Il ‘Gabbiano’ diventa digitale, ‘Sole a catinelle’ e ‘Vita di Adele’ inaugurano la nuova vita della multisala

Cinema Gabbiano 2' di lettura 31/10/2013 - Da gennaio 2014, in tutta Europa, le nuove uscite saranno distribuite nei cinema solo in formato digitale. L’avvento del cinema digitale è una vera e propria rivoluzione, perché dopo cento anni di storia, il cinema abbandona il suo elemento base e il suo simbolo: la pellicola. Vs e il Gabbiano celebrano l'evento con tanti biglietti gratis x i lettori.

In realtà il passaggio è stato quasi obbligato, in quanto dalla fine del 2013 nessuna casa distributrice proporrà più film su supporto analogico. Gli alti costi di stampa e distribuzione della celluloide hanno spinto le major americane in primis, poi tutti gli altri, ad evolversi verso una digitalizzazione globale del film, dalla ripresa alla proiezione. La rivoluzione digitale semplifica notevolmente la distribuzione, in quanto tale cambiamento consente di portare i film nelle sale senza i dispendiosi trasporti delle pizze (carico, trasporto e scarico merci), con un abbattimento dei costi per la casa di distribuzione e gli esercenti. Inoltre con lo stesso sistema è possibile riprodurre contenuti alternativi, quali spettacoli teatrali, concerti, eventi sportivi, sia live che in differita.

Il film arriva al cinema su hard disk o via satellite, in un file compresso e criptato; il file contenente il film e la chiave di sblocco va caricato su un server, si procede quindi alla creazione di una playlist in cui vengono ordinati i vari contenuti da trasmettere. Il tutto viene inviato ad un proiettore digitale che lo riproduce sullo schermo in alta definizione, con audio digitale a 6 canali.

La rivoluzione del digitale non è solo una questione tecnologica. Quella cui va incontro lo spettatore del cinema digitale è infatti un’emozione completamente nuova, perché mai fino ad oggi era stato possibile garantire un’immagine così nitida e brillante ed una fedeltà del suono nettamente superiore a quella data dalla pellicola di cui la proiezione digitale non ha i difetti congeniti quali grana, sfocatura, rigatura, opacità.

Ottimi motivi per tornare a vedere i film dove vanno visti: in sala. Tanto più che il Gabbiano regalerà due biglietti al giorno di Sole a catinelle di Checco Zalone a due lettori ogni giorno per tutta la settimana fino a mercoledì 6 novembre. Nei vostri commenti a questo articolo non dimenticate di specificare il giorno desiderato.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-10-2013 alle 20:46 sul giornale del 02 novembre 2013 - 5891 letture

In questo articolo si parla di cinema, attualità, cinema gabbiano, senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/TTD





logoEV