Chiaravalle: Prc, asili senza fasce … la giunta dimentica di introdurre le agevolazioni per i redditi più bassi

rifondazione comunista prc 2' di lettura 12/08/2013 - Con un po’ di ritardo, ma la nuova amministrazione contrariamente alla precedente non ci invia né inviti né documentazioni sulle attività del consiglio comunale, e amaro stupore abbiamo dovuto constatare che, pur avendo prodotto una corposa e urgente variazione di bilancio (la discarica comunale, infatti, continua a presentare problemi e costi), la nuova giunta ha omesso di introdurre le fasce ISEE per i servizi a domanda individuale, in particolare per gli asili.

Eppure questo era un impegno che il precedente consiglio comunale aveva votato, di più quella scelta era nata da un ‘iniziativa promossa dal gruppo di Sinistra Arcobaleno, del quale Sel, oggi in maggioranza con tanto di sindaco, era parte costituente. Un impegno importante che riguarda tante famiglie le quali decidono se iscrivere i loro figli nelle strutture educative anche in base ai costi e, per quanto non sufficiente, una riduzione di questi in base al reddito aiuta la scelta. Di più, sarebbe stato questo il momento di prevedere ulteriori e particolari agevolazioni in relazione a una crisi che colpisce soprattutto i redditi medio bassi e ch ha trasformato tanti lavoratori in cassintegrati o precari. Invece nulla di nulla, nei prossimi mesi quei cittadini non avranno nessuna significativa agevolazione. Sappiamo già che i se e i ma saranno tanti, che si dirà della necessità di vedere per intero il sistema delle agevolazioni, che gli enti locali subiscono tagli e vessazioni, e via almanaccando.

Tutte cose vere, ma che richiederebbero iniziative e azioni, come già altre amministrazioni cominciano a fare, non lamentele e fatalismo. Senza dire che ci sono priorità imprescindibili e quella di garantire la possibilità dell’asilo a tutti, agevolando i redditi più bassi è una cifra di civiltà. Quindi questo non è un buon inizio per la nuova giunta, e palesemente una discrasia profonda tra enunciazioni e fatti. Caparbiamente quindi rinnoviamo la richiesta: subito fasce sociali nei servizi a domanda, che sono e debbono continuare ad essere un diritto per tutti.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-08-2013 alle 12:17 sul giornale del 13 agosto 2013 - 1226 letture

In questo articolo si parla di attualità, chiaravalle, prc, Partito della Rifondazione Comunista, partito rifondazione comunista

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/QBk





logoEV