosto 2013 - 2896 letture

In questo articolo si parla di attualità, chiaravalle, Comune di Chiaravalle

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Qvi





logoEV