Montemarciano: sorpresi nudi in auto, denunciati due uomini per atti osceni in luogo pubblico

3' di lettura 05/10/2014 - Intensificati anche in questo fine settimana i controlli da parte dei Carabinieri del Comando Compagnia di Senigallia. 10 pattuglie impegnate contemporaneamente in città dalle 21 di sabato alle 2 di domenica mattina.

Eseguiti posti di blocco alla circolazione stradale e perquisizioni. Un servizio a largo raggio finalizzato al contrasto delle forme di illegalità diffusa e controllo alla circolazione stradale. I dati derivanti dai controlli effettuati in senso generale sul piano della sicurezza: 143 persone identificate e controllate in banca dati, 82 veicoli controllati ed ispezionati; diverse perquisizioni personali eseguite su strada, 12 contravvenzioni elevate al codice della strada.

Inoltre anche questa settimana sono state controllate tutte e 14 le persone sottoposte agli arresti domiciliari a Senigallia e nei comuni limitrofi rientranti nel territorio di competenza della Compagnia Carabinieri. Nel corso del servizio, tra l’altro, i militari hanno denunciato in stato di libertà 4 persone: un 56enne residente a Serra de’ Conti per furto aggravato. L’uomo a seguito di segnalazione giunta al 112 è stato controllato dalla pattuglia del Nucleo Radiomobile nelle vicinanze del centro commerciale “Il Maestrale”, da dove si era allontanato dopo essersi impossessato, senza effettuare il pagamento alle casse, di quattro films in DVD per un valore complessivo di euro 46,00 circa. La refurtiva recuperata è stata restituita al negoziante.

Denuncia in stato di libertà anche per un pregiudicato 34enne originario di Pozzuoli (NA), residente in provincia di Milano, per furto aggravato. Il giovane è stato sorpreso da un’altra pattuglia del Nucleo Radiomobile a Montemarciano, subito dopo essersi impossessato di 5 litri di benzina che aveva prelevato da un’autovettura Daewoo Matiz, di proprietà di un 41enne del luogo, che si trovava regolarmente parcheggiata in via Gaggiola. Per compiere l’operazione aveva dovuto forzare, rompendolo, il tappo del bocchettone del serbatoio. Scoperto con la tanica piena di benzina appena rubata il giovane si è giustificato dicendo ai Carabinieri che la sua auto una Toyota Yaris era rimasta senza benzina.

Due uomini, un 52enne di Ancona ed un 49enne di Montemarciano sono stati infine denunciati per atti osceni in luogo pubblico. A seguito di alcune segnalazioni anonime giunte al 112, i Carabinieri della Stazione di Montemarciano hanno controllato ed identificato i due mentre erano intenti a compiere atti sessuali completamente nudi all’interno di una Opel Adam, di proprietà del 52enne, posteggiata in via I° maggio, in corrispondenza dell’illuminazione pubblica e quindi ben visibili. I due sono stati invitati a rivestirsi immediatamente e sono stati accompagnati in caserma per gli adempimenti previsti.

Sempre nel corso del servizio a largo raggio un 29enne di Senigallia residente a Ostra Vetere, sottoposto a perquisizione personale dalla pattuglia di Ostra Vetere, è stato trovato in possesso di un involucro contenente qualche grammo di marijuana. La droga è stata sottoposta a sequestro amministrativo. Il giovane, già recidivo, sarà segnalato all’Ufficio Territoriale del Governo di Ancona, per uso personale non terapeutico di sostanze stupefacenti.






Questo è un articolo pubblicato il 05-10-2014 alle 16:53 sul giornale del 06 ottobre 2014 - 1540 letture

In questo articolo si parla di cronaca, ostra vetere, montemarciano, carabinieri, redazione, arresto, serra de' conti, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/0DH


radom Utente Vip

05 ottobre, 20:40
Spero che la massiccia presenza esterna non condizioni, negativamente, l'attivita' d'indagine e d'investigazione, perche' credo che solo con questo tipo d'indagine si puo' acciuffare anche qualche pesce grosso.

Non capisco perché si dovrebbe smettere di controllare la micro-criminalità. Anche i pesci grossi (ammesso che a Senigallia ce ne siano) nuotano meglio nel mare sporco. E il cosiddetto controllo del territorio è fondamentale per rendere la vita difficile ai grossi traffici.




logoEV