Staffolo e San Paolo: sabato la IV Giornata della memoria dell'Appuntato Domenico Ricci

20/05/2015 - Sabato 23 maggio, a Staffolo e San Paolo di Jesi, si festeggia la IV Giornata in memoria dell'Appuntato Domenico Ricci: "Quando una parola vale più di cento armi". Le testimonianze di Benedetta Tobagi, Giampaolo Mattei e Ilaria Moroni agli studenti della Vallesina.

 

Sono già numerose le scuole che hanno dato la  loro adesione alla IV Giornata per la memoria delle vittime del terrorismo, "Quando una parola vale più di cento armi", che si terrà sabato prossimo 23 maggio a Staffolo e San Paolo di Jesi.

Nel complesso sono attesi almeno 200 studenti dell'ITIS "Marconi" e dell'IIS "Galilei" di Jesi, nonché delle scuole elementari e medie inferiori dei due comuni organizzatori, di Castelbellino, Monte Roberto e Cingoli.

Il tutto per una giornata istituita dai Comuni di San Paolo di Jesi e Staffolo a partire dal 2012 per promuovere, nel ricordo di Domenico Ricci (caposcorta di Aldo Moro caduto in via Fani), la conoscenza tra i giovani di un periodo chiave della storia italiana.  

Come da tradizione la giornata si snoderà in due appuntamenti. Al mattino a Staffolo, presso la sala convegni di via Coste 12, a partire dalle ore 9 porteranno le loro testimonianze e risponderanno alle domande di studenti e cittadini la giornalista e scrittrice Benedetta Tobagi (figlia del giornalista Walter Tobagi assassinato nel maggio 1980), Giampaolo Mattei (fratello minore di Virgilio e Stefano, giovanissime vittime del rogo di Primavalle del '73) e Ilaria Moroni, responsabile dell'Archivio Flamigni e coordinatrice della "Rete degli Archivi per non dimenticare".

Il convegno, moderato da Andrea Brunori, vedrà il saluto dei due primi cittadini organizzatori, Patrizia Rosini e Sandro Barcaglioni, e di Giovanni Ricci, figlio dell'appuntato Ricci e instancabile ‘portavoce' della memoria e della cultura del dialogo tra le nuove generazioni.

  Nel pomeriggio le celebrazioni si sposteranno a San Paolo di Jesi.

Alle 16 presso il cimitero cittadino si celebrerà un momento di raccoglimento sulla tomba dell'Appuntato dei Carabinieri Medaglia d'Oro al Valor Civile Domenico Ricci, con la presenza dei massimi rappresentanti della Legione Carabinieri Marche.

  "Per me e per i miei familiare portare un evento tanto importante per ‘fare memoria'  nella terra di origine di mio padre è un sogno che si realizza - spiega Giovanni Ricci -. Vedere, di anno in anno, la partecipazione di tanti studenti e l'impegno di tante persone affinché la manifestazione cresca costantemente è un motivo di grande gioia, poiché stiamo contribuendo a costruire la cultura del dialogo, del rispetto e della democrazia"  

La giornata vanta i patrocini di Arma dei Carabinieri, Polizia di Stato, Regione Marche, Provincia di Ancona, Ass. Naz. Carabinieri, la collaborazione della Sezione di Staffolo e San Paolo dell'Ass. Carabinieri in congedo ed è sostenuta da Fondazione Carifac, BCC Filottrano e Hotel Federico II.  






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-05-2015 alle 23:03 sul giornale del 21 maggio 2015 - 1588 letture

In questo articolo si parla di attualità, giornata della memoria, staffolo, san paolo di jesi, Domenico Ricci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ajHN