A Senigallia con il Frecciabianca, agevolazioni e rimborsi per i turisti

Frecciabianca 26/06/2014 - Frecciabianca Trenitalia anche questa estate fermerà a Senigallia, e il biglietto del treno sarà rimborsato a chi, sempre a Senigallia, si concederà una vacanza di almeno una settimana. Rimborso del 30%, invece, per chi si tratterrà soltanto un fine settimana. E, per tutti, un centro di prenotazione dedicato e un servizio di navette gratuite tra la stazione e gli alberghi.

Sono le proposte e le agevolazioni messe a punto da Assoturismo Confesercenti Marche e Trenitalia, per incentivare a Senigallia, un turismo estivo sostenibile capace di sfruttare al meglio le potenzialità del vettore ferroviario. Infatti chi sceglie il treno al posto dell’auto, ad esempio tra Milano e Senigallia, emetterà meno di un terzo di CO2 e consumerà quasi due terzi di energia in meno.

Così, già dal 15 giugno fino al 7 settembre, il Frecciabianca Trenitalia fermerà nella cittadina marchigiana il venerdì, il sabato e la domenica per collegare comodamente e senza cambi Senigallia alle principali città di Piemonte, Lombardia ed Emilia.

Le prenotazioni stanno già arrivando nelle numerosissime strutture che hanno aderito all’iniziativa, consultabili sui siti di Trenitalia e Confesercenti, www.trenitalia.com e www.confesercentimarche.it

Le nuove corse Frecciabianca alimenteranno un flusso turistico di famiglie, giovani e coppie che, grazie all’accordo Confesercenti-Trenitalia potranno risparmiare sui costi di viaggio e avranno a disposizione un booking center che ridurrà i tempi di attesa e faciliterà le operazioni di prenotazione: call center al numero +39.071.64753, lunedì martedì e giovedì dalle 9 alle 13 e il mercoledì e il venerdì dalle 15 alle 18, sul web alla mail senigalliaintreno@gmail.com.

I clienti di Trenitalia che soggiorneranno almeno una settimana negli alberghi convenzionati della cittadina marchigiana riceveranno direttamente dall’albergatore il rimborso del ticket ferroviario di andata. Se il soggiorno sale a due settimane il rimborso verrà esteso anche al biglietto di ritorno. Nel primo caso è previsto un massimo di 50 euro a persona che sale, nel secondo, a 100 euro. Un rimborso del 30% del prezzo del biglietto di andata verrà concesso a chi decide di trascorrere un week-end (almeno 2 notti nei fine settimana) e presenterà al gestore della struttura ospitante il biglietto ferroviario utilizzato per l’arrivo.

Coinvolta nell’iniziativa la flotta Frecciabianca e Intercity con partenza o arrivo nella stazione di Senigallia. I ticket di viaggio possono essere acquistati in tutte le biglietterie, self-service, agenzie di viaggio, ma anche sul web o telefonando al call center 892021.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-06-2014 alle 13:10 sul giornale del 27 giugno 2014 - 2923 letture

In questo articolo si parla di attualità, confesercenti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/6p0


Perfetto!
Questo si vuol dire fare "sistema".

Leonardo Maria Conti

26 giugno, 21:31
Qualcosa di simile lo avevo proposto lo scorso anno a Trenitalia e Ntv, con tariffe molto basse ma per incentivare la movida notturna invernale.rnLo spostamento dei giovani, avveniva con la partenza alle 16 da Milano con ritorno allo stesso orario nella domenica successiva. Le fermate intermedie dovevano essere Reggio Emilia, Bologna, Forlì e Rimini. Poi spettava ai vari gestori degli esercizi commerciali associarsi per offrire agevolazioni varie riguardanti il vitto, alloggio e quant'altro. Un'idea, poteva essere come luogo di attesa attrezzato l'ex Azienda di Soggiorno in piazza Morandi.