Montecarotto: il 6 gennaio la 32^ Rassegna Nazionale della Pasquella

03/01/2016 - Torna la 32^ Rassegna Nazionale della PASQUELLA (Canto rituale di questua) a Montecarotto il 6 gennaio.

La Rassegna della Pasquella, questa ormai “storica” manifestazione fondata sul recupero e sulla rivitalizzazione di una delle testimonianze vive della nostra comune cultura popolare, legata ai rituali di questua del solstizio d’inverno ed alle sue forme di propiziazione legate a credenze pre-cristiane ed antichi riti di fertilità, fortemente voluta dall’Amministrazione Comunale di Montecarotto, e curata dal Centro Tradizioni Popolari e dal Gruppo “La Macina” , con la collaborazione , della locale Pro-Loco, e della Protezione Civile Comunale, con l’alto patrocinio della Regione Marche e della Provincia di Ancona, arrivata alla trentaduesima edizione si svolgerà, mercoledì 6 gennaio 2016 (Giorno dell’Epifania), con il seguente tradizionale Programma.

Nel corso dell’intera mattinata, gruppi di autentici portatori della tradizione, provenienti da tutte le Marche e da altre regioni italiane, arriveranno sin dalle otto del mattino, accolti e “presi in carico” da altrettanti accompagnatori locali e da loro “presentati” casa par casa, in tutte le zone della campagna e del paese di Montecarotto, dove porteranno, alla maniera di una volta, secondo l’antico rito, il canto augurale della Pasquella.

La gente, come al solito, accoglierà con simpatia tutti i Gruppi, “ripagandoli” con generose offerte di denaro e soprattutto con abbondanti libagioni.

Così per tutta la mattinata, Montecarotto, sarà letteralmente inondato di musiche, di canti e di suoni, che renderanno ancora più magica e surreale, questa incredibile festa popolare di inizio anno.

Dopo la questua del mattino, i Gruppi presenti alla Rassegna, si ritroveranno in Piazza del Teatro, dove da mezzogiorno e trenta all’una (prima del pranzo comunitario di ringraziamento offerto a tutti gli “artisti” popolari e ai loro collaboratori, dall’Amministrazione Comunale) daranno vita al solito, spontaneo, gioioso “concerto popolare”, per la gioia di tutti i presenti.

Nel pomeriggio, dalle ore 15,30, nel Teatro Comunale, Gastone Pietrucci, coordinato da Giorgio Cellinese e Paola Ricci, presenterà: “LA PASQUELLA A TEATRO” Rassegna di canti e danze della tradizione popolare) con la presenza e l’esibizione di tutti i Gruppi presenti alla Rassegna. Coordinamento: Giorgio Cellinese, Paola Ricci e Filippo Paolasini. Cura e presentazione: Gastone Pietrucci. Ingresso Libero sino ad esaurimento dei posti.

All’uscita dei Gruppi dal Teatro (dalle ore 16,00, sino alle ore 20,00), ci sarà l’Esibizione estemporanea dei gruppi popolari tra la gente, in piena libertà, riscaldati da caldarroste e “vin-brulè”.

Questo momento comunitario e “libero” dei pasquellari darà modo al pubblico di poterli ascoltare nelle condizioni ideali, dal vivo, senza l’ausilio di nessuna amplificazione, in un’atmosfera molto serena, divertente e coinvolgente di festa e di musica di strada.

Attualmente, grazie a questa Rassegna ed al lavoro continuo e costante di Gastone Pietrucci e de La Macina sul territorio, assistiamo da alcuni anni, ad una nuova “rinascenza” del fenomeno ed al crescere e proliferare inevitabile, di iniziative, più o meno spontanee, per lo più imitative, più o meno valide, ma comunque attestante un certo interesse o perlomeno curiosità per il fenomeno.

Quindi davvero importante e meritoria questa Rassegna della Pasquella di Montecarotto, perché fa rivivere una tradizione, che altrimenti la civiltà tecnologica rischia di far dimenticare per sempre. Ma l’annuale appuntamento di Montecarotto è anche un modo per ritrovarsi e rinnovare, anno dopo anno, legami di rapporti sociali e culturali condivisi. Un paese in musica, ricco di interessi e di suggestioni, che ogni anno coinvolge sempre più il pubblico, in una festa popolare, che per la “libertà” e la spontaneità con cui viene vissuta, si distingue nettamente dall’attuale sconfortante panorama di falsificazione e di massificazione operate sulla cultura tradizionale e sulla civiltà popolare.

La foto del manifesto ufficiale di quest’anno: “La Pasquella in allegria tutte le feste si porta via” è opera di Elio Sebastianelli , vincitore del Concorso Fotografico indetto nella passata edizione dal Comune di Montecarotto e ritrae uno dei più importanti suonatori di organetto, il filottranese, Antonio Benigni.

PROGRAMMA ANALITICO DELLA “PASQUELLA” 2016 (Montecarotto , mercoledì 6 gennaio 2016)

MERCOLEDI’ 6 GENNAIO

Mattino:

Ore 8,00 - Riunione dei Gruppi partecipanti in Piazza del Teatro

Ore 8,30-12,00 - Il canto rituale di questua viene portato casa per casa, in tutte le contrade del Comune e dei paesi vicini.

Ore 12,00-12,30 - Concerto spontaneo e comunitario dei Gruppi in Piazza del Teatro

Ore 13,00 - Colazione di saluto e di ringraziamento offerta a tutti i cantori e suonatori Popolari ed ai collaboratori della “Pasquella” dall’Amministrazione Comunale

Pomeriggio:

Ore 15, 30 - Teatro Comunale “LA PASQUELLA A TEATRO” Rassegna di canti e danze della tradizione popolare con il coordinamento di Giorgio Cellinese, Paola Ricci e Filippo Paolasini. Cura e e presentazione di Gastone Pietrucci Ingresso Libero sino ad esaurimento dei posti

Ore 16,00-20,00- Piazza del Teatro – In uscita dal Teatro, a conclusione della Rassegna: Esibizione estemporanea dei Gruppi tra la gente in piena libertà riscaldati da caldarroste vin brulè.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-01-2016 alle 18:51 sul giornale del 04 gennaio 2016 - 2113 letture

In questo articolo si parla di montecarotto, spettacoli, pasquella

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ar0Y