Imesa, incontro con la norvegese Vard Electro per nuove collaborazioni

2' di lettura 07/08/2014 - Nella sede di Jesi, Sergio Schiavoni ha accolto i vertici dell’azienda per valutare sinergie nella fornitura di sistemi elettromeccanici per navi da lavoro I vertici di Imesa, l’azienda del Gruppo Schiavoni che si colloca tra i leader europei nelle costruzioni elettromeccaniche, hanno incontrato nei giorni scorsi, nella sede di Jesi, i rappresentanti della società norvegese Vard Electro per vagliare la possibilità di una collaborazione.


Vard Electro, realtà del Gruppo Vard specializzata in elettrotecnica navale avanzata e sistemi elettrici per industrie marittime globali e offshore, era rappresentata dal ceo, senior vice president management, Mr. Havard Saetre, mentre per Imesa erano presenti Sergio Schiavoni, fondatore dell’azienda e presidente del Gruppo Schiavoni, e il direttore generale Giuseppe Abramucci.

“Un’opportunità interessante per ampliare il nostro campo d’azione ai cantieri del Gruppo Vard presenti in tutto il mondo - ha commentato Sergio Schiavoni -; allo stesso tempo, la Vard Electro è interessata alla nostra tecnologia e a particolari tipologie di prodotto di cui al momento non dispone. Dunque si prospetta una sinergia vantaggiosa per entrambe le parti”.

Il Gruppo Vard è tra i leader a livello mondiale per la progettazione e costruzione in campo offshore di piattaforme e mezzi di supporto per l’estrazione e produzione di petrolio e gas naturale, oltre che per industrie di servizi petroliferi; ha il suo quartier generale in Norvegia e dispone di cantieri in molti paesi del mondo tra cui il Brasile, Romania e Vietnam, oltre che nella stessa Norvegia; produce mediamente due navi al mese ed impiega 11mila addetti.

E’ stata Fincantieri, che lo scorso anno ha acquisito la maggioranza di Vard e che da anni si avvale dei prodotti Imesa per le proprie navi, a promuovere l’incontro, per vagliare la possibilità di una collaborazione per la fornitura di quadri elettrici di media tensione per i sistemi di produzione e propulsione delle navi da lavoro, anche nel settore oil & gas. I sistemi elettrici prodotti da Imesa, infatti, sono già ampiamente apprezzati e utilizzati da tutti gli armatori che forniscono le maggiori società petrolifere del mondo.

Al termine della visita, Mr. Havard Saetre si è complimentato con Sergio Schiavoni per l’ottima qualità della produzione, soffermando la sua attenzione sull’alto valore tecnologico, la flessibilità e la sicurezza dei sistemi. Il prossimo incontro, per dare seguito agli accordi intrapresi, si terrà in Norvegia.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-08-2014 alle 23:12 sul giornale del 08 agosto 2014 - 2625 letture

In questo articolo si parla di jesi, Imesa S.p.A.

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/8k5





logoEV