<| /yobee 2>

Maiolati Spontini: la “Cena Verdiana” chiude un’edizione di “Trivio e Quadrivio” da incorniciare

Stemma del Comune di Maiolati Spontini 2' di lettura 09/08/2013 - Edizione da incorniciare quella di “Trivio e Quadrivio. Discorso e Numero” giunta ormai all’atto finale. La rassegna organizzata dall’assessorato alla Cultura del Comune sta registrando un grande successo di pubblico e tanti apprezzamenti per la qualità delle proposte, che vanno dalla cultura alla musica, dall’arte fino alla gastronomia.

Si chiude, infatti, con un momento di convivialità sotto le stelle, nel nome di Verdi e delle eccellenze culinarie, questa ottava edizione della manifestazione. Sabato 10 agosto al Parco Colle Celeste (ore 20) si terrà la “Cena Verdiana”, in collaborazione con la Filarmonica Gaspare Spontini e l’associazione sportiva Maiolati F.C. Una chiusura all’insegna dell’alta cucina coniugata con la musica. Sin dal menu, che prevede come preludio gnocco fritto, culatello di zibello, ciccioli e parmigiano reggiano, al primo atto tortetti alla Giuseppe Verdi, al secondo spalla cotta di San Secondo e patate novelle al forno, e come epilogo crema, amaretti e caffè (per info e prenotazioni tel. 338-2671248 o 348-3201631).

Centinaia di persone, intanto, hanno seguito giovedì sera uno degli eventi più originali della rassegna, messo in scena nella campagna di Maiolati Spontini, presso il casale Grizi: “L’Altra Opera, Giuseppe Verdi agricoltore. Spettacolo per due attori e un gallo”. Bravissimi i protagonisti, Roberta Biagiarelli e Sandro Fabiani, che hanno guidato il pubblico alla scoperta di un Verdi inedito, impegnato in una intensa attività agricola. Tanti applausi anche per la Banda Musicale l’Esina, la Filarmonica Gaspare Spontini e l’Associazione Musicale “G. Spontini”.

Venerdì 9 agosto ore 21, nel capoluogo, presso la Scuola Pia d’educazione e d’insegnamento Gaspare Spontini, ancora Verdi al centro della scena grazie alla conferenza dal titolo “Falstaff da Shakespeare a Verdi” a cura del direttore del Warburg Institute di Londra Peter Mack e dello scenografo Benito Leonori, recente vincitore del Premio Abbiati.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-08-2013 alle 18:28 sul giornale del 10 agosto 2013 - 1062 letture

In questo articolo si parla di cultura, comune di maiolati spontini, Maiolati Spontini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/QwE





logoEV