'Percorrimisa insieme', ottanta partecipanti di ogni età e condizione fisica alla camminata lungo il fiume

Percorrimisa insieme 2' di lettura 09/09/2013 - Al termine di una qualsiasi manifestazione si usa dire, forse per ammorbidire la delusione, che si è andati oltre ogni più rosea aspettativa; resta da vedere quali fossero le aspettative che si serebbero superate.

Con il “Percorrimisa insieme” di sabato 7 settembre siamo andati, se possibile, anche al di là di questo, e superare ogni più rosea aspettativa non ci è bastato: a varcare l’accesso al sentiero, infatti, per incamminarci paralleli al fiume, siamo stati in ottanta circa, di età e condizioni fisiche diverse, ma con uguale spirito; ed è una stima per difetto fatta per non peccare di immodestia o presunzione. Ma più del numero dei partecipanti, ad assegnare il bollino verde all’iniziativa, è stata la partecipazione di molti che con la disabilità avevano a che fare solo indirettamente, o per nulla, tanto che la passeggiata non ha mai assunto il profilo di esperienza ghettizzante, come spesso accade per circostanze simili.

A dare lo start, ai nastri di partenza, il Sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi, intervenuto con gli assessori Maurizio Memè e Gennaro Campanile. Poi i ragguagli di Luciano Montesi, dell’associazione “Confluenze”, le cui parole hanno reso la passeggiata, che poteva risultare “distratta”, un momento di rispetto per il nostro territorio, che viviamo quotidianamente ma che non conosciamo appieno. Quindi, sfilati davanti alla tana dell’istrice, la pacifica invasione del campo dell’associazione ASSTA, dove ci attendevano Maurizio Morganti dell’Associazione Neurofibromatosi di Senigallia, l’altro promotore di questa iniziativa, e Gianluca Quaglia, che curava la “logistica” sul prato degli arcieri.

Ringraziamenti, e tanti, vanno pure a Silvano Paradisi, Bruna Pierpaoli (Moica) e Sabina Sartini (Ass. dalla parte delle donne) per la merenda che, consumata nella tranquillità del parco, ha fornito il pretesto per tramutare in amicizia quel tragitto, pur breve, appena compiuto. Senza dimenticarmi di ringraziare l’Assessore ai servizi alla persona Fabrizio Volpini ed il direttivo tutto della Consulta del Volontariato, per il sostegno fornito a questa esperienza, Fatima (per l’idea originaria dell’evento) e Federico (che ha curato la grafica del volantino che ci siamo scambiati online), mi sento di concludere che vista la risposta a questa prima uscita probabilmente ci sarà un seguito, e qualcosa bolle già in pentola.


da Paolo Belogi
Consulta del Volontariato di Senigallia






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-09-2013 alle 16:46 sul giornale del 10 settembre 2013 - 4345 letture

In questo articolo si parla di attualità, paolo belogi, senigallia, consulta del volontariato

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/RuR


floriano schiavoni

10 settembre, 06:46
Rimane il problema: i privati possono accedere al percorrimisa?

tex53 Utente Vip

10 settembre, 09:31
e perchè no? non mi pare esistano divieti... lo percorro abitualmente sia a piedi che in bici...

N.H. mascetti Ugo

11 settembre, 11:11
La volata.........
Sor belogi non era lei in lista con il libraio marcantoni? Ora si impegna a tirare la prossima volata elettorale al ricciolone-&! Il virtuoso "percorri-misa" qualche pecca (documentabile) la ha già, ci rivedremo in inverno-primavera. ........ s.n.d.

Pablo Utente Vip

11 settembre, 17:30
Ahah.. di là era Sor licaone, ma venga a trovarmi anche su www.belox.it, così mi darà l'opportunità di risponderle anche sul mio fantasmagorico, quanto inutile, blog. Torno a chiederle, Sor licaone, che minchia c'azzecca "tirare la prossima volata elettorale al ricciolone"? Il sindaco di Senigallia è lui e credo sia quasi normale sia lui ad intervenire alle manifestazioni cittadine. Quando il sindaco si chiamerà N.H.mascetti Ugo, o licaone, sarà probabilmente uno di questi due signore a farsi tirare la volata da chiunque organizzi qualcosa. Tutto il resto è noia.

N.H. mascetti Ugo

11 settembre, 20:54
Sor belogi..........nel loro piccolo anche i cambia-casacca s'incazzano. s.n.d.

Pablo Utente Vip

12 settembre, 08:03
Non sono inca**ato, infastidito semmai, per doverle rispondere di qua e di là, visto che ama indossare due nick. Inoltre trovo abbastanza inadeguato il luogo per questo scambio amichevole di considerazioni, che nulla hanno a che fare con l'iniziativa. E trovo anche inutile doverle dire, visto che ci siamo conosciuti lì, che in quella sede io c'ero entrato in virtù della famosa quota che era stata attribuita ad An. Proprio perché io non ho mai cambiato casacca (da finiano che ero non sono mai diventato un berluscones) ne sono uscito nell'Aprile 2010. Rispetto la sua scelta di continuare a vestire la casacca che le impone il nano, ma non fa per me. Non faceva per me in tempi non sospetti, figuriamoci oggi dopo la condanna in cassazione del suo guru. E comunque qui si parlava d'altro. Però m'interessano i suoi eventuali rilievi sul Percorrimisa cui accennava nel primo commento. Se ne fa un post sare onorato di ospitarla su www.belox.it, dove però è richiesto un nome e cognome riconosciuto dai servizi anagrafici di un qualsivoglia comune d'Italia.