MeetUp Spazio Libero: 'Torre Erap a San Giuseppe, pronti a diffidare amministrazione comunale e regionale'

Meetup Spazio Libero di Jesi 07/09/2016 - In merito alla costruzione del palazzone ERAP, prendiamo atto che il Sindaco, con le sue recenti dichiarazioni sulla stampa locale, non ha provato a difendere la validità politica e l’utilità sociale dell’operazione, che difatti è deleteria per il quartiere e la città, ma si è limitato a ripetere un’unica considerazione: non si può tornare indietro perché ciò significherebbe dover restituire circa 1 milione di euro.


Immaginiamo che si riferisca alle spese sostenute dall’ERAP per l’acquisto del terreno (ceduto per 850.000 euro dalla STU, non dal Comune) e per la progettazione. Nei nostri precedenti comunicati abbiamo già indicato un possibile percorso per risolvere eventuali contenziosi. Cogliamo l’occasione per approfondire ulteriormente.

LE SPESE DELL’ ERAP, comprese quelle per l’acquisto del terreno, SONO COPERTE DAL CONTRIBUTO REGIONALE

Da quanto abbiamo appreso leggendo e studiando parte della documentazione inerente la pratica, risulta che l’ERAP non rischia la perdita del rimborso delle spese che ha già sostenuto, dato che l’acquisto del terreno rientra già nel contributo regionale di circa 2 milioni di euro ottenuto dall’ERAP dopo la “vittoria” del bando emesso dal Comune di Jesi.

IL PALAZZONE DEVE ESSERE COSTRUITO PER RIMEDIARE AI “BUFFI” DELLA STU?
Il Sindaco ha rilasciato dichiarazioni alla stampa nello scorso febbraio, parlando di “…. milioni di euro buttati letteralmente via per operazioni su alcune società partecipate come la STU, di cui avremo modo di ricostruire alla città la genesi ed i risultati prodotti in termini di indebitamento e costi per la collettività”. Sembra che la STU, società di cui il Comune è unico socio, ora in liquidazione, messa in piedi nel 2007 dall’allora assessore Olivi, abbia lasciato un bel segno NEGATIVO. L’unica entrata avuta dalla STU pare sia quella relativa alla vendita proprio del terreno su cui si vorrebbe costruire il palazzone in via Tessitori; una vendita resasi quindi indispensabile per sostenere le SUE SPESE DI (MALA) GESTIONE. Quella vendita è stata anche il presupposto indispensabile che ha portato l’ERAP ad ottenere il contributo regionale e progettare il palazzone.

CHI DOVREBBE PAGARE LE CONSEGUENZE DELLA (MALA) GESTIONE?
A dover pagare, a nostro avviso, dovrebbero essere i responsabili di questo “affare” che adesso, invece, si verrebbe scaricare sulle spalle dei cittadini del quartiere San Giuseppe (ma non solo) con il peggioramento delle loro condizioni di vita quotidiana. Qualora si dovesse poi far fronte ad eventuali diritti vantati dall’ERAP, si potrebbe intervenire con misure compensative, approfittando delle operazioni di compravendita già poste in essere dal Comune sempre in favore dell’ERAP, relative ad alcuni immobili comunali siti in Via S. Pietro Martire, Via del Forno, Via San Marino e Vicolo delle Terme, piuttosto che dissiparne i ricavi nell’improbabile (e sicuramente non prioritaria) riqualificazione di Piazza Pergolesi, con tanto di spostamento del monumento.

ASSEMBLEA PUBBLICA E TRASPARENZA
In conclusione invitiamo il Sindaco ad organizzare urgentemente un confronto pubblico con il quartiere, con noi e tutta la cittadinanza per giungere ad una soluzione. In preparazione all’incontro gli chiediamo:

- di rendere pubblico sul sito internet del Comune di Jesi TUTTO il fascicolo del procedimento relativo alla costruzione dell’edificio di via Tessitori;
- di rendere immediatamente pubblici sullo stesso sito i bilanci della STU. Speriamo che l’Amministrazione Comunale sia disponibile al confronto.

Diversamente saremo costretti a valutare seriamente azioni di diffida verso l’Amministrazione comunale, quella regionale e nei confronti delle rispettive dirigenze, oltre che a rivolgere un esposto presso le autorità di controllo della spesa pubblica.


da MeetUp “Spazio Libero – Jesi”





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-09-2016 alle 16:06 sul giornale del 08 settembre 2016 - 900 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, san giuseppe, MeetUp “Spazio Libero – Jesi”, meetup spazio libero, torre erap

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aAVR