Acqua, Petrolati a Abbondanzieri: 'Confermo le mie dimissioni e chiedo anche a tutto il CDA di dimettersi'

acqua del rubinetto 10/10/2014 - Apprezzo l'invito del Presidente Abbondanzieri a ritirare le mie dimissioni, ma purtroppo non posso fare altro che confermarle e anzi , dichiara Mariano Petrolati “ chiedo anche tutto gli altri componenti del CDA a dimettersi, questo e' un ente che ormai e' subalterno nei fatti alla politica della Multiservizi spa.”

Contesto le dichiarazione del presidente , l'Aato ha di fatto autorizzato l'aumentato delle tariffe rispetto alla proposta approvato in CDA e trasmessa a tutti i SINDACI . Siamo passati da 27,10 euro di deposito cauzionale per le famiglie a 86,66 , non e' forse questo un aumento ?

Presto i cittadini Marchigiani si accorgeranno della beffa! E allora vedremo Presidente chi aveva ragione .
Certo dimenticavo, prosegue Petrolati “ nella sua dichiarazione comparsa nei quotidiani locali, si riferisce che l'AATO ha diminuito la proposta di MULTISERVIZI , questo e' vero ! Ma che fine ha fatto la nostra proposta? Perche' ha ritirato la proposta dell' AATO 2 senza averlo deciso in CDA ?

La verita' purtroppo e' un altra, non si e' voluto impedire a Multiservizi spa di togliere dalle tasche dei cittadini Marchigiani ulteriori 4 milioni di euro e di questo io non voglio essere corresponsabile !!
Caro Presidente, un dato per finire la mia riflessione, abbiamo tolto 4 Milioni ai cittadini Marchigiani per trasferirli nelle Casse della Multiservizi, a garanzia delle morosita' , ma Lei si e' dimenticata di riferire, nella dichiarazione comparsa sui quotidiani, che in Provincia di Ancona i casi di distacchi per morosita' sono tra i piu' bassi d'Italia .

L'aumento del deposito cauzionale non e' quindi solo un modo per fare cassa a spese delle famiglie, visto che non ha nessun fondamento oggettivo?”






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-10-2014 alle 16:47 sul giornale del 11 ottobre 2014 - 1608 letture

In questo articolo si parla di politica, Mariano Petrolati, Aato n.2

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/0TK


Fabio Tino

10 ottobre, 23:29
Il Sig. Petrolati ha perfettamente ragione e dovrebbe chiedere le dimissioni della Sig.ra Abbondanzieri invece delle sue. Infatti la sig.ra Abbondanzieri non solo ha calpestato le decisoni di un cda, ma, in piena autonomia, ha posto in maniera grossolana la condizione per mettere pesantemente le mani nelle tasche dei marchigiani. Ed in particolare di quelli appartenenti ai ceti meno abbienti. Alla faccia dell'acqua bene pubblico!!!!

Avevo chiesto un chiarimento, mi pare di averlo ricevuto.
Graze, Sig. Petrolati.
E per favore ci ripensi.
Saluti

Tarcisio Torreggiani

11 ottobre, 20:25
Bravo Petrolati!