Musica e balli sul lungomare: sabato festa fino al mattino

movida 16/07/2014 - Musica e festa sul lungomare fino alle quattro del mattino. Gli operatori turistici chiedono una sorta di alternativa alla notte bianca e il sindaco li accontenta. Il primo cittadino ha firmato l'ordinanza con cui viene prorogata di un'ora il limite massimo per la riproduzione della musica. Fino alle quattro del mattino dunque su tutto il litorale di velluto si potrà fare festa, ballare e divertirsi come ai tempi della Notte Bianca.

Un evento ormai archiviato, come più volte ribadito dal sindaco Maurizio Mangialardi, che non vuol più sentire parlare di eccessi, bagordi e di giovani collassati a causa dell'alcol. Una forma di tutela che però non deve penalizzare gli operatori turistici. Ecco allora una sorta di compromesso fra l'esigenza, da un lato, di rimodulare e rivedere il format della Notte della Rotonda, e dall'altro, concedere, almeno per una sera, la possibilità di festeggiare oltre il limite orario consentito abitualmente. Ecco allora che sabato anziché alle 3 lo stop alla musica è posticipato, eccezionalmente, alle 4.

“Si è trattato di una richiesta che mi è stata esplicitamente fatta dagli operatori del lungomare e io ho acconsentito -spiega il sindaco Maurizio Mangialardi- è bene però fare chiarezza sui concetti di notte della Rotonda, di notti bianche e soprattutto di divertimento. La festa della Rotonda, pensata quest'anno con un target prettamente culturale e svoltasi di venerdì anche per la concomitanza dei Mondiali di Calcio, ha avuto un ottimo riscontro, sia di partecipazione che di programma. La Festa si è aperta ad un pubblico anche più adulto e alle famiglie con bambini. Questo ci spinge a proseguire, per quanto riguarda la Festa della Rotonda, su questa strada”. Il primo cittadino ha detto basta alle notti bianche intese come l'occasione per troppi ragazzini di ubriacarsi e riempire il pronto soccorso dell'ospedale di giovani collassati ma non ha posto veti al divertimento che si svolge secondo le regole.

“E' vero che ho detto basta alle notti bianche, quelle all'insegna degli eccessi e dell'abuso di alcol perchè è uno spettacolo indecoroso, che non vogliamo e che nuoce ai nostri giovani -prosegue Mangialardi- quando però ci sono richieste precise possiamo valutarle e discuterne insieme. Su questa base ci siamo confrontati con gli operatori che hanno chiesto la possibilità di prorogare di un'ora la musica sul lungomare sabato 19 e abbiamo acconsentito”.

Si tratta di una prova del nove per il primo cittadino. Se gli operatori chiedono un'alternativa alla notte bianca, che portava decine di migliaia di giovani sul lungomare, la prova si può fare purchè però non si ritorni agli eccessi degli anni passati. Fisiologicamente ogni sabato, purtroppo, si verificano episodi di giovani che eccedono con l'alcol, ma il fenonemo deve restare confinato e numericamente esiguo. Come ogni sera restano validi i regolamenti in vigore che vietano, ad esempio, il trasporto di alcolici, per i minori, all'interno di borse e zaini. Norma che spesso, soprattutto nel fine settimana, costa multe e sanzioni ai genitori, responsabili per i figli minori.






Questo è un articolo pubblicato il 16-07-2014 alle 23:50 sul giornale del 18 luglio 2014 - 2984 letture

In questo articolo si parla di attualità, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/7jP


francesco simoncioni

18 luglio, 09:48
complimenti cosi potremo vedere gruppi di minorenni ubriache spiagge ridotte in discarica, vomito su lettini, ricoveri per coma etilico etc..rnPer divertirsi non occorre fare l'alba, i fatti hanno dimostrato che solo il modo per agevolare lo sballo. L'amministrazione sbaglia ha il compito di educare e non solo di rincorre il consenso tra gli operatori.

andrea

18 luglio, 15:42
Commento sconsigliato, leggilo comunque

Come la giri sbagli: se fai la notte bianca ci si lamentera' del rumore, del caos, degli ubriachi etc; se non la fai si lamenteranno gli operatori turistici (anzi, alcuni) gia' nei guai per avere avuto finora un'estate che pareva Marzo.
Fate un po' come vi pare...