Cameriera insultata per non aver servito alcol a minori: scoppia il caso

Alcol 1' di lettura 25/02/2014 - C' è stata una cameriera insultata per essersi rifiutata di servire alcolici ad una cena di 14enni, a cui voglio esprimere piena solidarietà.

Spero che l’episodio non le abbia provocato conseguenze sul lavoro. Deve essere fiera del suo integerrimo comportamento proprio come sono fiero io di sapere che ci sono persone attente come lei, che non transigono perché la legge si deve rispettare.

Intervengo su un argomento cruciale che, come ribadito dal nostro presidente del Consiglio, deve portare tutti a non abbassare la guardia proprio ora che stiamo per avviarci verso una nuova stagione turistica. La lotta all’alcol sarà fondamentale prima di tutto per il bene dei tanti giovani che sceglieranno la spiaggia di velluto per trascorrere le loro serate e per garantire una sana movida. Nel ringraziare i vigili urbani per l’ottimo lavoro svolto finora, li esorto a continuare con la stessa puntuale attenzione.

Ringrazio i 18 genitori che hanno pagato la multa perché i figli andavano in giro con delle bottiglie di alcolici e sono certo che anche gli altri 6 che finora non hanno pagato, appena comprenderanno la bontà di un provvedimento che ha come unico scopo quello di prevenire ed arginare il fenomeno dell’abuso di alcol tra i minori, faranno altrettanto. Ne sono convinto.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-02-2014 alle 12:48 sul giornale del 26 febbraio 2014 - 5621 letture

In questo articolo si parla di attualità, discoteca, alcol, vivi senigallia, mario fiore, prima commissione

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Y3S


è meglio che paghino, invece di ostinarsi a minimizzare i fatti, prima che gli arrivi Equitalia

brava la cameriera, professionale e seria

Se una cameriera si è opposta a servire alcool a minorenni ha fatto molto bene, ed ha risparmiato al locale di avere problemi e danni, sia economici che di immagine.
Una persona così va lodata e ringraziata.

Maurizio Vici

26 febbraio, 09:18
Giungano i miei complimenti alla cameriera e al locale in questione.
Mi piacerebbe conoscere quale sia per poterlo frequentare. Merita a prescindere dalla bontà delle sue pietanze

Effettivamente è un caso di rispetto delle regole che dovrebbe essere lodato. Dovrebbero usare il pugno di ferro contro i locali che permettono la vendita di bevande alcoliche ai minori, ti baccano una volta, due, alla terza ti dovrebbero revocare la licenza.

Se la legge c'è va rispettata a prescindere, tutto il resto son chiacchiere.
A quei sei genitori che si ostinano a non pagare la multa...
Non mi stupisco affatto poi che i vostri figli prendano brutte pieghe o peggio facciano una brutta fine... Lo vedo tra i miei alunni... Son lo specchio dei genitori... Una volta ad una madre di un mio alunno, intervenuta a giustificare l'operato del figlio, risposi "Adesso che ho conosciuto lei di suo figlio non mi stupisce più nulla... Per me può anche andare."

La cosa più grave comunque è che i ragazzini hanno chiesto di poter bere in barba alla legge e pretendevano di farlo alla luce del sole, senza un minimo di pudore,disturbati nel loro intento si son ribellati prendendo ad insulti la cameriera... Questi son fatti gravi... Perchè oggi è successo per un bicchiere di birra ma domani? Il modo di fare rimarrà lo stesso se non si prendon provvedimenti subito.

Una pena esemplare, non necessariamente pecunaria, nei confronti dei ragazzini e dei loro genitori.

non intendo prendere le difese di nessuno, la mia vuol essere solo una domanda: tra questi sei ragazzini, non ci potrebbe essere qualcuno astemio?? forse da questo si potrebbe spiegare il rifiuto di qualcuno dei genitori di non pagare la multa.

Quindi se passi con il rosso ma non hai la patente sei in regola ?!!!!!

@ wese: se é rivolta a me la tua frase, saresti così gentile da spiegarmene il significato che mi sfugge il paragone?

Se sei con qualcuno che commette un reato...
Dovresti sapere che potresti venir incolpato.
Se sei in un gruppo che sta fumando uno spinello ed arrivano le forze dell'ordine come potresti spiegare che stavi solo assistendo?
Quindi ai propri figli andrebbe insegnato anche a tenersi alla larga dai soggetti che stanno infrangendo la legge.

Il paragone del semaforo forse è poco calzante.




logoEV