Il giorno dopo la tromba d'aria, si contano i danni. Le foto di un lettore

27/07/2014 - Domenica 27 luglio il maltempo ha finalmente concesso una tregua in Vallesina.


Sabato una tromba d'aria s'è abbattuta nello jesino, i residenti del quartiere Minonna hanno vissuto infatti i 6 minuti pià lunghi della loro vita, quando si sono visti piombare una tromba d'aria improvvisa che ha spazzato via coppi, pezzi di tetto, rami degli alberi. Una quercia secolare è stata abbattuta all'altezza dello svoncolo della ss 76 Val d'Esino, nello svincolo Jesi centro, bloccando la circolazione.

Domenica fortunatamente la pioggia incessante si è fermata, si è visto anche un debole sole. Ora è tempo di contare i danni.

Già immediatamente dopo la tromba d'aria, l'amministrazione di concerto con vigili del fuoco, protezione civile, forze dell'ordine, si era attivata per portare i primi soccorsi ai residenti della zona colpita. Interventi importantissimi, per cercare di arginare i danni soprattutto ai tetti di numerose abitazioni, i cui pezzi sono caduti in strada e sarebbero continuati a cadere se non fosse stato per il loro intervento.

Domenica mattina il sindaco Massimo Bacci ha convocato il vertice interforze in Comune con protezione civile, vigili del fuoco, tecnici comunali, polizia municipale, forze dell'ordine, associazioni di volontariato, Jesiservizi per programmare ed attivare gli interventi. Il comune chiederà lo 'stato di emergenza'.

La redazione pubblica numerose foto pervenuteci da un lettore, Luca Donninelli, che ringraziamo per le immagini scattate che ben rappresentano la forza devastante della tromba d'aria che si è abbattuta sul quartiere Minonna sabato pomeriggio.


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it






Questo è un articolo pubblicato il 27-07-2014 alle 21:49 sul giornale del 28 luglio 2014 - 6325 letture

In questo articolo si parla di cronaca, maltempo, jesi, Vallesina, tromba d'aria, cristina carnevali, articolo, minonna

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/7OE