Trecastelli: Peverelli, 'Pronti a dare il nostro contributo per migliorare i servizi e dare voce ai cittadini'

Nicola Peverelli 4' di lettura 20/06/2014 - Come cittadino del comune di Trecastelli auspico che l’amministrazione che si è appena insediata faccia un buon lavoro, che organizzi al meglio i servizi, che utilizzi in maniera ottimale le risorse pubbliche.

Come più volte ribadito dalla stessa maggioranza, l’Amministrazione si dovrebbe trovare ora a gestire un determinato tesoretto dovuto alle auspicabili sovvenzioni frutto della fusione. Ci aspettiamo che tutto ciò si traduca in servizi migliori, in maggiori opportunità per l’intera collettività, ci aspettiamo un salto di qualità rispetto al passato. Come consigliere comunale di opposizione darò il mio contributo, in termini di stimoli e critiche costruttive, affinché ciò avvenga.

Dai primi indizi emersi nell’interessante primo consiglio comunale ritengo che l’atteso salto di qualità in positivo non sia proprio dietro l’angolo. I timori sulla scarsa considerazione rivolta ai territori di Castel Colonna e Monterado risultano confermati dalla composizione della giunta comunale che non sembra rappresentativa del territorio nel suo complesso (emblematico è il caso di un assessore che nemmeno risiede nel territorio comunale che dovrebbe amministrare).

Del resto, l’imbarazzo manifestato dal neo sindaco nel corso della prima seduta consiliare era palpabile, tanta era la foga di giustificare una scelta amministrativa non certo dovuta al rispetto di logiche virtuose, ma solo dettata dai diversi diktat di partito. La scarsa rappresentatività del territorio nel suo complesso è stata anche intelligentemente e lucidamente esternata anche da alcuni settori della maggioranza: difficile negare l’evidenza.

Da parte nostra abbiamo più volte denunciato il fatto che lo stesso piano triennale delle opere pubbliche, già approvato da mesi, forse in maniera troppo frettolosa, assegni solo il 14% delle risorse ai territori di Castel Colonna e Monterado, meno di un milione di Euro sui circa sei milioni previsti complessivamente. Noi ci batteremo affinché si operi con raziocinio su tutto il territorio comunale, puntando su una equa distribuzione delle risorse. Siamo convinti di interpretare in questo modo anche le intenzioni dei cittadini di Ripe, che non vogliono abitare in un comune dove ci sono alcuni cittadini di serie a e altri di serie b, che non vogliono gestire in maniera egoistica e iniqua le risorse, ma vogliono un Comune coeso e solidale. Anche per quanto riguarda il territorio del Comune di Ripe nel suo complesso, non appare chiaro cosa ne sarà dei territori di Passo Ripe e Brugnetto, che probabilmente saranno sempre più abbandonati a se stessi.

Proprio perché le risorse a disposizione del nuovo Comune dovrebbero essere dotate di una certa portata, io vigilerò, assieme a tutti i cittadini che siederanno al mio fianco, su ogni euro che verrà speso. Ancora i cittadini non sanno bene cosa succede in comune, sanno in minima parte come vengono spesi i soldi pubblici, pagati con le tasse, con il lavoro di ognuno. Noi glielo faremo sapere, sia per quanto riguarda i grandi investimenti, sia le “piccole” spese, che poi così piccole non sono.

Ma se il quadro di governo non si rivela tra i più rosei, non si può ignorare come l’opposizione si stia strutturando in maniera sempre più convincente e coesa, muovendo dall’apprezzabile apertura manifestata dalla consigliera Giuseppina Fattori per la costruzione di un fronte comune di opposizione, alle manifestazioni di stima degli amici del movimento cinque stelle di Trecastelli. Quanto al lista “Trecastelli ai Cittadini” continuano le adesioni da ogni parte del Comune e questo ci inorgoglisce, sì da arricchire una lista già costituita dai militanti- promotori dotati di competenze e gran senso di responsabilità.

Come sempre riferito a tutti coloro che si sono confrontati con il sottoscritto, io mi sento un “veicolo democratico” attraverso il quale qualsiasi gruppo di cittadini potrà presentare al Comune proposte o eventuali interrogativi, anche perché al cospetto di una giunta che si ritiene inadeguata, il futuro non può che riservare a noi dell’opposizione quel compito di supplenza che si rivelerà via via sempre più crescente.

Pertanto, ora mi rivolgo al sindaco di Ripe Faustino Conigli, sì, il sindaco di Ripe, non è una svista, perché sino ad ora ha dimostrato di saper fare il sindaco solo di un pezzo del territorio, come negli anni passati, non essendo riuscito a proporre una sintesi, a partire dalla composizione della giunta, fatta di brave persone, ma che lascia più di qualche perplessità sulla capacità di rappresentare e di fornire con competenza adeguate risposte ad un territorio così vasto ed articolato.


da Nicola Peverelli
consigliere comunale Trecastelli ai Cittadini





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-06-2014 alle 16:49 sul giornale del 21 giugno 2014 - 1513 letture

In questo articolo si parla di politica, trecastelli, Nicola Peverelli, trecastelli ai cittadini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/6ar


Ancora una volta l'intervento del consigliere Peverelli conferma quanto fosse inadeguato a guidare questo Comune! In mezzo a cose anche condivisibili ( territorio poco rappresentato, divisioni nella maggioranza) deve per forza metterci quella punta di acida astiosità rivelata in campagna elettorale e che gli ha fatto perdere non pochi voti.
Quando parla di assessore non residente si riferisce a Valentina Marinelli che risiede in un enclave del Comune di Monteporzio all'interno di Ponterio.
Beh se il signor Peverelli avesse avuto la metà del collegamento col territorio che ha Valentina probabilmente avrebbe preso molti più voti, se ne ricordi prima di parlare a caso!

Si intruso hai ragione. E' sicuramente piu' adeguata a governare una giunta che sostiene che la regione ha assicurato 280.000 euro per 10 anni, quando invece il bilancio previsionale della regione ne prevede per il triennio 188,
188.000 all'anno per due fusioni(vallefoglia e trecastelli).Sono abituato a dire le cose come stanno e se questo significa essere acido continuero' ad esserlo! Un abbraccio intruso!

Speriamo che insieme alla Fattori ci sia un'opposizione che s'interessi, almeno questa, a tutto il territorio e che stia tra la gente non solo in campagna elettorale ma per tutti gli anni di mandato. La precedente opposizione a Ripe, come anche parte della scorsa maggioranza non in giunta, sembrava piuttosto decorativa.

Le voci libere a volte danno fastidio...

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Grazie dell'abbraccio Peverelli, la mia critica era esclusivamente indirizzata alla questione Marinelli, la considero una ennesima caduta di stile! Per il resto, come già sic,ritto, alcune cose sono condivisibili! Ti vaccio tanti auguri di buon lavoro!
Per Fante:
Le voci libere danno fastidio e non c'è più la mezza stagione