Monte San Vito: Cillo ringrazia i cittadini per il risultato raggiunto nella raccolta differenziata.

Thomas Cillo 3' di lettura 09/08/2013 - Grazie, grazie, grazie. Monte San Vito, nell'anno 2012 è risultato il primo Comune della Provincia di Ancona ad aver effettuato la maggior percentuale di raccolta differenziata.

Un traguardo che va certamente sottolineato e a cui va dato ampio merito ai monsanvitesi tutti per aver dimostrato, attraverso un forte senso civico, sensibilità verso il territorio attraverso la preziosa pratica della raccolta dei rifiuti. Una percentuale ragguardevole quella raggiunta, che si è attestata oltre l'80% e che finalmente, dopo alcuni anni di buoni risultati, ci vede in cima in questo prestigioso riconoscimento.

Ora però, ci aspettiamo che a fronte di questo forte impegno ed attenzione dimostrata, ne scaturisca anche un tangibile riconoscimento da parte dell'Amministrazione in ordine alla tassa sui rifiuti.

È noto, infatti, come nell'anno in corso la vecchia TARSU (tassa rifiuti solidi urbani) sia stata sostituita dalla TARES. Tale modifica, che ha incontrato non poche difficoltà per via della situazione nazionale, è prevista a saldo per il mese di dicembre e vedrà parametri di calcolo completamente diversi rispetto a quelli finora previsti dalla vecchia tassazione.

Ma se da una parte la TARES di certo non agevola un adeguato riscontro per l'impegno svolto (si deve coprire interamente il costo del servizio e vanno aggiunti 0,30 € al mq), dall'altra non possiamo nemmeno accettare le dichiarazioni arrendevoli dell'Amministrazione secondo cui “Le buone pratiche del riciclo si accompagnano all'attuale impossibilità di abbassare l'imposta sui rifiuti, poiché la legislazione nazionale ha trasformato la TARSU in TARES e questo non consente al Comune di intervenire sulle tariffe.”

Ricordiamo, che è competenza di ogni singolo Ente intervenire sulle modalità di copertura riferita a questo tributo attraverso un proprio regolamento e che, con uno studio approfondito delle varie casistiche presenti, può far scaturire una proposta specifica ed adeguata alle esigenze del proprio territorio.

Molti Comuni a noi limitrofi, a tal proposito, sono in fase di studio ( o lo hanno già fatto) per l'introduzione di alcune agevolazioni, riduzioni ed esenzioni in base a varie casistiche al fine di evitare eccessive penalizzazioni e rendere anche questa tassa il più possibile equa e sostenibile, specie nei confronti di alcune categorie da tutelare come ad esempio i nuclei familiari o le attività produttive.

Sin dai tempi della vecchia TARSU, l'Amministrazione è stata più volte sollecitata dal sottoscritto a valutare ed approfondire questo argomento e l'imminente introduzione di questa nuova tassa può finalmente essere da incentivo a questa necessità.

L'ottima percentuale raggiunta lo scorso anno dimostra come negli ultimi anni, mentre da una parte è diminuita la quantità di rifiuti in discarica (che ha un costo proporzionale in base alla quantità di rifiuti conferiti), dall'altra è invece aumentata la quantità di quei rifiuti “riciclabili” come carta,vetro e plastica i quali hanno uno specifico valore.

Inoltre, attraverso un proprio comunicato, la Provincia ha annunciato che per l'anno 2013 i rifiuti conferiti in discarica dal Comune di Monte San Vito potremo godere di una riduzione del tributo per i conferimenti in discarica, anziché 24 euro a tonnellata, ne pagheremo soltanto 8 euro.

Pertanto, alla luce di questi risultati, chiediamo che si attivi quanto prima un apposito tavolo di lavoro nel quale si possano valutare e analizzare sin da oggi i costi fissi sostenuti per il servizio di raccolta dei rifiuti (che è in appalto fino al 2015) e quelli relativi alla quantità di materiale differenziato prodotto, al fine di strutturare una proposta seria e lungimirante già a partire dal prossimo anno, corrispondendo finalmente ai cittadini la giusta ricompensa per l'ottimo ed encomiabile lavoro svolto.


da Thomas Cillo
Capogruppo Pdl di Monte San Vito





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-08-2013 alle 12:49 sul giornale del 10 agosto 2013 - 1060 letture

In questo articolo si parla di attualità, monte san vito, pdl, thomas cillo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Qvh