Regionali: Tombolini (60100) "PD: due pesi, due misure per candidare al terzo mandato..."

Stefano Tombolini 20/05/2015 - Se Spacca, Presidente della Regione Marche uscente avesse avuto il background di Vasco Errani non ci sarebbe stata alcuna discussione a ricandidarlo per il terzo mandato; si perchè proprio l'ex Presidente dell'Emilia Romagna è stato Presidente della Regione dal 1999 al 2014, 15 anni di Governo corrispondenti a 3 mandati, proprio quelli contestati a Spacca.

Ma Errani effettivamente ha tutta un'altra storia rispetto a Spacca, in fondo proviene dal PCI al quale si inscrisse negli anni 70, mentre Spacca proviene dalla DC, sembra strano ma questa differenza è sostanziale, del resto l'attuale candidato a Presidente del PD, oltre ad essere pesarese ha la stessa origine di Errani, quella Sinistra Democratica che per i reggenti del PD marchigiano deve continuare a governare la Regione e a ricoprire tutti i ruoli dirigenziali. Purtroppo Spacca non dava questa garanzia ecco allora la necessità di cambiare, di "far fuori" il Presidente che ha creato la MacroRegione Adratico-Ionica, che ha risistemato la Sanità Regionale, che ha portato le Marche al titolo di Regione Imprenditoriale Europea nel 2014, che ha puntato su un sistema integrato di cultura e turismo ottendendo risultati importanti in termini di bandiere blu e bandiere arancioni che testimoniano la preziosità dei luoghi della nostra Regione, e si potrebbe contiunare a lungo.

Ma tutto questo non può bastare ad un partito che è interessato principalmente all'occupazione delle poltrone, che presenta candidati "nuovi" per il consiglio regionale, tutte persone con alle spalle anni di assessorati nei vari comuni, molti segretari dei consiglieri regionali uscenti, molti perdenti a vecchie elezioni amministrative, europee, nazionali che proprio per questo vanno però ricollocati perchè fedeli alle discipline del partito...chissà se proprio questo PD Marchigiano, partito della novità, del cambiamento, del rinnovamento ha già pronta l'ipotetica Giunta Ceriscioli, magari composta dal Segretario Regionale e da qualche Assessore uscente non ricandidato proprio perchè pronto a tornare a fare l'Assessore?!? Del resto è stato proprio il PD a volere la possibilità di avere una Giunta composta da 6 Assessori Esterni su 6!


da Stefano Tombolini
    Lista civica “Sessantacento Ancona”





Questo è uno spazio elettorale autogestito pubblicato il 20-05-2015 alle 09:37 sul giornale del 21 maggio 2015 - 1017 letture

In questo articolo si parla di politica, ancona, Lista Civica, sessantacento, stefano tombolini, spazio elettorale autogestito

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ajFj


caro Tombolini,i politici di carriera hanno dimostrato che sono una tragedia per l'Italia. Lo dimostra la morte di tutti partiti della prima repubblica, e lo dimostra la disaffezione che inesorabilmente ha preso gli elettori.Ma indipendentemente da questa considerazione non so capacitarmi il voltafaccia di Spacca.Non so come faccia a chiedere agli elettori che lo hanno votato in precedenza di votare per lui che ora è appoggiato dalla destra del sig b.Veramente non so nemmeno capacitarmi come quelli che sono stati alla opposizione fino a ieri ora lo possano votare.Ma si sa, i trasformismi sono pieni della nostra decadente politica e si sono sempre fondati sulla memoria corta degli italiani oltre che da una buona dose di "pelo sullo stomaco".Da parte mia, mi guarderò bene di votare e far votare per Spacca anche perchè addebito a lui la politica di delocalizzazione di imprese importanti della regione che ora ha messo in strada tanti lavoratori.Famosi sono i suoi viaggi in Cina e la promozione della delocalizzazione.Promozione che anni fa contestai a un congresso della confartigianato e per cui fui ripreso dal segretario ancora in carica.Spero che ora i miei ex colleghi si ricordino che tanti loro problemi sono legati anche alla politica dell'ormai vecchio presidente e non lo votino

Che altro dire? solo che non mi farò ingannare dal tentativo dei due contendenti di far passare tutto per un referendum fra SPACCA ed il PD che sono stati insieme per tutto questo tempo ed ora privi di qualsiasi progettualità, ma legati al potere, stanno cercando di ingannare gli elettori che però probabilmente andranno al mare o voteranno altri.