Calcio: crollo inaspettato della Jesina, al Carotti passa il Campobasso

Jesina - Campobasso al Carotti di Jesi 18/09/2016 - La Jesina che non ti aspetti, perde pesantemente a domicilio con il Campobasso, squadra giovane, ma di qualità, che ha portato via i tre punti con una facilità perfino eccessiva.


Ovviamente merito del Campobasso, ma anche demerito della Jesina, eppure la squadra di Vagnoni sapeva chiaramente che doveva tornare a fare punti, contro un Campobasso, sulla carta lontano parente della squadra che lo scorso anno aveva dichiarato ambizioni di promozione e soprattutto far dimenticare le incertezze del match di Matelica.

Parte forte la Jesina e già al terzo minuto, dopo un paio di scorribande di Trudo, che semina il panico nella retroguardia ospite, arriva il vantaggio della squadra di casa: bel controllo di Shiba all’altezza del limite dell’area ospite. Il suo traversone taglia fuori l’intera difesa, a centro area Cardinali, tra una selva di gambe, indovina il varco giusto e infila la porta del Campobasso. 1-0!

Jesina padrona del campo fino al quarto d’ora, poi il Campobasso riesce a organizzarsi e la rete da cineteca di Fioretti, che vale il pareggio, dà coraggio alla squadra di Novelli. È il 16’, dalla bandierina cross di Medori a centro area, la rovesciata acrobatica di Fioretti, non dà scampo a Tavoni. 1-1! Meritati gli applausi da parte del pubblico di casa, ma sorge spontanea la domanda, perché su un calcio piazzato, gli è stata lasciata tanta libertà per andare alla conclusione.

Al 18’ ci prova Shiba, bella azione personale, botta potente, al di poco.

Purtroppo al 26’, inspiegabilmente Censori, uno dei giocatori di casa, che dovrebbe dare esperienza e sicurezza, perde palla e lascia via libera a Fioretti, che batte ancora Tavoni. 1-2!

Al 39’ e 40’ Trudo torna a essere pericoloso, dopo un lungo letargo, lasciando prima partire un diagonale dal limite, finito fuori, tentando poi la rovesciata acrobatica, senza troppa fortuna con la palla sul fondo.


La ripresa inizia con la Jesina evidentemente vogliosa di rimediare, ma la squadra di Vagnoni gioca in maniera confusionaria, approssimativa, non riesce a farsi pericolosa, al contrario finisce con il complicarsi ulteriormente la vita. Infatti all’11’ passa ancora il Campobasso. Lancio da metà campo di Esposito, difesa ferma, Grazioso ha tutto il tempo di prendere la mira e con un delizioso piatto destro, infila la porta a fil di palo. 1-3!

Per tutto il resto del match è buio pesto, la Jesina ci prova in più di una occasione, ma non serve, il doppio vantaggio permette al Campobasso di non soffrire più.
Alla fine del match qualche contestazione dei tifosi dietro alla panchina: è presto per i processi, il campionato è lungo, ma una riflessione è d’obbligo. Perdere così fa male.


JESINA-CAMPOBASSO 1-3

Jesina:
Tavoni, Compagnucci, Anconetani, Cardinali, Tafani, Di Natale (11’ st Pierandrei), Proesmans, Censori (41’ pt Bontà), Shiba, Trudo (20’ st Carnevali), Cameruccio. All.: Vagnoni
Campobasso: Palumbo, Frezzi 39’ st Corbo), De Matteis, Meduri, D’Angelo, Esposito, Improta, Voltasio, Fioretti, Grazioso, Mulatero (16’ st Kimpala). All.: Novelli.

Arbitro: Spataru di Siena

Reti: 3’ pt Cardinali, 16’ e 26’ pt Fioretti, 11’ st Grazioso.

Ammoniti: 29’ pt Censori, 5’ st Palumbo, 27’ st Proesmans, 29’Alessandroni, 34’ st Voltasio, 41’ st Carnevali.

Spettatori: 1000 circa

Calci d’angolo: 5-4






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-09-2016 alle 17:12 sul giornale del 19 settembre 2016 - 1775 letture

In questo articolo si parla di sport

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aBjN