Stazione corriere, Binci (Pd) replica alle affermazioni di Massaccesi

Andrea Binci 13/03/2014 - E’ veramente paradossale che il Presidente del Consiglio Comunale Massaccesi lodi i cittadini di Santa Maria del Piano per la loro contrarietà allo spostamento della stazione delle corriere nel proprio quartiere e poi voti l’esatto opposto in Consiglio Comunale.

Nell’ultima seduta infatti il Pd aveva presentato due risoluzioni chiare, in cui si chiedeva di non spostare la stazione delle corriere a Santa Maria del Piano e di demolire la struttura dell’ex-crt del Verziere. Entrambe le risoluzioni sono state bocciate dalla maggioranza (con il voto anche di Massaccesi).

Per quanto riguarda il PRG il Presidente Massaccesi, come gli è già stato indicato in Consiglio, dice artatamente parte della storia. Con il progetto Territori Snodo erano state fatte quattro ipotesi progettuali per la realizzazione della stazione delle corriere in zone diverse. La precedente Amministrazione, ascoltando i cittadini della zona di Santa Maria del Piano, non scelse di localizzare il terminal delle corriere al posto del parcheggio scambiatore.

A riguardo ricordo un affollato incontro nel quartiere nella precedente campagna elettorale, in cui l’ex Sindaco Belcecchi prese l’impegno con i cittadini della zona a non portare la stazione delle corriere in quell’area e così è stato, tanto che ancora le corriere si prendono a Porta Valle ed a Santa Maria del Piano si sta costruendo un Commissariato.

L’attuale Amministrazione Comunale, appena insediata, per partecipare al bando Piano Nazionale delle Città, ha modificato il Masterplan originale e scelto il parcheggio scambiatore dietro il Commissariato per la localizzazione della stazione delle corriere, non ascoltando nessuno.

A questo punto le posizioni sono assolutamente chiare – come è evidente dall’ultimo Consiglio Comunale – l’Amministrazione Comunale attuale intende portare la stazione delle corriere nel quartiere di Santa Maria del Piano, il Pd no.

Il circolo 3° del Pd continuerà comunque la propria battaglia sul tema, rappresentando i cittadini della zona, che in massa si sono espressi negativamente sulla localizzazione del terminal delle corriere nel proprio quartiere.






Questo è un articolo pubblicato il 13-03-2014 alle 23:55 sul giornale del 14 marzo 2014 - 1524 letture

In questo articolo si parla di Daniele Massaccesi, Partito Democratico Jesi, Andrea Binci, santa maria del piano, stazione autocorriere

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ZTk


Daniele Massaccesi

17 marzo, 18:38
Forse non è ben chiaro all'esponente del PD, Andrea Binci, il senso del mio precedente intervento se arriva a scambiare lo stesso con una sua interpretazione - urge peraltro chiarire chi prende in giro i cittadini e chi no -.

Tutti possiamo ovviamente dire la nostra su ogni posizione, intervenire, portare contributi, modificare precedenti affermazioni o convinzioni, fidarci di assicurazioni e di impegni presi - mi si dice, e così si scrive - in campagna elettorale, ma dovremmo anche dire che un conto sono le parole ed un altro le previsioni del PRG e della relativa variante, approvata dal Consiglio Comunale alla fine del 1° mandato Belcecchi.

Se poi si amministrava così - con una mano, prevedendo e votando qualcosa, e mettendolo addirittura nel PRG, e poi, con l'altra, magari per accontentare qualcuno, e per una manciata di voti, dicendo nel contempo "guarda che abbiamo scherzato, quello che si vota non conta, non facciamo nulla" -, è la prova evidente di una cattiva amministrazione, e di un "modus operandi" negativo, da cambiare, e che per fortuna è cambiato.

Tutto per chiarezza e per non prendere in giro nessuno - i documenti ufficiali, peraltro, sono pietre, e ci si stupisce di come si cerchi bellamente di spostarle o rimuoverle! -.