Nuovo Palascherma nell'area ed Sadam, Bacci: 'Parte una grande afida'

Firmato protocollo per il nuovo Palascherma di Jesi 17/05/2016 - E' partita ufficialmente la sfida per vedere realizzato nell'area ex Sadam un Palascherma. E' stato infatti firmato, martedì pomeriggio, il protocollo d'intesa per avviare lo studio di fattibilità del progetto.

Il protocollo è stato firmato oltre che dal Comune di Jesi da tutti i partners che collaboreranno per vedere realizzato il progetto: il gruppo Maccaferri, il Club Scherma Jesi, la Banca Popolare di Ancona. Ma il progetto avrà anche il supporto dell'Università Politecnica delle Marche.

Il nuovo Palascherma è pensato per ospitare gli atleti nei loro allenamenti quotidiani, nelle gare. Il club scherma dei record, il più titolato al mondo, fucina di campioni passati, presenti e futuri, potrà avere quindi una sede degna del suo blasone. "Si tratterà di un impianto moderno, dotato dei migliori servizi, per essere una struttura di riferimento nazionale di questa disciplina sportiva. Duplice l'obiettivo: valorizzare il ruolo e il brand della straordinaria scuola di scherma della nostra città, ospitare a Jesi eventi e manifestazioni italiani ed internazionali", spiega il sindaco Bacci, che prosegue: "È una sfida ambiziosa, ma tutti i firmatari hanno espresso la medesima convinzione: c'è la volontà di fare insieme un salto di qualità, c'è l'ottimismo per riuscirci".

L'attuale sede del club di via Solazzi potrà invece ospitare un museo per celebrare i titoli mondiali conquistati.


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it




Questo è un articolo pubblicato il 17-05-2016 alle 23:35 sul giornale del 18 maggio 2016 - 1807 letture

In questo articolo si parla di attualità, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aw4g