"Eureka! Funziona", la creatività dei bambini delle elementari premiata da Confindustria Ancona

19/05/2016 - “Eureka! Funziona!” Arriva il giorno della premiazione presso la sede Confindustria di Ancona per i trecentocinquanta alunni delle scuole elementari di tutta la provincia coinvolti nel progetto di realizzazione di un giocattolo. Progetto che, promosso a livello nazionale da Federmeccanica con il patrocinio del Miur e organizzato dal Gruppo Giovani di Confindustria Ancona (con l’invio di un piccolo kit ai partecipanti), ha impegnato otto istituti comprensivi del territorio anconetano. Le regole per gli inventori? Solo due. Il giocattolo doveva essere il puro frutto della creatività dei bambini e doveva potersi muovere autonomamente.

Il tema scelto è stato infatti quello dell’automazione, asset del quarta rivoluzione industriale che stiamo vivendo (la “Industry 4.0). Insomma bambini artefici del futuro con la loro fantasia, sfruttata però in team di quattro o cinque elementi in cui ognuno ha avuto il suo ruolo: il disegnatore tecnico, il redattore del diario di bordo, il costruttore materiale e persino il pubblicitario. Le scuole coinvolte sono state otto: l’Istituto Comprensivo Sassoferrato con la primaria Brillarelli, l’Istituto Comprensivo Arcevia con la primaria Magagnini di Montecarotto, l’Istituto Comprensivo Lorenzo Lotto di Jesi con le primarie F. Conti e G. Mestica, l’Istituto Comprensivo Ancona Nord di Palombina con la primaria Mercantini, l’Istituto Comprensivo Falconara Centro di Falconara Marittima con la primaria Dante Alighieri, l’Istituto Comprensivo di Cerreto d’Esi con la primaria Tommaso Lippera e l’Istituto Comprensivo Marco Polo di Fabriano primaria Mazzini.

Venti ore di attività divise in otto settimane hanno portato sul podio della competizione – con la cerimonia di premiazione alle 11.00 - Aereo Flash dell’istituto Comprensivo Arcevia – Montecarotto (modellino di aeroplano con elica funzionante) per le classi terze, Isotta Ecocar dell’istituto Comprensivo Lorenzo Lotto di Jesi (automobile che si ispira ai principi di ecocompatibilità) per le classi quarte e Ascensore dell’istituto Comprensivo Falconara Centro (ascensore in scala funzionante attraverso un’inversione di polarità) per le classi quinte. Attirati dalla colazione a base di pizza offerta a partire dalle 9.00 e intrattenuti da dj Alvin, i ragazzi delle diciannove classi presenti hanno ascoltato con piacere le parole dei rappresentanti.

Il presidente Claudio Schiavoni ha ha voluto dare loro il suo benvenuto: “Siate orgogliosi di quel che avete fatto in questi mesi, perché creare qualcosa di originale è quello che fanno tutti gli imprenditori che mandano avanti questo Paese con la stessa creatività e passione che voi avete messo in questo progetto”. Il direttore Filippo Schittone ha ricordato invece che “Inventare qualcosa di nuovo oggi è molto più complicato di quando, nella seconda metà del 1800, Thomas Alva Edison depositò oltre 1.000 brevetti. Ma le competenze di Edison sono le competenze che voi stessi possedete: la tenacia, la creatività, il metodo, l’impegno nello studio ed infine la passione per quel che si fa. Competenze che voi avete messo in campo con questo progetto e che vi saranno utili nel prossimo futuro.” Infine Marco Del Moro, presidente dei Giovani Imprenditori, ha ringraziato bambini e maestre per l’impegno dimostrato e il tempo dedicato al progetto: “Ci sono due cose importanti che sono sicuro avete imparato con questo progetto. La prima è non smettere mai di chiedervi il perché delle cose, farvi sempre domande e non accontentarvi delle risposte. La seconda è non arrendervi davanti a chi vi dice ‘questa cosa è impossibile da fare’: se l’avete pensata, è possibile!”. Se i vincitori hanno potuto ottenere libri e materiale didattico, ha tutti quanti è stato comunque consegnato un quaderno a quadretti “Eureka” con tanto di matita.


di Enrico Fede
redazione@vivereancona.it

 






Questo è un articolo pubblicato il 19-05-2016 alle 15:43 sul giornale del 20 maggio 2016 - 1848 letture

In questo articolo si parla di attualità, Confindustria Ancona, scuole elementari, articolo, Enrico Fede

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aw8i